Smetti di pubblicare foto dei figli di altre persone

Bambini
non-postare-foto-di-bambini-1

Mamma spaventosa e Ariel Skelley/Getty

NFT

Là. L'ho detto. L'elefante nella stanza è stato affrontato. No, non importa se sei la nonna, il nonno, la zia, il cugino, lo zio, la mamma del migliore amico o il vicino di casa di quel bambino... se non hai il permesso dei genitori del bambino per pubblicare quella foto specifica (sì, vado un po' di più qui e chiedo ogni singola foto di un bambino che non hai custodia /tutela/è cresciuto dai tuoi lombi, dovresti chiedere il permesso ai genitori di quel bambino), NON LO PUBBLICA.

Ma la mamma del bambino lo ha pubblicato su tutto il suo Facebook, per non parlare del suo Instagram! Se non voleva che ripubblicassi quella foto, non avrebbe dovuto condividerla.



Ecco il punto. Sono una mamma di tre bambini piccoli. Sono piuttosto attivo sui social media. Pubblico molte foto e storie dei miei figli. Ma vuoi sapere la differenza? io conoscere chi è sui miei social media. Controllo non solo chi è nella mia lista di amici, ma cosa i miei amici possono condividere con quale pubblico. Se nonna Sue scarica la foto di mio figlio e la ripubblica su sua pagina, improvvisamente non ho più alcun controllo su chi ha accesso alla foto di mio figlio. Non so chi ci sia sul Facebook di nonna Sue. Non so chi sia nonna Sue in realtà conosce sul suo Facebook. Non so nemmeno quali siano le restrizioni sulla privacy di nonna Sue.

NFT

Il mondo è un posto pericoloso e difficile. Certo, potresti essere la zia e pensare, mamma orsa è prepotente! Certo che so chi c'è sul mio Facebook, lo farei mai lasciate che qualcuno mi piace sulla mia pagina! Non spetta ancora a te determinarlo. Certo, potresti pensare che Billy Bob che vive in fondo alla strada sia un ragazzo così carino e lo conosci da quando eri bambino; è solo un dolce vecchietto. Ma quanti dolci vecchietti vediamo finire sui giornali? Quanti vicini vedi intervistati che non hanno mai sospettato nulla? E potresti pensare che quello Steve che hai incontrato al college sia un cittadino così onesto - non parli da 15 anni, ma ha dei figli. Fai veramente conosci abbastanza Steve da affidargli la proprietà intellettuale di un bambino che non è tuo? Ovviamente no.

Donna afroamericana che lavora in ufficio a casa

Hill Street Studios/Getty

Certo, il nonno potrebbe essere completamente scioccato in questo momento. Perché, non avrebbe mai messo in pericolo i suoi nipoti. E quella sciocca, sciocca mamma orsa... non vuole proteggere quei bambini. Guarda il suo stesso Facebook! Pubblica spesso le loro foto! Vuole solo punire il povero nonno. Quindi, ovviamente, sarà un nonno orgoglioso e pubblicherà una foto delle foto del diploma dell'asilo della piccola Cindy, completa del suo nome intero e di quanto sia orgoglioso che Cindy andrà alla SCUOLA ELEMENTARE SPECIFICA su MAIN STREET l'anno prossimo per essere una prima elementare. Qual è il danno in questo?

Ma il nonno ha dimenticato che gli piace giocare a poker online e ha aggiunto Tim, un completo sconosciuto oltre alle sue sale da poker. Conosce Tim? No. Sa perché Tim gioca a poker online? No. Ma se Tim ha secondi fini, ora conosce il nome completo, l'età e la posizione di una bambina di cui ha anche una foto, oltre a una dannatamente buona idea di dove va a scuola e anche in che classe è. al giorno d'oggi e nell'era del traffico sessuale, perché mai dovresti consegnare informazioni così preziose a un perfetto sconosciuto? Meglio ancora, perché mai dovresti consegnare informazioni così preziose? sul figlio di qualcun altro a un perfetto sconosciuto?

Tutte quelle parole da dire: non pubblicare foto dei figli di altre persone senza il loro permesso. No, nemmeno nei gruppi segreti per i diritti dei nonni o la migliore zia dell'anno. Non si sa mai chi può mettere le mani su quelle foto, e mamma e papà non sono cattivi chiedendoti per favore di chiedere prima di postare, o non postare affatto. Stanno proteggendo i loro figli.

E francamente, se tu amassi DAVVERO quei bambini tanto quanto affermi... vorresti proteggerli anche tu.