celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Sto facendo di nuovo la fecondazione in vitro e sono terrorizzato

Rimanere incinta
  Una donna triste che guarda il suo test di gravidanza. Rawpixel/Getty

Quando sono in pubblico con il mio gemelli del bambino , ricevo spesso commenti del tipo 'Hai le mani occupate!' o 'Doppio guaio!' Ma quello che la gente non vede è che mi ci è voluto più di un anno di trattamenti per la fertilità compresi IVF rimanere incinta dei miei due miracoli. Ciò che quegli sconosciuti non sanno è che la maternità è qualcosa che non darò mai per scontata, perché non è stata facile per me.

Infertilità mi ha dato il dono della prospettiva, di cui sono infinitamente grato. Ma solo perché finalmente sono mamma, non significa che non sia più sterile. Ora che i miei gemelli hanno due anni e mezzo, mi viene posta la domanda: 'Proverai ad averne un terzo?' sempre più. Di solito rispondo con un sorriso o una risata, ma la verità è che ho il terrore di rivivere tutto questo di nuovo. Perché questa volta, nel bene e nel male, so cosa aspettarmi.

Di recente, io e mio marito abbiamo avuto il nostro primo appuntamento con una nuova clinica per la fertilità per iniziare il viaggio verso il bambino n. 3. Ci siamo incontrati con il nostro endocrinologo riproduttivo, mi hanno fatto prelevare il sangue per alcuni test iniziali e siamo partiti per la nostra strada. Quel giorno mi sentivo un professionista esperto, come se potessi gestire qualsiasi cosa questa volta perché ho già due bambini sani sulla terra. Sarà semplicemente un trasferimento di embrioni congelati: niente di grave, giusto?

Ted Horowitz/Getty

enfamil nutramigen richiamo 2022

Per fortuna, abbiamo nove embrioni congelati rimasti dal nostro primo ciclo di fecondazione in vitro, quindi il passo successivo nel processo è stato trasportare i nostri embrioni dalla nostra precedente clinica per la fertilità a quella nuova. Abbiamo firmato i moduli di consenso, abbiamo raccolto i nostri embrioni in una vasca di crioconservazione e li abbiamo portati nella loro nuova casa, dove rimarranno finché non saremo pronti per effettuare un altro trasferimento di embrioni congelati.

Mentre ero seduto sul sedile del passeggero con i miei potenziali futuri figli infilati tra le gambe, ho sentito i miei occhi riempirsi di lacrime e non ho potuto fare a meno di pensare tra me e me: 'Questo è qualcosa che le persone fertili non devono mai fare o addirittura Pensa a.' In quel momento mi resi conto che l'infertilità non diventa davvero più facile la seconda volta. Diventi semplicemente più forte.

Ho avuto tre anni per elaborare la mia diagnosi di infertilità e tutto il trauma che ne è derivato, ma ciò non significa che non faccia ancora male. Dopo aver depositato i nostri embrioni nella nostra nuova clinica, sono andata su Instagram e ho trovato l'annuncio di una gravidanza da parte di un conoscente. Era la sua terza gravidanza in quattro anni e, anche se sono sinceramente felice per lei, la notizia mi ha colpito in un momento strano. Mi ha rattristato il fatto che una terza gravidanza “a sorpresa” non sarà mai nelle nostre carte, ed è stata un’emozione che mi ha colto di sorpresa perché era un’emozione che non provavo da un po’.

Ho sempre desiderato tre figli. Io sono uno di tre, mio ​​marito è uno di tre e siamo entrambi molto legati ai nostri fratelli. Siamo entusiasti della possibilità di aggiungere un terzo figlio alla nostra famiglia, ma mentre ricominciamo questo processo, stiamo anche proteggendo i nostri cuori perché sappiamo troppo. Sappiamo che la fecondazione in vitro non è una garanzia. Sappiamo che 1 gravidanza su 4 termina con un aborto spontaneo . Sappiamo quanto possono essere dispendiosi i trattamenti per la fertilità. E sappiamo che c'è la possibilità che tutta questa faccenda finisca con un crepacuore.

dolce vs cibo

Antonio Marquez Lanza/Getty

C’è anche un’enorme incognita in tutto questo, ovvero quanti dei nostri embrioni rimanenti sono cromosomicamente normali. Quando abbiamo fatto la fecondazione in vitro, abbiamo deciso di non testare geneticamente i nostri embrioni a causa dei costi. Ma anche se allora avevamo solo 28 anni, c’è ancora la possibilità che alcuni dei nostri embrioni siano geneticamente anomali, il che potrebbe portare a un trasferimento fallito, a un aborto spontaneo o altro. Abbiamo discusso se eseguire o meno il test genetico questa volta, ma dopo aver parlato con il nostro medico sembra che i rischi potrebbero superare i benefici nel nostro caso, quindi dobbiamo solo sperare che le probabilità siano a nostro favore.

Non sono sicuro di quando ci sentiremo pronti per il trasferimento di nuovo. In questo momento, riprovare sembra ancora un po' spaventoso. Ma devo dire che sono molto grato di avere altre nove possibilità di far crescere la nostra famiglia e mi sento molto fortunato ad avere due bambini sani a casa. Ma il problema dell’infertilità è proprio questo: se mi ha insegnato qualcosa è che puoi essere triste, grato e spaventato allo stesso tempo. Possiamo essere felici per gli altri ma tristi per noi stessi. Possiamo davvero desiderare un terzo figlio ed essere anche terrorizzati all'idea di sottoporsi nuovamente alla fecondazione in vitro. Questi sentimenti non si escludono a vicenda. Significa semplicemente che siamo umani.

Per 1 coppia su 8 negli Stati Uniti , sono tante le considerazioni da fare quando si decide se, quando e come allargare la propria famiglia. Per noi e tanti altri, avere un altro bambino non è semplice come fare sesso e rimanere incinta. Invece, è un misto di dolore e speranza. Rabbia e accettazione. Paura e gioia. Felicità e incredulità. Test di gravidanza negativi e grandi scatoloni di medicinali. Bacchette ad ultrasuoni e iniezioni di ormoni. Sorrisi e lacrime. Crepacuore e forza.

nomi di ragazze filippine toste

L'infertilità è provare ogni singola emozione durante un dato giorno. Sta imparando a controllare ciò che puoi. È riprendersi giorno dopo giorno, mese dopo mese perché tutto ciò che vuoi è essere un genitore e poi rifare tutto da capo qualche anno dopo.

Non so come finirà la nostra storia, ma so che qualunque cosa accada, staremo bene.

Condividi Con I Tuoi Amici: