celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Crescere adolescenti è solo - e non solo perché i nostri figli hanno meno bisogno di noi

Adolescenti
Adolescente che esce dalla porta d

Melanie Acevedo/Getty

Crescere gli adolescenti è una corsa selvaggia. Questa non è una notizia sconvolgente. I cliché sono veri, per la maggior parte comunque. Quindi non sono stato sorpreso dall'eccessivo roteare gli occhi, dal broncio o dalle ritirate nella loro camera da letto in silenzio. Quello per cui non ero preparato era quanto sarebbe stata solitaria questa fase della genitorialità.

Quando i miei figli erano più piccoli, c'era questo punto debole - non solo il punto debole dell'infanzia, ma anche della genitorialità. I tuoi figli non erano più penzolanti dalle gambe e c'era questo cameratismo tra i genitori che siamo tutti insieme nel caos. Poi è iniziata la scuola media e le cose sono cambiate. Il silenzio si è fatto più forte, la conversazione è cambiata e la solitudine ha iniziato a prendere piede.

Quando mio figlio maggiore ha iniziato la scuola media, ho scoperto che le persone spesso chiedevano, come sta tuo figlio la scuola media? con questa strana trepidazione. Lo chiederei anche io. La maggior parte delle volte, le persone rispondevano con un blando, va bene. A volte le persone direbbero anche: Sta andando alla grande. E potrebbero davvero significarlo. Ma altre volte, avresti una risposta sulla falsariga di Oh, sai... seguita da un grande sospiro pesante. E tu annuiresti, perché sì, lo sapevi. Non va tutto bene. è così non bene.

similac richiama la ricerca 2022

La sensazione - questa non finezza - continua attraverso la scuola media, fino al liceo. Il problema è che è difficile nominare ciò che rende così non va bene. Non è davvero una cosa specifica, e solo perché non va bene, non significa nemmeno che sia necessariamente male. È molto. Gli alti sono alti, i bassi sono bassi e ti senti perso la maggior parte del tempo.

Il problema è che nessuno ne parla. Nessuno parla di quanto possa essere solo – dannatamente solitario – crescere gli adolescenti.

Non ero preparato per questo cambiamento, ed è stato strano e strano armeggiare in questa fase selvaggia della genitorialità in silenzio. A parte mio marito (e grazie a Dio, per lui), affrontare le sfide dell'educazione degli adolescenti sembra molto come essere su una barca nella tempesta al buio. Ecco perché…

Le tue storie non sono più solo tue.

C'è qualcosa di molto più intimo e vulnerabile nelle lotte degli adolescenti con la scuola, le amicizie e le relazioni rispetto ai capricci e agli scoppi di pannolini. Quando arrancando attraverso le lotte per crescere gli adolescenti, non possiamo più sfogarci sui dettagli cruenti della maternità perché quelle storie non sono più nostre da raccontare. Appartengono ai nostri figli ed è nostro obbligo proteggere la loro privacy.

olio di krill durante la gravidanza

Le esigenze emotive della genitorialità quasi ti spezzano.

Dedichi molto meno tempo a preparare i pasti e gli spuntini dei bambini, a vestirli e a supervisionare l'ora del bagno, ma molto più tempo ad ascoltare dramma amico e piangere con loro quando non fanno parte della squadra di basket. Le richieste fisiche della maternità sono minori, ma le richieste emotive sono sufficienti per quasi spezzarti. Stai alzato fino a tardi ad asciugarti le lacrime e ti chiedi cosa sta succedendo nella vita di tuo figlio perché sono chiaramente sconvolti ma non ti dicono perché e devi rispettare la loro privacy ma - amico, oh amico - è difficile non farlo è meglio per loro. Ma non puoi parlarne, tranne forse con il tuo coniuge o partner, quindi può sembrare che tu sia l'unico ad affrontare queste sfide, come se fossi l'unico a sentirsi sempre come se avessi fallito in ogni cosa . (Avviso spoiler: non lo sei.)

I nostri figli hanno una vita sociale movimentata, il che rende più difficile per noi averne una.

I nostri bambini non hanno più bisogno che noi siamo i guardiani del loro calendario sociale, ma poiché le loro vite sociali sono in crisi, trascorriamo molto – e intendo, MOLTO – del tempo a guidarli in giro per la città. Li guidiamo agli allenamenti sportivi e alle lezioni di musica e a casa dei loro amici. Il nostro ruolo si sposta da direttore di crociera ad autista abbastanza velocemente, e con esso le nostre vite sociali.

Sei di basso profilo terrorizzato. Tutto. Il. Volta.

Il solo pensiero di loro dietro un macchinario da mille chili è sufficiente per provocare un attacco di panico. Sexting? Potabile? Droghe? Invia aiuto al più presto per favore.

nomi femminili di mezzo

Stanno bevendo? Si stanno mettendo nei guai? Stanno facendo buone scelte? Abbiamo insegnato loro abbastanza sul consenso e sul sesso sicuro? I rischi sono infiniti e apparentemente dietro ogni angolo. Se ci pensiamo troppo, potremmo sgretolarci nella posizione fetale.

Poi ci sono le paure davvero terrificanti. Abbiamo fatto abbastanza? Sanno quanto sono speciali e quanto li amiamo? Abbiamo fatto bene con loro? Siamo stati i genitori di cui avevano bisogno e che meritavano? O siamo rimasti indietro? Di quanto? E peggio di tutto, e se li avessimo delusi?

Queste paure sono troppo angoscianti per pensare troppo, quindi le spingiamo da parte il meglio che possiamo. Ma ancora rosicchiano i bordi della nostra psiche, del nostro cuore. Queste paure ci tengono svegli la notte, sdraiati a letto sudati di freddo con il respiro in gola, chiedendoci se qualcun altro conosce questa sensazione. Ma non possiamo parlarne. Oppure no.

Invece, condividiamo meme su porte sbattute e sbalzi d'umore. Condividiamo le foto con hashtag come #HoCo2021 e #maketimeslowdown.

Mentre, nel profondo, siamo tutti un po' soli e sotto silenzio terrorizzati, e preghiamo l'universo di averlo fatto bene.

respirazione yogica per l'ansia

Condividi Con I Tuoi Amici: