celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Quattro anni dopo il mio divorzio, sono pronto a raccontarti cosa è successo

Stile di vita
Aggiornato: Originariamente pubblicato:  Una donna con una manicure nera che si toglie l'anello nuziale Denis Valakhanovich/Getty

'Ti dispiace se ti chiedo... cosa è successo?' Il suo viso mostrava sincera preoccupazione mentre faceva una domanda alla quale non ero sicura di poter rispondere da sola, figuriamoci a una mamma di uno dei miei figlia amici in una scuola terreno di gioco mentre stavamo sotto i nostri bambini sulle sbarre delle scimmie.

Sei mesi dopo il mio divorzio , Ho iniziato a rendermi conto che nessun altro avrebbe detto alla gente per me che avevo divorziato. Nessun altro avrebbe fornito scuse per il comportamento adeguato all’età dei miei figli per ciò che stava accadendo nel loro mondo. Nessun altro avrebbe risposto alle domande sul motivo per cui avevo cambiato il mio cognome su Facebook. Nessuno sarebbe intervenuto quando qualcuno che non sapeva che non avevo un marito mi avesse chiesto come stava mio marito o dove lavorava. Non è colpa loro se lo hanno chiesto e nella maggior parte dei casi la loro preoccupazione era genuina. Mi amavano e si prendevano cura di me, ed erano preoccupati per me. Ma erano anche preoccupati per se stessi.

È stato dopo una lunga conversazione con una persona cara che è seguita la loro domanda 'Pensi di aver divorziato perché alcuni dei tuoi migliori amici hanno divorziato?' come ho capito molte volte, la loro preoccupazione per me era compattata dalla paura per se stessi e per il proprio matrimonio.

Volevano assicurarsi che stessi bene. E volevano essere sicuri che quello che era successo a me non accadesse a loro. Ho capito. Se mi conosci, sai che non ho mai edulcorato quanto sia dura la mia vita. Ma poche cose per cui valga la pena di essere ottenute sono facili, e la mia vita vale più che la pena di essere posseduta.

Quindi, quattro anni dopo il mio divorzio, ho pensato di condividere: cosa è successo. Prendi i popcorn e versati un bicchiere di vino (sono le 5 sulla costa orientale mentre scrivo questo).

Quello che è successo è che sono diventato maggiorenne in un periodo in cui il look eroino-chic era di moda, e l'unico momento in cui si parlava di sesso era nell'ombrello tossico della cultura della purezza. Quello che è successo è stato che ho visto pubblicità e riviste in cui sporgevano le ossa dei fianchi, e ho iniziato la mia prima dieta quando avevo 12 anni. Lo ricordo vividamente: ero in piedi sul mio letto in mezzo al mio copriletto blu scuro (scusa, mamma !) e tenendo in mano un telefono con un cavo a riccio mentre dico ad alta voce a un mio amico “Peso 88 chili! È disgustoso! Devi aiutarmi a mettermi a dieta. Possiamo farlo insieme”.

Quello che è successo è che, l'unica volta che il mio gruppo di giovani ha parlato di sesso, un relatore ospite ci ha parlato dell'essere puri. Ricordo un adolescente coraggioso che suggeriva che forse a una persona sarebbe piaciuto capire cosa gli piace sessualmente prima di sposarsi e che si vergognava e la risposta *di un coetaneo* alla sua preoccupazione era 'C'è qualcosa di speciale nell'imparare cosa ti piace con il altra persona.' Quello che è successo è stato che ho firmato un 'impegno di purezza' in un libro regalatomi da un amico più grande e, ogni volta che guardavo quella piccola carta, ricordavo a me stesso che non avrei avuto nulla da offrire a un maschio tranne il mio corpo. E il mio corpo era cattivo. Me lo dicevano tutte le riviste, i programmi televisivi, i camerini e i poster.

Quello che è successo è che, quando ho smesso di mangiare, i ragazzi hanno iniziato a prestare attenzione.

Ciò che accadde fu che più ragazzi prestavano attenzione, più ragazzi prestavano attenzione. Quello che è successo è che avevo delle opzioni, e se l'unica cosa per cui ero bravo era l'offerta del mio corpo al mio futuro marito, avevo bisogno di opzioni.

Quello che è successo è stato che mi è stato detto “i ragazzi saranno ragazzi”. Ero 'troppo': i miei capelli erano grandi, la mia pancia era grande, la mia risata era forte, la mia passione era travolgente, le mie battute colpivano troppo forte e dicevo la verità quando gli altri non lo facevano. Avevo bisogno di rimpicciolirmi per essere amata e finalmente mi stavo rimpicciolendo e i ragazzi mi prestavano attenzione, quindi doveva essere tutto vero.

Quello che è successo è che, quando ero adolescente e abbiamo detto agli adulti di cui ci fidavamo e rispettavamo che non ci piaceva un uomo più anziano nella nostra vita, ci hanno detto che eravamo troppo difficili. Quello che è successo è che, quando mi ha massaggiato le spalle in uno spazio pubblico, quando ha massaggiato i piedi di un'altra ragazza, quando ha premuto le sue ginocchia contro le mie dietro la porta chiusa del suo ufficio, nessuno ha detto una parola all'uomo di 40 anni che toccava la ragazza di 16 anni ragazza, e spettava a me voltarmi e urlargli che se mai mi avesse toccato di nuovo, mio ​​padre, avvocato, gli avrebbe fatto causa.

Quello che è successo è che, quando il mio ciclo era debilitante, mi è stato detto che il controllo delle nascite era riservato solo alle ragazze che facevano sesso.

bei nomi di fantasia

Quello che è successo è che mi è stato detto che i ragazzi avrebbero voluto fare sesso, ma le ragazze no. C'era qualcosa di sbagliato in me nel voler fare sesso. Quello che è successo è che ho visitato una famiglia allargata a cui non era permesso indossare jeans della loro taglia ma una taglia più grande perché il cervello maschile funziona in modo tale che i jeans attillati ci metterebbero in una posizione pericolosa.

Quello che è successo è che mi è stato detto di tenere le chiavi tra le dita quando andavo alla macchina e di non posare mai il mio drink durante una festa. Perché quello era l’unico modo in cui sarebbe avvenuto uno stupro – se fosse stato un attacco “prevenibile”. Nessuno ha parlato di aggressione nel modo in cui avviene il 95% delle volte, che è molto raramente casuale e inizia con le ragazze adolescenti che non vengono difese nei luoghi pubblici.

Quello che è successo è che mi è stato detto che non potevo fare nulla senza una laurea, ma che la laurea che mi interessava mi dava solo un pezzo di carta e un sacco di debiti. Quando mi è stata diagnosticata la PCOS a 19 anni e mi è stato consegnato un pacchetto di pillole anticoncezionali come caramelle, ho iniziato ad ingrassare. Ho iniziato a fare delle scelte per paura.

Quello che è successo è che sapevo che Amy Grant non era una 'vera' cantante cristiana perché aveva divorziato. Le persone vere e forti “resistono”. I voti significano qualcosa , Mi fu detto. Quello che è successo è che una donna single, o una donna divorziata, è diventata la mia peggiore paura.

Quello che è successo è stato che la chiesa, il patriarcato, i media, la cultura della purezza e la cultura della dieta hanno creato la tempesta perfetta affinché una ragazza appassionata, degna, bella e intelligente non provasse nessuna di queste cose e facesse delle scelte per paura. E non parlo della scelta di partire.

Allora, cos'è successo? Quella ragazza è cresciuta. Ha avuto dei bambini e ha capito come voleva che crescessero. Quella ragazza aveva amici cresciuti e che riconoscevano il proprio valore più o meno nello stesso periodo. La purezza e la cultura della dieta non hanno danneggiato solo me. Quindi ho divorziato perché lo hanno fatto alcuni dei miei migliori amici? Forse. La libertà e la pace sono contagiose. E grazie a Dio per questo.

Condividi Con I Tuoi Amici: