celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Perché non dovresti preoccuparti troppo dell'enuresi notturna nei bambini più grandi

Genitorialità
Aggiornato: Originariamente pubblicato:  Un bambino che dorme mentre fa la pipì a letto ~Userc0373230_9/Getty

Il mio figlio maggiore lo era addestrato al vasino abbastanza facilmente, e il suo corpo ha capito come svegliarla di notte se aveva bisogno di fare pipì subito dopo aver iniziato a indossare la biancheria intima durante il giorno. Era così bello avere un bambino su tre senza più pannolini e pull-up che non consideravo nemmeno se, a soli quattro anni, fosse presto o tardi per svegliarsi asciutta ogni mattina.

Ma poi i suoi fratelli gemelli compirono quattro, poi cinque, e rimasero immobili bagnare il letto durante la notte - e temevo che fossero in ritardo. Quando mio figlio aveva sei anni, aveva finito i Pull-Ups ma il suo gemello no, e questo la dava fastidio. Come famiglia, abbiamo parlato di come i nostri corpi fanno le cose quando sono pronti e il suo non era ancora pronto a svegliarsi di notte per fare pipì: andava bene.

oli essenziali per naso chiuso

Certo, io era preoccupata per l'enuresi notturna, ma è stata costantemente rassicurata dagli amici e dal nostro pediatra che non ne avrà più, e questo è tutto più comune di quanto la gente parli . Non ho lasciato che mia figlia si rendesse conto delle mie preoccupazioni, ma l’ho rassicurata anche su queste cose. Adesso ha sette anni e mezzo e bagna ancora il letto, ma entrambi abbiamo imparato a non preoccuparci. Preferirebbe non aver bisogno di un Pull-Up, ma nessuno le fa pressione affinché smetta di indossarli. A volte si imbarazza, ma non voglio mai che si vergogni per qualcosa che non può controllare. E il numero di risate che ottiene per aver indossato un Pull-Up pulito in testa come un cappello da chef sembra alleviare il suo imbarazzo.

Quando l'enuresi notturna avviene nei bambini di età superiore ai cinque anni si chiama enuresi notturna, e ce ne sono due tipi: l'enuresi primaria è quando un bambino non ha mai smesso di bagnare la notte, e l'enuresi secondaria è quando un bambino ritorna a bagnare il letto dopo almeno sei mesi di controllo notturno della vescica. Fino a Il 10% dei bambini di sette anni bagna ancora il letto e tra l’1% e il 3% degli adolescenti subisce ancora incidenti notturni . L’enuresi primaria è molto più comune e di solito è un ritardo nello sviluppo della vescica, dei reni o del cervello. Alcuni bambini hanno semplicemente la vescica piccola o l’incapacità di svegliarsi quando la vescica è piena. Hanno bisogno di più tempo per crescere e creare queste connessioni.

L'enuresi notturna nei bambini più grandi che soffrono di enuresi secondaria dovrebbe essere valutata da un medico perché potrebbe essere un segno di stress, infezione del tratto urinario o problema neurologico. La genetica potrebbe essere un fattore pure. Se un genitore biologico bagna il letto, c'è una probabilità del 50% che il suo bambino faccia la pipì dopo i cinque anni. Se entrambi i genitori biologici bagnavano il letto, la percentuale sale al 75%. Prima di sentirti troppo frustrato o preoccupato per le notti bagnate di tuo figlio, prova a pensare a quanti anni avevi prima di smettere di fare pipì di notte. Tuo figlio potrebbe aver ereditato il gene dell'enuresi notturna oltre al colore dei tuoi occhi.

Peter Dazeley/Getty

Esistono farmaci che possono fermare l'enuresi notturna, ma quando i farmaci vengono interrotti, l'enuresi notturna di solito ritorna, a meno che il bambino non abbia superato l'enuresi notturna. Il medico di mia figlia ha detto che alcuni genitori prova gli allarmi per l'enuresi notturna , E la ricerca mostra che la metà dei bambini e delle famiglie che li usano correttamente vedono il successo. Con il passare del tempo il cervello associa l'allarme al bisogno di fare pipì perché suona al primo segnale di minzione, ma è fondamentale alzare e alzare il bambino dal letto ogni volta che suona l'allarme affinché questa lezione venga appresa.

Il nostro pediatra ha anche suggerito di limitare l’assunzione di bevande di mia figlia un’ora prima di andare a letto, assicurandosi che faccia pipì subito prima di dormire e svegliandola per farla fare di nuovo prima di andare a letto. Questo può aiutare ad allenare la vescica, ma ridurrà anche la quantità di pipì che si accumula nel Pull-Up, riducendo così la possibilità che faccia pipì attraverso il Pull-Up e sulle lenzuola e sulle coperte. Certo, non ho provato a svegliarla una volta addormentata. Lei non vuole che lo faccia e non sono motivato a svegliare un bambino che fatica a riaddormentarsi.

Fa schifo dover ancora pagare per i Pull-Ups, e fare il bucato extra è l'ultima cosa di cui ho bisogno, ma non farò sentire mia figlia una merda perché è un po' indietro rispetto ai suoi fratelli e ad alcuni coetanei. Proprio come con l’allacciamento delle scarpe e l’uso del vasino durante il giorno, i bambini impareranno quando saranno pronti. Da quando parlo con gli altri della mia vecchia bagnatura a letto, la mia preoccupazione continua a scomparire. Alcuni genitori hanno spiegato che i loro bambini di 10 anni avevano ancora difficoltà a rimanere asciutti tutta la notte, ma poi un giorno sono diventati troppo grandi. Se tuo figlio non smette di bagnare il letto quando diventa adolescente, assicurati di consultare un medico, ma probabilmente dovrai solo fidarti del processo del corpo di tuo figlio.

Il mio consiglio è di procurarti un paio di buoni coprimaterassi impermeabili e trovare una soluzione adatta a te E il tuo bambino. A seconda del livello di disagio o del desiderio di tuo figlio di smettere di bagnare il letto, potrebbe voler provare qualcosa di più che aspettare di diventare troppo grande. Ma per i bambini a cui non sembra importare indossare un pull-up o biancheria intima da notte, sostienili anche in questo. Aggiungere pressione, stress e aspettative che non possono soddisfare non farà altro che aumentare ciò che ritieni sia un problema.

Condividi Con I Tuoi Amici: