celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Mia madre è morta di aneurisma cerebrale e voglio che le persone conoscano i sintomi

Salute E Benessere
aneurisma cerebrale

Val Bischak

La giornata è iniziata come qualsiasi giorno normale per me che ero al settimo anno. Era il 12 gennaio 1988. Mentre mi affrettavo a prepararmi per la scuola, mia madre mi aiutò a studiare per il test di vocabolario mentre ci incontravamo mentre cercavamo di condividere il lavandino del bagno - era impressionata dal fatto che conoscessi tutte le parole durante la nostra prima prova, quindi abbiamo eliminato ulteriori studi dall'elenco delle attività di quella mattina.

Le piaceva il mio vestito quel giorno (questo non succedeva tutti i giorni) e me lo disse: indossavo jeans chiari, scarpe da ginnastica bianche e un Henley blu reale. Mi ha dato il normale sfogo di abbracci e affetto prima che partissi per la fermata dell'autobus. Non c'è mai stato un momento in cui questo rituale è stato saltato a causa di una mattinata impegnativa. C'era sempre tempo per gli abbracci.



La mia giornata a scuola era normale come qualsiasi altra per un liceale, il che significa che era prevedibilmente anormale. Quello che non sapevo era che verso l'ora di pranzo mia madre è stata portata di corsa in ospedale. Ha subito la rottura di un aneurisma cerebrale ed è entrata in coma. È stata operata, ma non c'era molto che potessero fare. L'ho vista quella notte dopo l'intervento ed era ovvio che la nostra vita, la mia vita, era cambiata definitivamente in modo devastante.

Ha compiuto 42 anni due giorni dopo, e circa una settimana e mezza dopo, è morta . 42 anni è troppo giovane. A 12 anni ero troppo giovane per perdere anche mia madre.

Ho sempre operato partendo dal presupposto che gli aneurismi cerebrali siano inevitabili, sfortunati e privi di segni premonitori: alcune persone vengono colpite da un fulmine. La maggior parte delle persone ci crede. L'ho fatto negli ultimi 30 anni.

Poi 18 mesi fa, ho incontrato un ragazzo di nome Todd Crawford – anche sua moglie Lisa Colagrossi, ex anchorman della ABC a New York, ha subito un aneurisma cerebrale rotto quasi 3 anni fa ed è morta rapidamente. Si rese subito conto che ci sono spesso segnali di allarme che portano a rotture e sono ampiamente ignorati, non solo dalle vittime e dalle loro famiglie, ma dalla comunità medica. Come tale, ha iniziato La Fondazione Lisa Colagrossi per aiutare ad aumentare la consapevolezza dei primi segni e sintomi di allarme per impedire a chiunque di passare attraverso quello che lui e i suoi figli hanno passato/stanno attraversando. Sono entrato a far parte del Consiglio di amministrazione per contribuire a rendere questa missione una realtà.

Si può avere un aneurisma (indebolimento del vaso sanguigno) e, se identificato, ci sono cose che possono essere fatte per impedirne la rottura. Una volta che si rompe, i risultati sono in genere catastrofici. La Fondazione Lisa Colagrossi ha ricevuto più lettere che descrivono in dettaglio storie personali di come ha accreditato la fondazione per aver aiutato loro e/o un membro della famiglia a riconoscere i primi sintomi, con conseguente andare immediatamente al pronto soccorso e potenzialmente salvare loro la vita.

Mentre riflettevo, mi sono reso conto di quanti (ormai evidenti) sintomi soffriva mia madre. Ha avuto TUTTO (il peggior mal di testa della sua vita) per oltre 2 settimane prima che l'aneurisma si rompesse, non il tipico mal di testa o emicrania fastidioso del seno, ma qualcosa di diverso. Ha parlato spesso del dolore. Aveva un forte dolore al collo. Ha avuto momenti di contrazione degli occhi e visione offuscata/sensibilità alla luce (basata su un ricordo che ho di guidare con lei pochi giorni prima).

Vomitava la vigilia di Capodanno per la gravità del mal di testa e non aveva bevuto. Era andata da un medico e lui le aveva dato la penicillina per il raffreddore delle ghiandole. Ce n'era uno in giro nel gennaio 1988, quindi sembrava una diagnosi ragionevole.

INTERO, dolore al collo, nausea, dolore agli occhi/spasmi sono alcuni dei frequenti segni premonitori di aneurisma e rottura imminente, che possono essere rilevati attraverso un MRA (essenzialmente una risonanza magnetica dei vasi sanguigni) e trattati. Forse non nel 1988, ma sicuramente oggi. Ho dovuto affrontare una serie di circostanze difficili, ma ho implementato #OpzioneB con un forte sistema di supporto intorno a me. Mi ha reso migliore, più resiliente, più concentrato sulle cose importanti e abbastanza bravo a non sudare le piccole cose.

Mia madre è stata incredibile e mi ha insegnato così tanto nei 12 anni che abbiamo condiviso insieme su questo pianeta. Anche a me ha insegnato molto durante la sua scomparsa, ma questa non deve essere la realtà di nessun altro, quindi cerca di più dalla Fondazione Lisa Colagrossi, sii consapevole dei segnali di pericolo e spargi la voce. La vita di qualcuno potrebbe dipendere da questo.