Il padre biologico di mia figlia ha revocato i suoi diritti genitoriali e non ho rimpianti

Maternità
terminare i diritti

Brooke Wilkerson



Nel 2012, ho pagato un avvocato $ 1.500 affinché il padre biologico di mia figlia rescindesse i suoi diritti.

Giusto.





Ho pagato $ 1.500 per lui per non dover mai più pagare il mantenimento dei figli .

E non ho rimpianti.

Nessuna.

le sorelle amano le citazioni di suo fratello

Zero.

Avevo 23 anni, ero single e avevo appena dato il benvenuto al mondo alla mia bellissima bambina, circondata dai miei amici e dalla mia famiglia, tutti tranne il suo padre biologico. Alcuni potrebbero pensare che suoni triste, e immagino che in un certo senso lo fosse, ma quando mi hanno messo quel bambino sul petto, la tristezza era dall'altra parte dello spettro di quello che stavo provando.

Sapevo dal momento in cui mi sono resa conto di essere incinta, che lui non sarebbe stato coinvolto e per me era d'accordo. Potrei essere stato sciocco nella mia decisione di farmi coinvolgere da lui, ma una volta ottenuto il suo numero, avevo chiuso. Non c'era nemmeno il minimo desiderio di riconciliazione.



Sapevo che non voleva un bambino. Sapevo che non avrebbe voluto aiutare e non avevo intenzione di costringerlo a farlo. Quindi, ho affrontato la mia vita e la mia gravidanza e ho partorito con la mia migliore amica in sala parto.

Quando aveva un mese, mi ha contattato; mi ha detto che aveva bisogno di un padre, che voleva essere nella sua vita. Ho collaborato pienamente durante l'intera settimana in cui voleva essere un papà e alla fine della settimana, quando mi ha chiesto, comunque per cosa ha bisogno di $ 75 a settimana in questo momento? Non ho litigato con lui.

Ho collaborato pienamente quando mi ha detto che voleva cedere i suoi diritti il ​​giorno successivo.

La decisione di farlo è stata accolta con una certa opposizione da parte della mia famiglia, e comprensibilmente. Da giovane mamma single, era davvero nel miglior interesse per il mio bambino?

Così ho pensato.

Il mio istinto lo pensava.

come farti fare la cacca all'istante

Il mio cuore lo pensava.

Lo pensava anche il sistema giudiziario.

Per me essere genitore è chiaro. O sei dentro o sei fuori. Non puoi stare sulla soglia. Non puoi essere traballante o inaffidabile o indeciso. Non metti te stesso o un nuovo interesse amoroso al primo posto. Non paragoni i dollari alla dignità di essere un padre.

Mi sono detto che, se può prendere la decisione di andarsene, senza esitazione, allora glielo lascerò fare. Ho sempre sostenuto che se era in grado non solo di firmare quei documenti, allora non aveva bisogno di essere nella vita di mia figlia.

Dopo aver firmato, ha avuto 20 giorni per cambiare idea. E non lo fece.

Ho fatto un atto di fede quando ho firmato quei documenti.

Le ho promesso che avrei fatto di meglio; che non sarei stato il credulone facile che ero diventato in precedenza; che avrei assunto il ruolo sia di mamma che di papà, nella speranza che, un giorno, sarebbe arrivato qualcuno di straordinario.

Perché semplicemente non era abbastanza buono per lei.

Mia figlia merita di meglio.

Mia figlia merita un padre che voglia essere nella sua vita; un padre a cui non importa spendere i suoi soldi per lei; un padre che le mostrerà cosa significa essere un uomo e come un uomo tratta qualcuno che ama.

E poiché il suo padre biologico si è allontanato, ha ottenuto questo e molto altro ancora.

Ha un padre che ha scelto di amarla come sua; un padre che ha pagato 1.500 dollari per adottarla, in modo che crescesse con lo stesso cognome degli altri nostri figli; un padre che gioca con lei, compra le sue 4 ruote e bici della sporcizia ; un padre che le ha dato il suo cognome, molti dei suoi sudati dollari e anche più del suo tempo.

cosa dire al tuo migliore amico

Quest'estate le ha insegnato ad andare in bicicletta e a 4 ruote e le ha insegnato tutto sul nostro giardino. Ogni mattina uscivano e raccoglievano l'orto insieme. Era così felice di mostrarmi il loro bottino ogni giorno.

Brooke Wilkerson

Suo padre è una divertente palestra nella giungla di 6'8. Adora che lui la prenda in braccio e la faccia toccare il soffitto. Non è insolito per me trovarla nascosta sopra i nostri mobili da cucina nascosta dopo che papà le ha dato una spinta.

Li guardo giocare. La guardo ridere. La guardo mentre ha ereditato alcuni dei suoi manierismi e mi riempie il cuore, perché questa non è una storia triste.

È una storia sull'avere fede; è una storia sulla fiducia in Dio; è una storia sulla scoperta, quella.

Di chi sei ragazza? Dirà.

stephen king charlie the choo choo

E lei risponde sempre con quello di papà!!!

E questo, amici miei, sta bene con la mia anima.

Brooke Wilkerson