Il mio racconto di avvertimento su quei fottuti pacchetti di gel di silice

Maternità
Il mio racconto di avvertimento su quei fottuti pacchetti di gel di silice

ragazza poliedrica / Pixabay

scherzi divertenti e battute divertenti

Era solo un altro venerdì sera.

Sono tornato a casa dal lavoro e mio marito, un papà casalingo, sembrava adeguatamente esausto dopo aver inseguito il nostro bambino di 2 anni tutto il giorno. Non appena ho scaricato la spesa dalla mia macchina, ha prontamente annunciato che stava uscendo con il tag e facendo un meritato pisolino.



Supermamma che sono, avevo già pianificato questa eventualità e ho acquistato un pollo arrosto da Costco, nonostante i regolari ammonimenti di mio marito che non sono biologici. Al diavolo, stasera mangiamo pollo con antibiotici e ormoni!

Ho servito il pasto preparato meticolosamente mentre indossavo i miei pantaloni pigiama Wonder Woman, e mio figlio si è seduto al tavolo divorando il suo pollo Costco, il croissant Costco e la mela Fuji biologica Costco mentre io guardavo il mucchio di merda che montava sul tavolo della cucina. Ooh, le cornici che ho ordinato per le foto della scuola! non sapevo che arrivassero Metterò le foto nelle cornici mentre mangia la sua cena. Sono un'incredibile multitasker e madre. Questo compensa totalmente il fatto di avergli dato del pollo tossico infuso di sostanze chimiche.

Mentre mio marito sonnecchiava nella nostra stanza, mio ​​figlio infilava una manciata di cibo nella buca della torta e ho finito di mettere le sue foto in cornici cinesi a prezzi modici di Amazon, mi sono reso conto che dovevo fare pipì e non vedevo l'ora.

Ho spostato il cibo di mio figlio fuori portata e gli ho chiesto di ingoiare ciò che aveva in bocca. Era il mio modo per assicurarmi che non soffocasse mentre ero in bagno. Vedi, te l'avevo detto che sono una supermamma! Ho cliccato sulla TV, che è tutto Paw Patrol tutto il tempo qui dentro, e mi diressi verso il vasino. Sì, lo chiamo regolarmente vasino.

Sono stato via per meno di due minuti, abbastanza tempo per fare pipì velocemente e lavarmi le mani. Non c'era nessun indugio, niente Facebook sul mio telefono, solo un breve viaggio e ritorno, 120 secondi al massimo, probabilmente meno. Quando sono tornato al tavolo, c'era lui, il mio prezioso bambino, con i resti sparsi delle scatole delle cornici davanti a lui. Non so ancora come li abbia raggiunti.

Stava cercando di passarmi qualcosa, che ho pensato fosse un pezzo di cartone. Cercai mentalmente di ricostruire come fosse riuscito a mettere MacGyver dalla confezione di cartone nelle sue zampe sporche quando mi chinai per prendere ciò che mi stava porgendo. Mentre andavo a prendere l'oggetto, disse, l'ho mangiato, e ho visto che mi stava porgendo uno di quei piccoli bustine essiccanti di gel di silice che dicono NON MANGIARE dappertutto.

L'ho strappato dalla sua mano e ho iniziato a tastarlo per vedere se era stato nella sua bocca. Era asciutto e intatto. Grazie Dio. Gli ho chiesto se l'avesse messo in bocca e lui ha detto, di nuovo, Sì, l'ho mangiato. Fu allora che l'ho visto: il pacchetto di gel di silice vuoto, mancante di un angolo, umido della sua saliva, alcune perline che rotolavano sul tavolo. Non sono davvero sicuro di cosa sia successo fisicamente al mio corpo, perché ero già in modalità crisi, ma sono abbastanza certo di aver avuto un picco di adrenalina abbastanza grande da svegliare un elefante morto. Ho urlato per mio marito, ho cercato la bocca di mio figlio in cerca di pellet e ho iniziato a sganciarlo dal suo seggiolino.

come pulire i pori del naso

Ho urlato di nuovo per chiamare mio marito e, dato che indossava i tappi per le orecchie, non si è svegliato finché non sono entrato di corsa, ho acceso le luci e gli ho detto di alzarsi adesso . Ho gettato il mio piccolo piantagrane sul letto mentre raccontavo a mio marito cosa era successo. Intendiamoci, tutto questo è successo pochi secondi dopo che ho trovato lo zaino vuotoetà. iocorse per il mio telefono, non riuscivo a trovarlo, poi corse di nuovo in camera da letto per prendere il telefono di mio marito. Per fortuna, è sempre il Boy Scout e Poison Control è nella sua lista di contatti.

A differenza del 911 nella contea di Los Angeles, la risposta al telefono è stata molto rapida. Una donna simpatica e professionale ha risposto, Veleno Control, e ho detto, Il mio bambino ha mangiato il pacchetto di essiccante di gel di silice. Mentalmente, mi stavo togliendo i pantaloni pigiama di Wonder Woman, che comunque non meritavo assolutamente di indossare, e stavo tracciando il percorso più rapido per l'ospedale pediatrico. Ha detto, questa è probabilmente la nostra chiamata più comune. Sta bene, te lo prometto.

Ha poi continuato spiegando che il pacchetto dice NON MANGIARE perché il pacchetto stesso è un rischio di soffocamento. I pellet sono innocui e finché respira e non soffoca o è in difficoltà, sta perfettamente bene. Ha poi educatamente preso alcune informazioni statistiche e ha disconnesso la nostra chiamata.

Da allora mio marito era entrato nella stanza e dal mio comportamento poteva dire che tutto andava bene. Gli ho trasmesso le informazioni pertinenti, e poi, ho posizionato con calma il suo telefono sul bancone della cucina e sono scoppiato in un orribile pianto pieno di moccio che mi gocciolava dalla faccia - decisamente non degno dei pantaloni pigiama di Wonder Woman.

Per aggiungere al danno la beffa, il mio ometto era entrato dietro a suo padre e aveva iniziato a raccogliere le palline dal pavimento e a mangiarle. Gli abbiamo schiarito la bocca e l'abbiamo portato fuori dalla stanza mentre pulivamo la zona, e ho pianto ancora un po'. Potrebbe essere morto. Potrebbe essere morto. Se fosse stato veleno, sarebbe potuto morire.

Mio marito mi prese da parte e mi consolò. Non è mai stato in pericolo. Lui sta bene. Metterò il bucato nell'asciugatrice. Cerca di non ucciderlo mentre sono via.

Era solo un altro venerdì sera. E quando ci penso davvero, sono già sopravvissuto così tanti e anche mio figlio. Forse dopotutto sono degno dei pigiami di Wonder Woman.

Ma seriamente, fanculo quel gel di silice.