Le mamme fanno ancora più dei papà

Maternità
superdonna

LWA / Dann Tardif / Getty

Mi sento come se fossi Superwoman. Questo è tutto ciò che è servito perché la battaglia dei sessi esplodesse in un barbecue estivo nel cortile di famiglia. Mio marito si girò sulla sedia con gli occhi sgranati e luccicanti, Stai dicendo che non faccio niente?! Non è affatto quello che intendevo.

È stato un commento che è stato preso nel modo sbagliato, tanto che mi sono sentito anche un po' in colpa. Perché era così offeso? Le cose sono state gonfiate a dismisura e la prossima cosa che so che gli uomini stanno discutendo sul sentirsi non apprezzati e le donne esprimono quanto siano sovraccariche di lavoro.



Il mio punto era semplice. Mio marito - che è un padre amorevole, solidale e coinvolto, un uomo magnifico (spero che stia leggendo questo) - semplicemente non fa tanto quanto mein un giorno. Questo non sminuisce in alcun modo lui o il suo ruolo genitoriale, quindi per lui prendere il mio commento su Superwoman e tradurlo in una sottovalutazione del suo duro lavoro è stato sconcertante.

Un allarme stridulo suona a6:15,scuotendomi dalle cinque ore di sonno che sono riuscito a ottenere.

La corsa per preparare la colazione inizia alle circa6:25, nel frattempo vado in giro a preparare l'uniforme scolastica e il cestino del pranzo perché ovviamente non mi sono preparato per questo la sera prima. È come se qualcuno premesse il pulsante di avanzamento veloce come parte di uno scherzo crudele facendo volare il tempo quando ne hai bisogno per rallentare di più. La prossima cosa che so che sto correndo a vestirmi afferrando capi di abbigliamento che in qualche modo si abbinano in un debole sforzo di non sembrare un disastro totale per il resto della giornata mentre urlo attraverso la stanza a mia figlia di mettersi le scarpe e finisci la sua colazione per la terza volta. Un'ultima occhiata nella sua borsa dei libri solo per assicurarmi di non mandarla di nuovo in tuta confusa Giorno del pigiama con Giorno dello Sport (che era imbarazzante).

Suo7:30 e io sonoora correndo fuori dalla porta, capelli a metà, correndo verso la macchina per evitare di arrivare tardi a scuola. Sai che è un problema quando la guardia giurata si congratula con te per essere arrivato in tempo. Tieni presente che non sto ancora andando al lavoro.

Ora al mattino del mio caro marito. Si sveglia alle7:00., si fa la doccia, si veste, spruzza un po' di acqua di colonia e se ne va per la sua strada. Breve, carino e semplice.

Dopo una lunga giornata di lavoro, torno a casa19:00Il soggiorno ora è una casa dei giochi con bambole, vernice, argilla e il mio trucco sparsi sul pavimento e sul tavolino mentre il canale Disney suona in sottofondo, ma il lato positivo è che la cena è pronta. Sono passate 13 ore da quando mi sono svegliato da sole cinque ore di sonno ed è stato tutto il giorno senza sosta. Anche durante la pausa pranzo mi ritrovo a fare commissioni. La mia speranza a questo punto è che mia figlia abbia almeno fatto i compiti, ma con mia grande irritazione stavano aspettando entrambi che iniziassi nonostante fossero a casa da due ore.

È adesso21:15, e il mio corpo e la mia mente fanno male. Le leggo una favola della buonanotte e aspetto che si addormenti, rifiutandosi di chiudere gli occhi a meno che non sia sdraiata accanto a lei. In tutto questo tempo, dov'è? Sul divano, Netflix e rilassati (letteralmente). Non ricordo nemmeno l'ultima volta che ho visto qualcosa in televisione che non fosse classificato come Y7.

Riusciamo a passare un po' di tempo da soli insieme fino a quando lui non si dirige beatamente a letto e io riesco a passare un po' di tempo da solo con me stesso nel tentativo di riorganizzarmi a12:00Controllo le mie e-mail, scrivo un po', cerco nel web, medito ed è ora01:30e decido di chiamarlo un giorno.

A6:15,ricomincia tutto da capo.

Ora questo può sembrare un po' sconsiderato e pigro da parte sua, ma credetemi, non è così. Va a prendere nostra figlia a scuola, gioca con lei, prepara la cena, aiuta con i compiti per la maggior parte del tempo, e se urlo abbastanza forte pulisce davvero prima che io arrivi a casa. Non è che non lo apprezzi, come è stato così veloce nell'assumere. È che, a differenza di me, riesce a passare molto più tempo di qualità con se stesso. Ha il tempo di fare le cose che vuole fare e può fermarsi e concedersene un po' TLC quando necessario perché si affida eccessivamente a Superwoman.

Le mamme fanno di più perché abbiamo la pressante necessità di garantire che i nostri figli siano accuditi in ogni modo possibile. Vogliamo dare il 110% di noi stessi perché siamo altruisti quando si tratta dei nostri piccoli, anche quando non sono più così piccoli. Come parte essenziale della forza lavoro, ci sforziamo di eccellere nelle nostre carriere e di affermarci sul posto di lavoro, molte volte andando ben oltre per raggiungere i nostri obiettivi. Come mogli, fidanzati o fidanzate, vogliamo avere relazioni sane, amorevoli e stabili con il nostro altro significativo. Come custodi, desideriamo avere una casa immacolata, cucine pulite e letti rifatti (buona fortuna). E per finire, vogliamo una vita sociale con amici solidali che ci ascolterà sfogarsi per ore davanti a un paio di bicchieri di vino.

Vogliamo tutto e lo facciamo al meglio delle nostre capacità, molte volte trascurando noi stessi nel processo. Trovare un equilibrio tra i molti strati della vita può essere travolgente, complicato e in tutto onestamente brutalmente estenuante. Quindi sì, siamo Superwomen. Non un titolo inteso a minare qualcun altro nella nostra vita, ma fatto in pieno riconoscimento di tutto ciò che facciamo. I poteri soprannaturali che derivano dall'essere mamma.