Sdraiarsi con i propri figli finché non si addormentano non è una cattiva abitudine

Maternità

Lighthunter / Shutterstock

libri spaventosi per bambini di 9 anni

Ho trascorso circa 7 miliardi di ore della mia vita sdraiato al buio accanto a un bambino irrequieto e insonne, pregando gli dei che mio figlio finalmente si addormentasse.

Quando il gioco si fa duro, sono noto che mi nascondo sotto la coperta con il mio telefono al minimo, scorrendo Facebook e sperando contro ogni speranza che il mio bambino mezzo addormentato non si accorga di quello che sto facendo e mi chiami tempo sullo schermo dopo lo spegnimento delle luci.



Altre notti, non è così miserabile. In realtà, a volte è decisamente bello.

Sdraiato lì mentre i miei figli si spostano tra la veglia e il sogno può essere magico e intimo come immaginavo sarebbe stato fare i genitori prima che avessi effettivamente figli e mi rendessi conto di quanto sia estenuante e implacabile in realtà.

A volte, al buio, i miei figli si annidano contro di me, e io sento l'odore dei loro dolci capelli, sento le loro guance calde contro il mio collo, o i loro cuoricini che battono selvaggiamente nei loro petti - e vorrò singhiozzare con gratitudine.

Mentre si allontanano, apriranno il loro cuore a me, aprendosi su cose che tengono sotto chiave durante le ore di veglia.

Avevo sentito tutte le discussioni sul perché sdraiarsi con i tuoi figli finché non si addormentano è una cattiva abitudine. È una specie di abitudine numero 1 che dovresti rompere quando i tuoi figli sono neonati.

Tranne, cosa succede se non lo fai mai? E se cullassi o allattassi il tuo bambino ogni notte? Poi, quando invecchiano, cosa succede se si evolve nel tenersi per mano o dargli pacche sulla schiena fino a quando non escono?

E poi, anche dopo che sono diventati troppo grandi per tutto questo, cosa succede se ti chiedono di sdraiarti lì, calmandoli con la tua presenza finché non si addormentano profondamente?

Potresti chiedere: come impareranno mai a calmarsi? Come impareranno ad addormentarsi senza di te? Non creerai bambini dipendenti che non impareranno mai a funzionare nel mondo senza di te?

La risposta all'ultima domanda è univoca no . Numerosi studi hanno dimostrato che i bambini più attaccati sono, più sicuri e indipendenti diventano effettivamente . Ha senso se ci pensi: dare sicurezza ai bambini li fa sentire sicuri e in grado di funzionare con facilità nel mondo.

Non credo che ciò significhi che ogni singola famiglia deve sdraiarsi con il proprio bambino ogni sera prima di andare a letto. Esistono molti modi per crescere bambini sicuri e questo non è assolutamente un prerequisito. Ma so anche che non c'è motivo per non farlo se questo è ciò che funziona per la tua famiglia, e solo perché permetti ai tuoi figli di avere quell'abitudine non significa che non saranno adattabili quando non ci sei o che non impareranno mai ad addormentarsi da soli.

da che parte sta la nappa della laurea

Mi sdraio con i miei figli perché vogliono che lo faccia, perché è qualcosa che abbiamo sempre fatto e perché anche se spesso rimpiango quei 10 o 20 minuti in più di attesa, in realtà sono solo una manciata di minuti nella mia giornata, ma significano il mondo per i miei figli.

Mi sdraio con loro perché tra scuola, lavoro, pasti, compiti e altri impegni, è raro per noi avere momenti di silenzio e vicinanza così belli e profondi come quelli appena prima di dormire.

Mi sdraio con loro perché, dannazione, nemmeno a me piace addormentarmi da solo. Se mio marito è fuori o via, mi ci vuole un'eternità per addormentarmi e ho 38 anni. Sento che, a soli 4 e 9 anni, i miei figli possono avere quella sicurezza in più che anche gli adulti bramano.

Mi sdraio con loro perché ci sono state molte notti negli ultimi anni in cui mio figlio più grande non ha avuto bisogno di me lì - volte che mi ha letteralmente spinto fuori dalla sua stanza per addormentarsi da solo. Ma mi sdraio con lui le notti in cui è stressato, irrequieto o ha solo bisogno di me e non sa perché.

un narcisista ama i suoi figli?

Allora mi sdraio con lui perché so che i giorni in cui ha tanto bisogno di me sono contati.

Mi sdraio con i miei ragazzi perché so che ai ragazzi di solito viene insegnato a essere più duri di così, a reprimere i loro bisogni e desideri, e penso che sia un modo pericoloso per i ragazzi (e gli uomini) di funzionare.

Mi sdraio con loro perché me lo chiedono e io sono disposto.

Sì, a volte alla fine dei miei lunghi giorni da mamma, sdraiarmi lì al buio è l'ultimo posto in cui voglio essere. Sì, a volte sono agitato, affamato, commosso. A volte mi ritrovo a stringere forte i denti solo per non far uscire le mie urla di frustrazione.

Ma so anche che questi minuti in cui i miei figli si addormentano al sicuro tra le mie braccia o la mia presenza sono esattamente quelli che reggono il maggior peso per i miei figli - e per me. E non lo cambierei per niente.