Perdere un cane è così doloroso perché ogni cane è il miglior cane

Stile Di Vita
cane-scomparso-1

Mike Burk/Unsplash

La mia prima esperienza con la morte di una persona cara è stata all'età di sette anni: abbiamo perso il nostro cane di famiglia improvvisamente a seguito di complicazioni da una procedura di sterilizzazione di routine. Era stata una tata per me sin dalla mia nascita (era un mix di Collie, una razza nota per stare vicino e allevare i bambini), ed era sempre al mio fianco, non importa dove andassi. La sua lealtà nei miei confronti ha reso la sua perdita molto più difficile per i miei genitori. Non stavano solo perdendo un caro membro della famiglia; stavano anche guardando il loro bambino piangere la morte per la prima volta. La nostra famiglia ha davvero e profondamente addolorato la perdita di quel cane.

Coloro che non hanno mai avuto un cane, o non si sono mai legati a un cane, potrebbero pensare che l'ultimo paragrafo sia un po' esagerato. Voglio dire, davvero? È un cane. Un animale. Certo, è triste perdere un animale domestico, ma non è come perdere una persona cara umana.



Ma quelli che hanno amato e perso un cane lo sanno. La morte di un cane può essere assolutamente straziante, tanto dolorosa quanto perdere una persona cara umana. Anche gli amanti dei cani sanno che suona un po' folle, ma sappiamo che è vero. Quindi cosa significa perdere un cane che è così straordinariamente straziante?

nome romantico per chiamare il tuo ragazzo

Se proviamo a rispondere scientificamente a questa domanda, è difficile trovare una risposta sensata. La ragione più ovvia per cui la morte di un cane fa così male è che avevamo un legame con il cane, e quel legame è stato spezzato. Ma perché gli umani sviluppano tali? stretti legami con i cani innanzitutto? Non è evolutivamente vantaggioso per una specie dedicare molto tempo o attenzione a un'altra specie. È considerato una riduzione della forma fisica.

Per gentile concessione di Kristen Mae

Eppure amiamo così tanto i nostri cani che li confondiamo con i nostri bambini! Qualsiasi genitore che è anche proprietario di un cane probabilmente confesserà di aver chiamato a volte il cane con il nome del proprio figlio o viceversa. Uno studio su questo fenomeno (è noto come appello —ricercando tutti i nomi dei tuoi figli finché non ottieni finalmente quello giusto) ha rivelato che sebbene lo facciamo spesso con i nostri cani, lo facciamo raramente con i nostri gatti. Gli psicologi pensano che questo possa suggerire un attaccamento più profondo del solito tra cani e umani.

Alcuni scienziati teorizzano che esseri umani e cani si siano essenzialmente evoluti insieme, gli esseri umani che si riproducono selettivamente per tratti che facilitano le relazioni umane, come quelle tra genitore e figlio, anche se loro stessi hanno continuato a evolversi. Mia madre ha sicuramente fatto affidamento sul mio cane Kurkay per portarmi in giardino. Lavorava in cucina, tenendomi d'occhio attraverso la grande finestra sopra il lavandino mentre camminavo sgambettando per il cortile, Kurkay era sempre a pochi centimetri da me, assicurandosi che rimanessi vicino alla casa e sotto gli occhi di mia madre.

Alcuni dicono che gli animali domestici forniscono semplicemente soddisfazione ai loro proprietari umani, un amore incondizionato che generalmente non si trova nelle relazioni uomo-uomo. Ammetto di aver detto più volte che preferisco qualsiasi cane alla maggior parte degli umani.

È affascinante, però, e anche un po' inquietante, sapere che il mio cane, che ha tutto il mio cuore, è stato allevato per amarmi incondizionatamente. Quando mi guarda negli occhi con affetto eterno, lo fa perché generazioni di umani prima di me hanno allevato generazioni dei suoi antenati per guardare con desiderio negli occhi dei loro umani. Anche affascinante, però, è che sapere che è stato allevato per adorarmi non mi fa amare di meno lui in cambio.

Quindi, in un certo senso capiamo come sviluppiamo questi attaccamenti ai nostri cani, ma questo spiega anche perché fa così male quando li perdiamo?

rotondo perfetto/ripresa

buone battute per avere una ragazza

Penso che lo faccia, in parte, ma penso anche che ci sia uno strato in più. Un articolo su Quartz sottolinea che quando muore un cane , in genere non ci viene offerta la solita effusione di sostegno da parte della community. Non ci sono ultimi riti, né funerali, né raduni per ricordarli. E ci vergogniamo quasi un po' di essere così sconvolti per la perdita di un solo cane. Premettiamo i nostri annunci sui social media su queste perdite con qualcosa come delle scuse per essere stati distrutti come noi.

Si pensa anche che poiché i nostri cani sono così integrati nella nostra vita, la loro assenza è più sentita. So che se mai dimentico di portare subito il mio cane dal cortile sul retro, mi rendo subito conto che non è lì a causa dell'assenza dei suoi piccoli baffi che mi sfiorano i polpacci mentre mi segue. È sempre così vicino. Mi segue anche in bagno e mi guarda amorevolmente mentre faccio pipì. Strano.

E questo mi porta alla mia teoria sul perché amiamo così tanto i nostri cani e perché la loro morte è così intensamente dolorosa: la loro innocenza. Un cane è adorabile e non ha idea di essere adorabile. Un cane è leale ma non sa per quale scopo. Un cane perdona all'istante - davvero, queste creature non sanno come portare rancore - e continua ad amarti.

Un cane percepisce quando sei arrabbiato e ti conforta senza bisogno di aggiustarlo. Un cane è felice solo di essere vivo, soprattutto se è al tuo fianco. Un cane ama con abbandono senza paura e disinibito. Non c'è niente per tat, nessun punteggio, nessuna negazione del suo amore perché è arrabbiato con te. Non sa nemmeno come essere arrabbiato con te. Un cane praticamente si piscia per l'eccitazione quando torni dopo essere stato via 45 secondi per ricevere la posta. Un cane sembrerà preoccuparsi che tu possa sparire improvvisamente in qualsiasi momento, per non tornare mai più. I suoi occhi sembrano dire costantemente: mi ami ancora, vero?

https://www.instagram.com/p/ByEkes8B3dV/

E non puoi spiegare a un cane, ascolta, sto solo ricevendo la posta. Starò via per meno di un minuto, non devi perdere la testa chiedendoti quando tornerò a casa. Non puoi spiegare al tuo cane che lo ami tanto quanto lui ama te. Non puoi ringraziarlo per la sua lealtà. Non puoi dirgli che davvero lo lasceresti venire a lavorare ogni giorno se solo i cani fossero ammessi in ufficio. Non puoi dirgli che pensi che sia una vera merda che la durata della vita del cane sia solo circa il 15% di quella di un umano. Non sa nessuna di queste cose, eppure continua ad amarti incondizionatamente, senza un programma.

Il mio cane ha sette anni ed è un cagnolino, quindi ci sono buone probabilità che vivrà fino alla tarda adolescenza, ma ho già paura della vita senza di lui. Non posso permettermi di pensarci troppo. So che sarò inconsolabile, probabilmente per mesi. Mi ha fatto superare la depressione e il divorzio e si sente parte di me. Lui va dove vado io, dorme dove dormo io. È un fratello per i miei figli. È il miglior cane del mondo, che è ciò che ogni buon proprietario di cani pensa del proprio cane.

Tutti i cani sono il miglior cane. Quindi non dovrebbe essere una sorpresa che faccia così male quando li perdiamo.