Lesbiche che accendono la pagina di Elliot non è un evento isolato e dobbiamo parlarne

Lgbtq
IMDb a Toronto 2019 presentato da Intuit QuickBooks, giorno 2

Rich Polk/Getty

NFT

La comunità LGBTQIA+ non è immune da razzismo o sessismo; Anche l'omofobia e la transfobia sono pervasive perché anche nei gruppi emarginati esiste più emarginazione - ed essere queer non ti rende automaticamente un essere umano decente. E poiché la sessualità e l'identità di genere non sono la stessa cosa, eppure sono raggruppate sotto lo stesso arcobaleno inclusivo che esiste al di fuori di un mondo eteronormativo, le persone hanno opinioni forti su quali diritti sono più validi e a quale etichetta dovrebbe essere dato più rispetto. Il mio punto? Ogni famiglia ha uno zio d-bag che mette tutti a disagio, e a volte la d-bag nella famiglia queer è la lesbica che non supporta le persone transgender perché in qualche modo pensa che la loro identità riguardi lei.

Quando Elliot Page si è dichiarato transgender e ha detto che usa i suoi pronomi, alcune lesbiche hanno perso la testa . Siediti e stai zitta prima che ti tolga l'iscrizione, gay Karen.



Se non sei una persona bianca, cisgender, eterosessuale, può essere difficile trovarti nei media, in televisione e nei film. La rappresentazione è così importante per quelli di noi nella comunità queer, quindi quando le celebrità si dichiarano gay o transgender sembra una vittoria da vedere, anche se attraverso un'altra persona.

NFT

La rappresentazione normalizza le identità non eteronormative in modo che nel tempo le persone queer non debbano lavorare così duramente per spiegarsi o dimostrare il nostro valore come esseri umani. Elliot Page era, ed è tuttora, un meraviglioso esempio di questa rappresentazione. È un attore e attivista amato e quando si identificava come una donna che aveva una relazione con un'altra donna, le lesbiche lo usavano come un'estensione di se stesse. Ma poi si sono sentiti traditi quando è passato, come se li avesse abbandonati e avesse calpestato l'etichetta lesbica mentre usciva dall'armadio gay per diventare un uomo etero.

Questo problema è non nuovo all'interno della comunità lesbica cisgender ; la spaccatura è spesso tra persone transmascoline e persone che si etichettano come bisessuali. Alcune lesbiche si sentono come se stessero perdendo un membro della loro cerchia quando qualcuno si sposta in una nuova identità che perde un'etichetta femminile, o quando una donna che si definisce gay va a letto con un uomo. L'ho visto in prima persona e so che la radice di questo è la loro convinzione che passare a qualcosa di più vicino al maschile significa ottenere il privilegio maschile e beneficiare della società patriarcale che non solo trattiene le donne, ma soprattutto le donne queer. Una donna che passa per etero è un privilegio. Anche un uomo transgender che passa per cisgender lo è. Tuttavia, l'identità di nessuno dovrebbe essere definita da nessun altro, e non è mai compito di una persona transgender passare per un genere particolare. Sfortunatamente, tuttavia, entrambe le situazioni sono più sicure in molti casi. E conformarsi significa svendersi, o almeno così pensano alcune lesbiche.

Elliot Page e tutte le altre persone che sono passate da un genere all'altro sono ancora qui e sono ancora dei modelli; l'unica perdita è il mio rispetto per i membri della mia comunità che mostrano i loro culi transfobici invece di celebrare il sé autentico e la felicità di qualcuno.

Le lesbiche cis che dicono di essere depresse, arrabbiate o deluse quando qualcuno abbandona l'etichetta femminile per i pronomi maschili o neutri di genere sono transfobiche e ipocrite. Piangere per la perdita dell'identità femminile di Page è grave e sbagliato come un genitore che piange la perdita del proprio figlio etero o che pensava fosse suo figlio o figlia. Page, come tutte le persone transgender, è in un viaggio molto personale ed è un privilegio conoscere la loro storia; le lesbiche che sono arrabbiate per la sua transizione possono andare a farsi fottere. Sono cattivi come gli uomini gay che non escono o non dormono con uomini transgender perché non li vedono come veri uomini, come se nascere con un cazzo fosse ciò che ti rendeva reale.

Le lesbiche che vanno matte per le persone transmascoline sono cattive quanto le TERF (Femministe Radicali Trans-Esclusioni) che pensano che le donne transgender siano una minaccia per le donne cisgender perché credono che il sesso biologico sia in definitiva ciò che determina il tuo genere; la scienza dice il contrario, ma i TERF si affidano al termine gender critical come difesa per proteggere le donne dalle donne transgender negli spazi privati. Le lesbiche che sono TERF sentono che la loro femminilità è sotto attacco da parte delle donne transgender, perché in qualche modo avere un utero è un prerequisito per i suoi pronomi.

Ovviamente ci sono battute sulla squadra in cui qualcuno gioca, ma non dovrebbe mai esserci seria animosità quando qualcuno cambia squadra. Prima di tutto, se questa è una schifezza, ora non avrò mai una possibilità con il sentimento di Page, cosa fa pensare a una lesbica di avere una possibilità con Page in primo luogo? E se lo facessero? Manterrebbero la loro identità lesbica e purista così saldamente da non dare a Page o a un'altra persona transmaschile una seconda occhiata perché potrebbe mettere alla prova il loro senso di sé? Questo è un pasticcio gigantesco di sessualità e identità di genere che si intersecano, ed è nella migliore delle ipotesi una mentalità chiusa quando alcune lesbiche decidono cosa è meglio per tutte le lesbiche. Inoltre, Page ha tutto il diritto di definirsi ancora lesbica. Le donne cisgender non hanno un marchio su quella parola. Ci sono un sacco di persone transmascoline e non binarie che sono lesbiche e ognuna di loro è valida e merita rispetto.

Per fortuna, anche in una comunità che non è sempre unita, la maggior parte di noi accetta tutti i membri della nostra famiglia queer ed è pronta a celebrare ogni storia di coming out.