Le scuole statunitensi stanno rovinando tutto non dando ai bambini abbastanza tempo libero

Stile di vita
Aggiornato: Originariamente pubblicato:  Due ragazzi e due ragazze che corrono attraverso un campo in erba in una scuola americana Immagine tramite Shutterstock

Dopo aver trascorso un anno a lavorare in Finlandia, un insegnante scopre ciò che i genitori americani hanno capito da tempo: spingiamo troppo i nostri figli

Timothy Walker ha trascorso solo un anno insegnando ai bambini delle scuole elementari in Finlandia, ma gli ci è voluta meno di una settimana per capire che i finlandesi avevano capito qualcosa. Il loro programma scolastico è più efficace perché meno intenso.

Ma se hai figli, lo sapevi già.

In un pezzo il docente ha raccontato le sue esperienze di insegnamento all'estero, che è stato ripubblicato da Notizie KQED , parla del tipico programma finlandese – “gli studenti in Finlandia normalmente fanno una pausa di quindici minuti ogni quarantacinque minuti di lezione” – e dei suoi primi tentativi di implementare il modello americano a cui era abituato.

Non ha funzionato. Rapidamente, uno dei suoi alunni di quinta elementare ha espresso la sua incapacità di gestire il ritmo: “’Penso che esploderò! Non sono abituato a questo programma…’ Era solo il terzo giorno di scuola e stavo già spingendo uno studente al punto di rottura”.

Quindi ha cambiato marcia. Quando in Finlandia...

I risultati furono immediati. Gli studenti non si stancavano più alla fine delle lezioni, non si agitavano più quando tornavano in classe. Erano più entusiasti delle lezioni e, soprattutto, più concentrati.

Per un attimo, Walker pensò di aver scoperto un segreto. 'Ma poi mi sono ricordato che i finlandesi lo sanno da anni: offrono pause ai loro studenti dagli anni '60.'

Walker ha approfondito la ricerca per confermare le sue scoperte e ha trovato molto materiale a sostegno della sua tesi. Numerosi libri e articoli di psicologi, professori ed educatori hanno dettagliato i vantaggi di pause abbondanti e sessioni in classe più brevi e hanno confrontato i vantaggi di tale approccio con gli effetti negativi del ritmo punitivo dell’America.

Ammette che l’attuale struttura educativa negli Stati Uniti non dà agli insegnanti la libertà di abbracciare pienamente il modello finlandese, ma ci sono dei modi. Scrive del progetto di ricerca della ricercatrice e kinesiologa americana Debbie Rhea in più stati, in cui ha aggiunto più pause e ha già visto effetti positivi.

formule simili a nutramigen

Walker non pensa che sia solo una questione di gioco. “Ho concluso che il vantaggio principale delle pause finlandesi è nel modo in cui mantengono i bambini concentrati rinfrescando il loro cervello”.

Uno sguardo ai commenti sotto il collegamento su La pagina Facebook di NPR ed è chiaro che i genitori americani lo sanno da anni. I nostri figli si stanno esaurendo!

Ogni volta che partecipo a una riunione genitori-insegnanti sul mio bambino di prima elementare, gli insegnanti lodano le sue capacità e poi si lamentano della sua mancanza di concentrazione e agitazione costante . Poi lo mandano a casa con un mucchio di compiti. Il ragazzo ha sei anni. Riesco a malapena a stare fermo tutto il giorno e lo faccio da tutta la vita. Greg su Facebook sa di cosa sto parlando: “Pause? in America? Ah! No Johnny, ciao, torna al lavoro così potrai abituarti allo stile di vita da ufficio insensibile nel tuo futuro.

Chi ha figli piccoli sa quanto il suo stato mentale sia strettamente legato a quello fisico. Perdi un pasto, perdi un pisolino ed è tempo di esplosione. Lo stesso principio vale quando si tratta di mantenerli concentrati. Hanno bisogno di pause, non solo per spendere l’energia che li fa muovere sulla sedia, ma per dare al loro cervello in via di sviluppo il tempo di recuperare e sistemarsi.

La quantità di vacanze nelle scuole americane è in diminuzione da anni, e gli effetti negativi sono ovvi. Come sono quelli positivi .

Ovvio per tutti tranne i responsabili .

Condividi Con I Tuoi Amici: