La Pasqua non deve includere Gesù per essere significativa

Genitorialità
Aggiornato: Originariamente pubblicato: Mamma spaventosa e the_burton/Getty

La maggior parte delle persone sosterrebbe che dovremmo salire sull’intero treno di Gesù, se non altro per rilevanza culturale. L'anno scorso un'amica ha chiesto a suo figlio di scambiare la resurrezione di Cristo dai morti per un fantasma della forza e ha detto: 'Quindi Gesù è come Obi-Wan Kenobi?' I suoi genitori erano sconvolti. Ma non lo sono, per quanto ne so, particolarmente religiosi , quindi penso che il paragone sia piuttosto brillante da parte di quel ragazzo. Noi facciamo Pasqua senza Gesù , e quando ho raccontato quella storia a mio marito, ha detto: “Vai a chiedere al nostro più giovane chi era Gesù. Io ti sfido.'

'No', ho detto. 'I suoi padrini percepiranno un disturbo nella Forza e piangeranno.'

IMPARENTATO : Aspetta, il mio bambino ha bisogno di un padrino? (E cosa fanno?)

Chiaramente ci proviamo Guerre stellari confronti nella nostra famiglia.

È vero, però: se chiedessi ai miei due figli più piccoli chi fosse Gesù, rimarrebbero con la faccia perplessa e forse borbotterebbero qualcosa sul Natale e sulla Bibbia. Ci siamo ritirati dalla Chiesa qualche anno fa e non l’abbiamo sostituita con molto, anche se per lo più sono tornato a una sorta di vaga consapevolezza e Dharmismo, non così pesante sui dogmi. Ho letto loro alcune storie dell'Antico Testamento nel nome degli studi sociali, quindi hanno Adamo ed Eva, Noè e il Diluvio in un contesto di altri miti della creazione e del diluvio. Sanno che tutte le religioni abramitiche derivano da - duh - Abramo, almeno il mio figlio maggiore, e lui ha un concetto di Abramo e della sua probabile storicità.

Ma le festività principali? Non sono cristiano. Facciamo Natale e Pasqua senza Gesù.

Ciò che celebra la Pasqua

Sappiamo tutti che l’antico cristianesimo rubava le cose (sant’Agostino lo chiamava “oro egiziano”: prendere ciò che c’era di buono dalle cosiddette religioni pagane e usarlo) e lo incorporava in una dottrina della Chiesa più ampia. Il Venerabile Beda, che è quasi il più antico cronista cristiano sassone che abbiamo, chiamò Eostre la dea madre del popolo sassone, secondo Tolleranza religiosa . Altre “Dee Teutoniche dell’Alba” avevano nomi simili. Questi sono stati mescolati con una celebrazione della resurrezione e del rinnovamento (pensa ai pulcini e ai coniglietti).

Quindi, per fare la Pasqua senza Gesù, ci concentriamo su una celebrazione della primavera. Questo è vita piuttosto semplice nel Sud, da allora davvero è primavera. Gli alberi hanno cominciato a germogliare; fioriscono i cornioli; le azalee hanno cominciato a fiorire. È facile spiegare che stiamo ringraziando perché finalmente è primavera dopo un lungo inverno e, guarda, abbiamo un coniglietto di cioccolato per festeggiare.

Fare la Pasqua senza Gesù preserva ancora le tradizioni

Violeta Stoimenova/Getty

dha epa gravidanza

Potremmo fare la Pasqua senza Gesù. Gesù non ha niente a che fare con il seersucker. Assolutamente niente. Vesto i miei figli a festa mentre si lamentano, Poi lasciarli liberi di cacciare le uova nel mio cortile. Indosso un vestito bianco e un cappello gigante. Mio marito indosserà almeno una polo rosa. Avremo un aspetto elegante.

Parte della Pasqua, con o senza Gesù, sembra fantasiosa. Puoi colpire quella nota senza un grande uomo in cielo.

La Pasqua richiede anche cestini. Questi si adattano più al nostro concetto di Pasqua senza Gesù che a quello di Pasqua con Gesù. Quando ero bambino, dovevamo portarli all’altare della chiesa per farli benedire, così non erano così pagani. I nostri cestini possono rimanere pagani! Li riempiamo di 'erba' pasquale di carta che simboleggia la primavera e li riempiamo di caramelle che si adattano al tema primaverile: uova e coniglietti di Robin e il mio dolce Signore tanti Peeps.

Poi c'è il prosciutto. Perché la Pasqua richiede il prosciutto? Nessuno sa. Sono vegetariano e non prendo parte. Ma la Pasqua senza Gesù può ancora comprendere il prosciutto. Perché no? Ogni tradizione culinaria, dal prosciutto al maccherone e formaggio alla torta di noci pecan, può ancora resistere. Non abbiamo bisogno che Gesù abbia uova alla diavola.

La Pasqua celebra lo stare insieme

Soprattutto, poiché la Pasqua celebra la primavera, la Pasqua celebra anche l’ultima pausa dalla stasi invernale. L'inverno è finito. La primavera è iniziata. La nostra famiglia ce l'ha fatta. Quest’anno è davvero speciale. Possiamo facilmente celebrare la Pasqua senza Gesù quest’anno, perché c’è così tanto altro da celebrare in questa primavera di speranza.

Papà e io abbiamo appena ricevuto il nostro secondo vaccino Moderna e, se ringraziamo attorno alla tavola di Pasqua, sarà a Dolly Parton. Non sono scherzoso. Ha fatto così tanto per il mondo con ciò che le è stato dato, ed è un modello vivente a cui possiamo indicare e dire: sii come lei.

Abbiamo superato quel lungo e buio inverno della pandemia. Eravamo spaventati. Eravamo stanchi. Eravamo arrabbiati e tristi. Ma ce l’abbiamo fatta insieme e ora, questa primavera, mentre gli alberi iniziano a fiorire e le foglie si aprono, possiamo vedere la speranza all’orizzonte. E possiamo vederlo insieme, tutti noi. Noi Tutto sacrificati, papà, mamma e figli allo stesso modo. Ora vediamo una fine.

La Pasqua senza Gesù non sarà una festa vuota e vuota. Sarà, per confondere la prefazione di Dickens a “A Tale of Two Cities”, la nostra primavera di speranza dopo il nostro inverno di disperazione. Abbiamo di nuovo tutto davanti a noi. La Pasqua celebrerà la nostra stagione di luce dopo una lunga stagione di oscurità. Celebreremo la Pasqua senza Gesù, ma la celebreremo insieme nella gioia, ricordando i nostri sacrifici e il rinnovamento imminente del nostro mondo.

Condividi Con I Tuoi Amici:

nome maschile con significato