celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Mio figlio è abbastanza grande per guardarlo? I pro ei contro della guida dei genitori

Anni Elementari
Contenuto per adulti

fotostorm / Getty Images

Nell'era dell'intrattenimento praticamente illimitato, i genitori devono spesso decidere cosa va bene e cosa non va bene che i loro figli guardino. E quelle decisioni sui contenuti sono raramente semplici.

perché il pollo attraversa la strada?

Mio marito ed io abbiamo sempre sbagliato dalla parte della cautela quando si tratta di ciò che i nostri figli consumano. Forse è perché il nostro primo figlio era piuttosto sensibile a contenuti spaventosi o inquietanti (anche cose che non avremmo pensato come spaventose o inquietanti). O forse è perché i nostri figli hanno una differenza di età abbastanza ampia e ciò che un tredicenne vuole guardare non è necessariamente appropriato per un bambino di 5 anni.



Potrebbe anche essere perché eravamo entrambi bambini abbastanza sensibili e i nostri genitori erano piuttosto negligenti riguardo ai film e agli spettacoli che guardavamo. ricordo di aver visto Mascelle e alieno in un'età molto più giovane di quanto avrei mai immaginato che i miei figli li guardassero. Anche se non ero segnato in modo permanente, ricordo la sensazione di vedere cose per cui non ero davvero pronto.

Ora viviamo nell'era di Netflix, Hulu e Amazon Prime. E a giudicare dalle storie che ho sentito dagli amici, molti genitori là fuori sono sorprendentemente disinvolti nel mostrare ai bambini contenuti creati per gli adulti.

Un mio amico ha chiesto su Facebook a che età i bambini delle persone stavano guardando Stranger Things , perché il suo bambino di 8 anni le ha detto che tutti i bambini della sua classe lo stavano guardando. Un altro amico ha condiviso la storia di una famiglia che ha guardato Game of Thrones —uno spettacolo che mostra scene grafiche e brutali di stupro—con i loro bambini in età scolare nella stanza.

La questione della prontezza di un bambino è individuale, ovviamente, ma ciò non significa che non ci siano alcuni standard di buon senso quando si tratta di ciò a cui esponiamo i nostri figli. Ci sono ragioni per le classificazioni basate sull'età, come TV-14, R e MA. Non che tu debba attenerti a quelle valutazioni, ovviamente, ma forniscono almeno una linea guida per ciò che i bambini potrebbero essere pronti per lo sviluppo a elaborare.

E c'è qualcosa da dire per l'appropriatezza dello sviluppo. Ad esempio, i bambini di età inferiore ai 7 anni non sono in grado di farlo costantemente differenziare tra fantasia e realtà. Da quello che ho visto dell'immaginazione dei miei figli nel corso degli anni, quella linea è ancora confusa per alcuni bambini per anni oltre. Vedere persone che vengono uccise o aggredite violentemente può essere davvero sconvolgente, poiché non necessariamente capiscono appieno che ciò che stanno vedendo non sta realmente accadendo.

non aiuto mia moglie articolo

Tali immagini possono anche rimanere attaccate. Sicuramente non sono solo uno che ricorda i dettagli vividi delle cose che ho visto da bambino. I ricordi d'infanzia hanno un modo di imprimersi nella nostra psiche.

Ho sentito molti genitori dire che i loro figli possono gestire contenuti per adulti. Ma sono curioso di sapere cosa significhi esattamente. Non è un po' preoccupante se i nostri figli non stanno avendo risposte emotivamente adeguate all'età alle cose che stanno vedendo?

Mi chiedo anche se sappiamo sempre quando i nostri figli sono infastiditi dalle cose. I bambini che vogliono prendere parte a qualsiasi cosa interessante stiano facendo i loro amici, o che non vogliono essere visti come infantili o troppo sensibili, possono nascondere il loro disagio con contenuti più maturi. Alcuni genitori possono essere inconsciamente orgogliosi della capacità dei loro figli di gestire i contenuti per adulti, il che può rendere meno probabile che un bambino si opponga e può anche far sì che i genitori perdano indizi sottili che i loro figli ne sono disturbati.

Naturalmente, ogni genitore deve determinare cosa va bene e cosa non va bene per i propri figli. Conosco alcuni genitori, come me, a cui non importa di dire parolacce nei film, ma tengono a bada il sesso e la violenza esplicita. Conosco alcuni genitori che pensano che il sesso vada bene, ma la violenza è troppa. Conosco alcuni genitori che pensano che la violenza non sia un grosso problema, ma si ribellano al linguaggio volgare e ai contenuti sessuali.

Per molti di noi dipende anche dalla storia, dal contesto, dall'esecuzione e dalle lezioni apprese da essa. La violenza storica potrebbe colpire qualcuno in modo diverso rispetto alla violenza fantastica. Una scena di sesso di buon gusto tra una coppia sposata potrebbe essere una partita completamente diversa rispetto a due adolescenti che si divertono sul sedile posteriore di un'auto. Il discorso del re è stato valutato R a causa di una scena in cui il re ha detto 'fanculo' un sacco di volte. Abbiamo lasciato che i nostri bambini lo vedessero perché era letteralmente l'unica scena discutibile nel film, e non era nemmeno discutibile nel contesto della storia.

Ho trovato Media di buon senso è uno strumento prezioso per valutare i film prima di vederli. Offrono valutazioni dell'età consigliate da genitori e figli, nonché descrizioni dettagliate di tutto ciò che le famiglie potrebbero trovare discutibile. Ad esempio, invece del semplice contenuto sessuale in un film, puoi leggere che c'è una scena di una donna che mostra un seno, una coppia che si bacia e qualcuno che simula un atto sessuale. Quindi puoi determinare più facilmente se è qualcosa che vuoi che tuo figlio guardi.

reggiseno senza spalline per seni grandi

Qualunque siano le tue filosofie personali, i genitori dovrebbero almeno essere consapevoli di ciò che vedono i nostri figli ed essere pronti a conversare su contenuti che potrebbero essere problematici per loro. Con così tanto intrattenimento così prontamente disponibile, i bambini hanno bisogno della nostra saggezza e guida dei genitori per aiutarli a prepararsi per le cose che vedranno e per proteggerli dai contenuti per i quali potrebbero non essere pronti per lo sviluppo.