celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Il vibratore è stato davvero inventato per curare l'isteria nelle donne?

Genitorialità
Aggiornato: Originariamente pubblicato:  Donna che si mette un vibratore sulla fronte per trattare'hysteria' Storia/Shutterstock

Qualche settimana fa, mi sono imbattuto in un articolo su Scientific American che raccontava una storia salace che non potevo credere di non aver mai sentito prima: The vibratore , che fidato strumento che induce l'orgasmo di proprietà di quasi quattro donne adulte su cinque negli Stati Uniti , era stato inventato durante l'era vittoriana come trattamento per 'l'isteria'.

Che cosa? Come non l'avevo mai sentito prima? io amo vibratori !

La mia curiosità è stata stuzzicata, ho scavato un po'. Articoli in altre pubblicazioni rispettate raccontavano la stessa storia. L'isteria era apparentemente un problema comune tra le donne del XIX secolo, ho letto in un articolo dopo l'altro, così comune che tre quarti delle donne americane potrebbero averne sofferto. Il trattamento? Stimolazione manuale eseguita da un medico per indurre 'parossismi'. Sì, 'parossismi' significa ciò che pensi significhi.

Le donne isteriche hanno solo bisogno di un bel parossismo

La storia afferma che le donne si credevano davvero malate, così come i medici che eseguivano il loro 'trattamento', e nessuna delle due parti considerava il trattamento di natura sessuale. Il problema era che portare queste donne isteriche al punto di parossismo era un processo laborioso e dispendioso in termini di tempo. In quanto tale, il noioso lavoro veniva spesso affidato alle ostetriche.

Riesci a immaginare? Questo ha il potenziale per essere un genere porno completo. Penso che potrei scrivere alcuni racconti più tardi, su una donna vittoriana angosciata e tesa che non riesce a rilassarsi per questo inspiegabile pulsare nei suoi lombi, solo per farsi passare dal suo dottore confuso alla graziosa ostetrica con gli occhi marroni da cerbiatta che sbirciano timidamente da sotto la sua cuffia di pizzo. 'Giuro su nostro Signore che non è improprio, signorina', dirà l'ostetrica mentre strofina. 'È un trattamento medico verificato!'

Ostetriche povere e stanche

A quanto pare però anche le ostetriche si sono stancate. Per caso, un inventore di nome Joseph Mortimer Granville aveva appena brevettato un 'vibratore elettromeccanico' all'inizio del 1880, destinato a trattare dolori muscolari generali. Poi è venuto in mente ai professionisti medici che il dispositivo può essere usato su, ehm, 'altre parti del corpo'.

Questa nuova macchina ha rivoluzionato il trattamento dell'isteria. Il tempo per raggiungere il parossismo è stato ridotto da un'ora a soli cinque o 10 minuti.

Eureka!

Si racconta che la popolarità del vibratore sia esplosa (si fa per dire), al punto che è diventato uno dei primi apparecchi ad alimentazione elettrica ad arrivare nelle case moderne del Novecento, dopo la macchina da cucire, il ventilatore, la teiera e il tostapane. Durante tutto questo, il vibratore posizionato sul clitoride per ottenere il 'parossismo' era presumibilmente visto come un rimedio clinico e non di natura sessuale.

Ovviamente presumiamo che le persone con la vagina sapessero esattamente cosa stavano facendo quando hanno messo questo dispositivo tra le gambe. Probabilmente si sarebbero impegnati nel 'trattamento' con finta ignoranza simile a come a 20 anni fingevo che il mio massaggiatore vibrante per la schiena fosse qualcosa che usavo solo sulla schiena. Tuttavia, l'uso comune del vibratore sarebbe caduto in disgrazia quando Sigmund Freud è arrivato e ha informato il mondo che i parossismi sono, in effetti, sessuali. Così imbarazzante .

Tecnologia dell'orgasmo

Questa spiegazione dell'invenzione del vibratore ha preso piede per la prima volta nel 1999 con la pubblicazione da parte della Johns Hopkins University Press del libro di Rachel Maines, 'Technology of Orgasm'. Si presentava come un tomo erudito e accuratamente studiato con 465 citazioni, comprese fonti in greco e latino, pubblicate da un noto e rispettato editore. Cosa non credere?

Il libro di Maines è stato utilizzato come materiale di partenza per molteplici riaffermazioni della storia sull'origine del vibratore che aveva scritto. Un documentario del 2007 chiamato 'Passione e potere: la tecnologia dell'orgasmo' l'opera teatrale nominata ai Tony nel 2009 'Nella stanza accanto (o il gioco del vibratore)' e il film del 2011 'Hysteria', interpretato da Maggie Gyllenhaal, si basavano tutti sul materiale del libro di Maines per informare i loro reportage. IL Guardian ha pubblicato un meraviglioso articolo prima dell'uscita di 'Hysteria', presentando la storia dell'origine del vibratore come un fatto. 'Il vibratore era, Infatti ', afferma l'articolo (enfasi mia), 'inventato da rispettabili medici vittoriani, che si sono stancati di portare le pazienti all'orgasmo usando solo le dita, e così hanno escogitato un dispositivo per fare il lavoro per loro'.

Non ho idea di come mi sia persa questa storia avvincente, ma in qualche modo l'ho fatto. Immagina la mia delusione quando ho saputo che semplicemente non è vero.

La verità sul vibratore

Hallie Lieberman, una storica del sesso e autrice di 'Buzz: The Stimulating History of the Sex Toy', è una delle poche persone che si è presa la briga di verificare il lavoro di Maines andando direttamente al materiale citato da leggere per stessa dove Maines ha ottenuto le sue informazioni.

Ciò che Lieberman ha scoperto è stata una vergognosa quantità di deduzioni, congetture, distorsioni della verità e talvolta persino vere e proprie bugie per supportare la storia che Maines ha presentato nel suo libro.

nomi di bambini carini

In un'intervista , Maines si è difesa, dicendo che aveva pubblicato la sua versione semplicemente come una 'ipotesi interessante' e non intendeva che nessuno la prendesse come un dato di fatto. Ma il suo libro è scritto con tono autorevole e presentato come una profonda immersione storica di materiale di origine primaria meticolosamente citato. Trovo difficile credere che non sapesse che stava distorcendo la verità.

Una cosa che Maines ha capito bene è che il vibratore elettrico è stato inventato da Dottor Joseph Mortimer Granville nel 1880. Ma aveva inteso che la sua invenzione fosse usata sugli uomini, principalmente come trattamento per il dolore, come un massaggiatore. C'è un solo punto nel libro di Granville che suggerisce di far vibrare il perineo di un uomo per curare l'impotenza.

E i dottori non sono arrivati ​​all'improvviso eureka momento in cui l'invenzione di Granville potrebbe alleviare le loro mani esauste dal masturbare tutte le loro pazienti isteriche. Semplicemente non era una cosa, secondo l'articolo dello storico Fern Riddell su The Guardian intitolato, “No, no, no! I vittoriani non hanno inventato il vibratore.

Riddell osserva che le persone nell'era vittoriana erano ben consapevoli dell'esistenza dell'orgasmo nelle persone con vagine. Un libro di consigli sul matrimonio intitolato A Guide To Marriage, pubblicato nel 1865, incoraggiava i mariti ad assicurarsi che le loro mogli fossero sessualmente soddisfatte. Altri libri dell'epoca offrivano consigli simili. Potrebbero aver avuto regole rigide sul comportamento prematrimoniale, ma i vittoriani si preoccupavano del piacere sessuale femminile. Inoltre, non erano dei completi idioti.

Il vibratore, una volta che poteva essere utilizzato in casa, sicuramente veniva utilizzato come fonte di piacere. Voglio dire, ciao, vibra. Ma l'idea che dottori e ostetriche stessero strimpellando senza tracce i clitoridi delle donne di città senza alcuna idea che si trattasse di un comportamento sessuale o che si inginocchiassero in segno di gratitudine quando il vibratore elettrico arrivò per offrire alle loro mani crampi il tanto atteso sollievo da questo gravoso compito - questa è una stronzata completa e totale. Il che è un peccato, onestamente, perché che bella storia.

Questo è tutto, però. Una storia. Finzione, e dobbiamo riconoscerla come tale.

Condividi Con I Tuoi Amici: