celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Il mio sogno di concepire nel retro di un Uber

Rimanere incinta
Aggiornato: Originariamente pubblicato:  Una donna seduta sul retro di un veicolo Uber con le luci della città che si riflettono sulle finestre Immagini di Orizzonte Perduto/Getty

Età. È qualcosa su cui ci concentriamo per tutta la vita. Il nostro primo compleanno, un compleanno 'oh così importante' con le nostre mani infilate nella torta e un'infinità di foto. Nostro dolce 16 , finalmente possiamo guidare e probabilmente ci innamoriamo per la prima volta. Ventuno festeggiati in una bolgia di tiri e vomiti, per poi passare a festeggiare i 30 come se fosse l'inizio della fine.

Una cosa che so è che, a differenza dei nostri genitori, la mia generazione si sentiva come se avesse tempo. Abbiamo tempo per trovare il giusto percorso professionale, la persona giusta con cui condividere la nostra vita e tempo per creare una famiglia (soprattutto con la scienza di oggi). Il tempo è dalla nostra parte... così ho pensato.

Durante il mio fidanzamento e i primi anni di matrimonio ho iniziato a sentire storie di conoscenti che avevano problemi di concepimento, che si sono trasformati in amici con problemi, e poi la famiglia si è unita al “club”. Questo era un gruppo di persone che continuava a crescere sempre di più davanti ai miei occhi, ma non avrei mai pensato che un giorno mi sarei autoproclamato Presidente di questo club.

Nel 2014 abbiamo iniziato a provarci e ogni mese il risultato era solo la buona vecchia zia Flo. Dopo circa tre mesi, mia cognata mi ha inviato il suo fantastico aggeggio rilevatore di ovulazione. Dopo ore a cercare di capire come usarlo e qualche altro mese a fare pipì dappertutto, ancora niente. Ogni mese pensavo che ogni scoreggia o sbadiglio fosse il segno di un microscopico bambino perfetto nella mia pancia, finché non lo era.

pelle bruciante dell'olio essenziale

Dopo mesi di tentativi di avere un bambino, ci siamo incontrati con un medico della fertilità, abbiamo discusso la nostra storia, il nostro piano e siamo andati avanti con il nostro prossimo grande passo nel fare un bambino con un IUI (inseminazione intrauterina) . Questo è ciò che chiamiamo il 'vecchio metodo di inseminazione del tacchino' in cui il medico ti insemina dopo aver stimolato il tuo corpo a produrre un miliardo di uova, mescolando scienza e il vecchio modo di fare le cose.

Il marito doveva arrivare un paio d'ore prima di me in modo da poter trascorrere un po' di tempo nella stanza delle cose grossolane e fornirci un campione. Da lì, fanno delle cose fantasiose alle sue cose per renderle super roba. Scusate ragazzi, sto cercando di mantenere questo PG.

mobili per vivaio greenguard

Bene, ciò per cui nessuno mi ha preparato riguardo all'infertilità è come affrontare tutti gli appuntamenti e mantenere un normale lavoro quotidiano. Una parte di me desiderava tornare ai miei giorni da barista o da RN, con un orario flessibile e turni notturni, ma non è la realtà. Ho avuto una carriera fiorente e l'ultima cosa che voglio fare è essere etichettato come inaffidabile o traballante. Ho pensato tra me e me, molte donne di successo lo hanno fatto e tu non sei diversa. All'epoca lavoravo come consulente per un'azienda Big Four, quindi viaggiavo dal lunedì al giovedì 48-50 settimane all'anno.

Il giorno della mia IUI non ha fatto eccezione, con una cena per i clienti programmata più tardi quella sera a Nashville, nel Tennessee. Ciò mi ha richiesto di cambiare il mio solito volo del lunedì da New York in un martedì (giorno dell'IUI e della cena del cliente) e di volare più tardi nel pomeriggio per preparare una cena in Tennessee. I tempi erano stretti, così stretti che ho fissato l'orologio per tutto il tempo in cui sono stato nella sala d'attesa, volevo solo che iniziassero la celebrazione del Ringraziamento (bastoncino di tacchino, capito?). Sembrava che il tempo si stesse avvicinando a me, ogni minuto mi stressava.

Il dottore entrò nella stanza, fece la sua magia e tre minuti dopo era pronto per uscire dalla stanza prima di girarsi per dire: 'Ora vogliamo che tu stia sdraiato con le gambe sollevate per 30 minuti'. CHE COSA? Come è possibile che nessuno mi abbia detto che questo faceva parte della procedura? Il mio volo sarebbe partito tra poco più di un'ora, ero nel centro di Manhattan e mi ci sarebbero voluti almeno 30 minuti per districarmi nel traffico. In breve, non avevo 30 minuti.

Hanno messo della bella musica, hanno abbassato le luci e presumo che avrei dovuto sdraiarmi lì e sognare il mio piccolo embrione in divenire. Non è quello che è successo. Non appena la porta si è chiusa, ho contemplato le mie opzioni. Sette secondi dopo sono saltato delicatamente su, mi sono messo i pantaloni e ho ordinato un Uber. Quando sono uscito dalla sala operatoria, ho detto educatamente alle infermiere che avevo un volo da prendere e che avrei fatto la cosa rispettabile: sdraiarmi sul retro del mio Uber e fare questo bambino.

incenso per le verruche

Qualche sguardo di traverso dopo, ero sdraiato sul retro di un vecchio furgone Uber con le gambe penzolanti dagli schienali dei sedili mentre correvo nel traffico del centro città. È stato allora che ho capito davvero che avrei potuto davvero avere un bambino. Era come il video che ho visto nella classe del signor Benko al mio secondo anno di liceo o la scena di apertura del film Senti chi parla con lo sperma che chiacchiera e corre verso la luce.

Nel mio momento di nostalgia, ho deciso di scattare una foto, perché questo potrebbe essere un momento che cambierà la mia vita per sempre.

I poteri della rosa

richiamo culla swaddleme

Sfortunatamente, la IUI non ha avuto successo e questo è stato solo l’inizio per trovare un equilibrio tra la mia carriera e il tentativo di far crescere la mia famiglia.

Più di due anni dopo, ho subito tre cicli di fecondazione in vitro, centinaia di iniezioni, migliaia di dollari e quello che sembra un milione di lacrime. Come molte donne, una su otto in realtà, continuo a lottare per qualcosa che tanti danno per scontato. Fino a quando non avremo un figlio, biologico o meno, ho intenzione di continuare a viaggiare per il mondo, abbuffarmi di reality, costruire la mia carriera ed educare quante più persone possibile sulle prove e le tribolazioni che accompagnano l'infertilità.

Condividi Con I Tuoi Amici: