Il mio aborto spontaneo ha scatenato emozioni che non mi sarei mai aspettato

Rimanere incinta

Sapevo che sarebbe stato difficile, ma non ero ancora preparato per la realtà.

NFT Ariela Basson/Scary Mommy; Tarchiato

È passata una settimana dal primo compleanno di mio figlio quando ho scoperto di essere incinta del bambino numero due. Dopo solo un ciclo di tentativi ho ottenuto un test positivo e mi sono sistemato felicemente in un'altra gravidanza. Ma intorno al segno delle cinque settimane, mentre mi preparavo all'impatto di una nausea implacabile, sono rimasto scioccato nel trovarmi a sentirmi benissimo. Nessun gonfiore, nessuna malattia, nessuna stanchezza; Avevo sentito parlare di queste donne unicorno, che hanno vissuto gravidanze meravigliose (anche dopo quelle davvero difficili), ma non ci ho mai creduto davvero. Ma ero lì, incinta e mi sentivo come un milione di dollari.

È stata la notte prima del mio appuntamento prenatale di otto settimane quando ho notato una piccola bistecca di sangue su un pezzo di carta igienica durante un viaggio casuale in bagno. Ho subito chiamato mia madre, un'infermiera, che mi ha assicurato che andava tutto bene e mi ha ricordato che le macchie possono essere del tutto normali. Ho chiamato il mio ufficio OBGYN e hanno fatto eco alla stessa affermazione. Ma lo sapevo. Nelle mie ossa, lo sapevo.



non ho dormito.

NFT

Mi sono morso tutte le unghie mentre andavo all'appuntamento e subito dopo l'inizio dell'ecografia è arrivata la dottoressa. Mi ha detto quello che già sapevo, ha esaminato i risultati e alcune scelte, ma non ho sentito niente .

L'emorragia è durata circa dieci giorni. Per lo più mi sono rifiutato di uscire di casa, ma mia madre mi ha trascinato in un meleto con mio figlio, una tradizione divertente attività familiare autunnale qui nel New England. Ricordo solo di aver singhiozzato nel vasino, pensando che stavo lasciando un pezzo del mio bambino in uno sporco bagno portatile nel parcheggio di un frutteto. Logicamente sapevo che non era vero, ma c'era qualcosa in me che non era sicuro.

come dire a tua suocera di fare marcia indietro?

Ho passato mesi pieni di ansia e pensieri ossessivi. Ho contattato ogni persona che conoscevo abortito , sperando che dicessero qualcosa che magicamente portasse via la mia tristezza inaspettatamente debilitante. Ho cercato su Google fino a tarda notte, alla ricerca di risposte e soluzioni. È stato il mio momento più buio e, a dire il vero, non l'avevo previsto. Avevo sempre pensato che l'aborto spontaneo sarebbe stato difficile per me, emotivamente, ma non avevo idea di quanto mi avrebbe distrutto.

Oggi, otto anni e altri tre bambini dopo, il dolore è molto attenuato. Invece, è diventata una parte necessaria della mia storia che mi ha permesso di avere il mio secondo figlio perfettamente strano e selvaggio. Ma quando rifletto su quel periodo della mia vita, ricordo quanto sia stato doloroso.

nomi per bambini in auto per gli appassionati di auto

Il dolore era così profondo che ha influenzato tutto. Le persone nella mia vita in quel momento che hanno mostrato sostegno e amore, hanno sigillato il loro posto nella mia vita per sempre. E quelli che non mi hanno davvero ferito. Mi ci è voluto molto tempo per risolverlo. Le gravidanze successive sono state piene di preoccupazioni, sia logiche che non, e avevo bisogno di molto supporto per superare alcuni test e appuntamenti cardine.

Quindi, anche se so che non tutti condividono la mia stessa esperienza, voglio offrirti la conferma se hai avuto un aborto spontaneo e ti ha davvero lasciato senza fiato, emotivamente. E se ti ritrovi a sostenere qualcuno, sappi che potrebbe sentirsi peggio di quanto pensi. È complicato, è difficile ed è personale, ma è ora che ne parliamo di più.

Fare un passo è un ex avvocato e mamma di quattro figli che impreca molto. Trovala su Instagram @ samb davidson .

Condividi Con I Tuoi Amici: