celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Se sei nato tra il 1985 e il 1995, fai parte di una generazione assolutamente unica

Stile Di Vita

Stephen Zeigler/Getty

È stato detto molte volte, ma i millennial sono davvero i più fottuto per generazione . Questa non è un'esagerazione di alcuno sforzo di immaginazione, contrariamente a quanto le generazioni prima di noi vogliono credere. Ma questa è la cosa che le generazioni precedenti sembrano dimenticare: noi, come generazione collettiva, abbiamo visto il mondo cambiare di più e più velocemente. La generazione millenaria è classificata come quella nata tra il 1981 e il 1996. Quelli di noi nati dopo il 1985 sono in realtà i più singolari, poiché la nostra infanzia e adolescenza si trovavano sul precipizio del 21° secolo e di un mondo completamente nuovo di tecnologia.

https://www.instagram.com/p/CMQVL5ws_CL/?igshid=frqxk5v36a56



Una delle tante cose per cui i millennial vengono derisi è il nostro attaccamento ai nostri smartphone. È vero che come generazione collettiva, noi usa molta tecnologia e usarlo per qualcosa di più che solo per lavoro. Siamo stati anche i primi ad adottare queste nuove forme di tecnologia mobile. Ed è per questo che i nostri genitori ci trattano come il loro supporto tecnico. Ma possiamo anche ricordare la vita vissuta prima smartphone, tablet e Wi-Fi. La mia famiglia ha avuto il nostro primo computer di casa quando avevo 13 anni. Lo stridio di Internet dial-up sembra di tornare a casa. Ho ricevuto il mio primo cellulare solo perché stavo andando al liceo lontano. Era un telefono prepagato con un'antenna fisica che mi era permesso a malapena di usare.

Non abbiamo avuto un piano telefonico adeguato fino all'età di 20 anni, e anche allora eravamo solo io e mio padre. Mia madre non ha avuto un vero cellulare fino forse al 2007; i miei genitori avevano un telefono fisso (ricordate quelli?) e lei aveva il terrore di avere un cellulare. Dopo il college, ho preso un Blackberry perché trascorrevo meno tempo a casa, ma avevo comunque bisogno di essere connesso al mondo mentre viaggiavo. Ora, tutto il mio mondo è nel mio smartphone e starei male se non lo avessi. In quale altro modo potrei rimanere sempre connesso con tutti?

Dico sempre scherzosamente che la mia relazione più lunga è con Facebook. Può sembrare assurdo, ma è totalmente vero. La mia scuola ha ottenuto Facebook nell'autunno del 2004, solo pochi mesi dopo l'inizio del mio primo anno. Ricordo quando non c'era una sequenza temporale, nessun aggiornamento di stato e potevi parlare con le persone solo tramite DM. Guardando il modo in cui il panorama di Facebook (ricordo anche quando era Il Facebook) è cambiato è davvero interessante. Perché prima era per ragazzi del college fighi. Poi Zuck è andato esaurito, e una volta che i Boomer hanno avuto accesso ad esso, era morto e non più divertente. Un po 'paralleli tutto il resto nella vita dei millennial.

come convincere mia moglie a darmi un bj

I social media sono una parte così importante della cultura millenaria. Anche se non siamo stati noi a creare i social media, siamo sempre stati i primi ad adottare qualunque cosa fosse la prossima cosa. Quanti di noi hanno riversato la nostra angoscia adolescenziale e giovane adulto su livejournal? Ricordi MySpace? Molti di noi hanno affinato le nostre capacità di codifica sui siti di social media, facendo in modo che le nostre pagine riflettano perfettamente la nostra identità. E abbiamo avuto la capacità di stare al passo con i nostri stati d'animo in continua evoluzione, scambiando sfondi e combinazioni di colori per un capriccio.

AOL e la cultura che la circondano ci hanno davvero preparato per gran parte di ciò che sarebbe stata la nostra comunicazione nell'età adulta. I millennial odiano parlare al telefono, e questo non è scioccante. AIM è stato il precursore degli SMS, perché quando abbiamo ricevuto i primi telefoni cellulari, inviare messaggi costava denaro. I nostri messaggi in trasferta ci hanno preparato al concetto di aggiornamenti di stato. E creare il nostro profilo membro AOL è come scrivere il profilo della tua app di appuntamenti. Abbiamo imparato a trasmettere tutta la nostra personalità in modo molto conciso.

I millennial nati negli ultimi anni '80 e oltre sono quelli che hanno trasformato i social media e tutte le sue propaggini in una forma d'arte. Siamo quelli che hanno plasmato e perfezionato il suo ruolo nella cultura pop. Il mio compagno è nato nel 1980, proprio al confine tra Gen X e Millennial, e si vede. Non sto dicendo che la fascia d'età sia all'oscuro, perché ovviamente non lo sono. Ma mi sono sentito come se dovessi scrivere un glossario per lei quando abbiamo iniziato a frequentarci per la prima volta in modo che potesse capire cosa stavo dicendo. Ho dovuto insegnarle cosa voleva dire Stan e spiegarle la frase Netflix e rilassarsi. Anche se siamo nati nello stesso decennio, le nostre differenze generazionali sono davvero evidenti.

Mentre la Generazione X è la generazione dell'apatia, i millennial sono la generazione dell'empatia, specialmente quelli di noi nati dopo il 1985. Gran parte della nostra adolescenza come collettivo è intrisa di traumi. Avevo 15 anni quando il mondo intero cambiò in un soleggiato martedì mattina di settembre 2001. Quel giorno è permanentemente scolpito nel mio cervello mentre i miei amici ed io navigavamo in una Manhattan cambiata mentre tornavamo a casa da scuola. Ricordo l'anno successivo, volando fuori dallo stato. I miei genitori non potevano più accompagnarmi al cancello e sono dovuti venire a prendermi al ritiro bagagli. I ragazzi della Generazione Z non conoscono nemmeno una vita in cui questa non sia la norma.

Il trauma collettivo che abbiamo vissuto è la caratteristica più definitiva della nostra generazione. Siamo nati nel mondo prima dell'11 settembre, ma siamo diventati maggiorenni nel mondo dopo l'11 settembre. Per quelli di noi nati dopo l'85, la nostra prima elezione è stata del 2004, il secondo mandato di George W. Bush. Sapere cosa sarebbe successo se avesse vinto di nuovo era un peso sulle nostre spalle. Ero una matricola al college, avendo compiuto 18 anni quella primavera. Abbiamo avuto un profondo senso del dovere quando abbiamo cercato di fare ciò che è giusto. Ricordo di aver tenuto in braccio i miei amici mentre affondavamo sotto il peso della perdita di John Kerry. C'era paura di quello che sarebbe successo dopo per noi. Saremmo arruolati in guerra? Quante vite andrebbero perse? cosa vorremmo fare ?

Quelli di noi millennial nati dopo il 1985 non hanno mai votato in un'elezione in cui la posta in gioco non era incredibilmente alta. E anche se non tutti noi siamo liberali, quelli di noi che lo sono hanno un senso del dovere incredibilmente forte. Siamo quelli che hanno sopportato il peso di ogni elezione negli ultimi 20 anni. E questo ci ha davvero dato un senso della morale che ci costringe ad affrontare le cose in un modo molto diverso rispetto ad altre generazioni. Chiunque sia nato negli ultimi anni '80 si è laureato nella recessione del 2008, che ha letteralmente cambiato tutta la nostra vita. Dopo essermi laureato all'inizio, non sono riuscito a trovare un lavoro significativo per un anno, e anche allora era appena sopra il salario minimo. Molti dei miei amici erano nella stessa barca. Abbiamo fatto tutto quello che ci è stato detto, e noi ancora si è fregato.

Tutto quello che è successo in quei primi dieci anni degli anni 2000 è la causa diretta dei millennials e della nostra cultura. Hai presente quel meme con il cane nella stanza in fiamme che dice che va bene?

KC Verde/ Gunshow

Questa è stata praticamente tutta la nostra adolescenza e la prima età adulta. Abbiamo ereditato un paese in fiamme e poi abbiamo cercato di spegnere il fuoco, solo per farlo crescere. Quindi ora, siamo proprio come, fanculo, scorrerò semplicemente Twitter finché il mondo non finirà intorno a me. Abbiamo cercato di usare il nostro trauma collettivo per combattere e migliorare le cose, solo per sentirci dire che siamo un gruppo di bambini che vogliono che tutto ci venga consegnato. Ma qualcuno si è mai chiesto? perché ?

È confortante per noi tornare alla nostra infanzia degli anni '90. Il mio ex colleziona sistemi di videogiochi degli anni '90 da mostrare a nostro figlio. Lo faccio sedere con me a guardare vecchi cartoni come Rugrats e film come La Sirenetta, mentre lo intrattengo della vita prima del WiFi. Perché ricordo ancora di dover chiamare Moviefone per conoscere l'orario del cinema. Passare allo streaming di musica dal trasporto di un iPod è stato difficile per me. Ma posso accedere con affetto alla mia nostalgia in una carrellata di Buzzfeed sul mio telefono Android. Nessun'altra generazione è a cavallo di quella linea come noi bambini della fine degli anni '80 e dei primi anni '90.

che bella domanda da fare a un ragazzo

Non dimenticare che la generazione dei nostri genitori ci infantilizza costantemente. Quindi siamo stati costretto all'età adulta in un'epoca in cui nessuno ci vede da adulti. Anche adesso che i millennial più giovani si avvicinano ai 30 anni, le persone ancora trattaci come se fossimo al college. Salve, molti di noi hanno centinaia di migliaia di dollari in debiti per prestiti studenteschi, 401k, figli e mutui ora. Tipo, non siamo qui fuori TikTok, o vestirsi come Billie Eilish . Siamo le persone di cui quei ragazzi si stanno prendendo gioco perché indossiamo ancora jeans attillati e ci dividiamo i capelli di lato.

Ma francamente, ci siamo guadagnati la nostra stentata età adulta. Quindi, se vogliamo parlare in testo, parlare ed esprimerci in nient'altro che meme, abbiamo ragione.