celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Ho portato i tacchi a 20 anni e i miei piedi lo stanno pagando a 40 anni

Salute E Benessere
Piedi doloranti che provano le scarpe

Peter Dazeley/Getty

Quando avevo 20 e 30 anni, indossavo i tacchi. Tacchi a spillo. Erano alti ed erano eleganti e li amavo. Avrei preferito essere beccato morto piuttosto che indossare un paio di ballerine. I tacchi facevano sembrare le mie gambe più lunghe e la mia vita più piccola. Ho adorato l'aspetto. E l'ho indossato tutti i giorni. E ora che ho 40 anni, lo sto pagando.

La gente dice che quando compi 40 anni la tua vita va a rotoli. I tuoi occhi smettono di funzionare, le cose iniziano a incrinarsi e provi dolore in punti che non sapevi di poter provare. Una mattina mi sono svegliato e ho messo un piede a terra, come al solito, ma quando sono andato a posare il piede numero due, mi sono sentito come se avessi delle unghie bollenti che mi venivano spinte attraverso la pianta del piede. Riuscivo a malapena a stare in piedi. E potevo solo camminare sulla pianta del piede. Nel momento in cui il mio tallone ha toccato terra è stato un dolore istantaneo. Cosa faccio quando provo quel tipo di dolore? Chiamo mia madre, ovviamente.

Le ho spiegato, in modo molto drammatico, cosa stava succedendo e la sua risposta è stata preoccupante. Uh Oh. Non suona bene. Niente merda! L'ho avuto e sembra fascite plantare.

Non mi è piaciuto il nome fin dall'inizio. Mi ricordava una verruca plantare, che è semplicemente disgustosa, quindi non volevo nemmeno sapere cosa fosse una fascite. Mi ha suggerito di chiamare il suo podologo e di fissare un appuntamento.

Bene, prima di tutto, lascia che ti dica che ero la persona più giovane in questo ufficio di circa 40 anni. Evidentemente il podologo è il posto alla moda dove rilassarsi per gli anziani con le scarpe in velcro. Mi sono guardato intorno e indossavano tutti scarpe da tennis bianche molto simili con il familiare cinturino adesivo. OMG, dovevo avere delle scarpe in velcro? Ho iniziato a preoccuparmi.

Il dottore mi ha chiamato e mi ha detto di togliermi le scarpe. Per prima cosa, ha chiesto una storia e ho spiegato che era arrivata all'improvviso poche settimane prima e stava davvero iniziando a darmi fastidio. Ha fatto degli esami, delle misurazioni e mi ha manipolato il piede e le dita dei piedi. Poi ha posto la domanda che ha cambiato tutto,

enfamil formula alimentare

Indossi i tacchi alti?

Bene, occasionalmente. Voglio dire, ho figli e resto a casa, quindi indosso principalmente scarpe da tennis o infradito.

Indossavi i tacchi alti prima di avere figli? ha spronato.

Praticamente ogni giorno.

Ebbene, questa è la tua risposta. Hai sviluppato fascite plantare da anni nei talloni. È piuttosto comune, in realtà.

Ha subito esaminato, poi insultato, le mie scarpe da tennis. Ha detto che non erano di supporto e stavano peggiorando il mio problema. Erano finiti i giorni delle sneaker rosa caldo alla moda. Mi sono stati adattati per plantari e mandati via con una ricetta per le scarpe da tennis. Lo sapevi che era anche una cosa? Di sicuro no.

Sono andato in un negozio di scarpe e ho incontrato a pedofilo il cui compito è aiutare le persone come me a trovare le scarpe giuste che non solo si adattino ai loro piedi, ma che aiutino a mitigare i problemi futuri. È stata molto precisa ed estremamente disponibile. Ho provato tutti i tipi di scarpe e ho potuto notare una grande differenza nel modo in cui si sentivano i miei piedi. È stato stupefacente. Dopo alcune settimane, il dolore è praticamente scomparso una volta che ho avuto l'attrezzatura giusta. Le scarpe che ho scelto non erano delle più belle, ma non erano bianche e Dio mi aiuti, non in velcro. Mi sentivo come se fosse una vittoria.

oli essenziali più potenti

Quindi, tornando al modo in cui mi sono rovinato i piedi, sono stati i tacchi. Secondo footdoc.org , Le scarpe con tacco alto mettono anche a dura prova l'arco del piede e lo fanno rimanere in una posizione innaturale per un lungo periodo di tempo. Il risultato è l'irrigidimento e l'accorciamento del tendine d'Achille, mettendo chi lo indossa a rischio di sviluppare fascite plantare.

Allora come lo previeni? Ecco alcuni modi in cui consiglia heelthatpain.org .

Riscaldati prima di allenarti

Questo è semplice, ma qualcosa che a volte evitiamo. È più facile arrivare subito all'allenamento. Se non allunghi correttamente i muscoli prima dell'allenamento, vengono definiti freddi e non si allungano facilmente. Questo li rende più inclini a lesioni e meno di supporto di altri muscoli e tendini.

Procurati un buon paio di scarpe

No, potrebbero non essere le sneakers alla moda che vedi su Instagram, ma il giusto paio di scarpe può aiutare a prevenire lo sviluppo della fascite plantare. Vuoi scarpe che ti calzino correttamente, che ammortizzano le suole e non lasciano che il tallone si muova troppo. Questo include i tuoi amati tacchi. Se devi indossarli, lascia che i tuoi piedi si rilassino un po' prima di andare in palestra. Passare da uno stiletto sexy a una scarpa sportiva di supporto non va bene. E lo odierai, ma lascia le infradito per la spiaggia. Sì, sono facili da afferrare e andare, ma semplicemente non offrono supporto. E non andare a piedi nudi.

Accessoria le tue scarpe nel modo giusto

Non ti sbagli, i plantari non sono solo per anziani o persone con malattie croniche del piede. Sono un ottimo modo per aiutare a prevenire la fascite plantare. Tutto quello che devi fare è inserire degli inserti per le arcate alte, o anche dei sedili per il tallone che possano portare le tue scarpe al livello successivo senza pagare una fortuna per le scarpe ortesi.

correttore di richiamo della formula

Se hai intenzione di correre, vai piano

La corsa è un ottimo esercizio cardio, ma per mantenere i piedi sani è necessario scegliere superfici morbide. Una pista è fantastica, o forse anche un sentiero curato in un parco invece di colpire semplicemente il marciapiede nel tuo quartiere. Più morbida è la superficie, minore sarà l'impatto, lo stress e l'infiammazione che causerà alla fascia. Inoltre, hai meno possibilità di atterrare male e di ferire un legamento o un tendine.

Conosci i tuoi limiti

Tutti noi vogliamo essere sempre il meglio di noi stessi, ma a volte il nostro meglio di sé semplicemente non si sente bene. Se i tuoi piedi ti fanno male, ascolta. Prendi le cose con calma quando inizi una nuova routine di allenamento. Inizia con un'intensità più bassa e aumenta lentamente nel tempo. Non ritardare. Finirai per essere ferito, frustrato e pronto a rinunciare. Lento e costante è la strada da percorrere.

Mantieni il tuo corpo in movimento

Bastano dai 10 ai 15 minuti al giorno per mantenere i muscoli e i legamenti agili, di supporto e privi di fascite plantare. Fai una passeggiata veloce, un po' di yoga o corri la sera in giardino con i bambini. Questi sono tutti buoni modi per mantenere i piedi in movimento.

Quando i tuoi piedi fanno male, ti butta via tutto il corpo. Se inizi a sviluppare segni di fascite plantare, non aver paura di consultare un medico. Possono darti ottimi allungamenti da provare, inserti per le tue scarpe o, se ne hai bisogno, indirizzarti alla terapia fisica. Ne vale assolutamente la pena: fidati di me! Inoltre, oggi sul mercato ci sono delle graziose scarpe di supporto, quindi non devi andare con quei mostri bianchi in velcro. A meno che tu non voglia eguagliare tua nonna. Ehi, lo fai tu.

Condividi Con I Tuoi Amici: