Non dirò ai miei figli 'Non fumate erba' - Ecco perché

Adolescenti
Ritardare il fumo di pentola

Kikovic/Getty

Dico molto ai miei figli di no. Non , non puoi avere un'altra coppa di gelato prima di cena. Non , non puoi guardare Damigelle d'onore. E non , non far cadere la bomba f davanti alla tua sorellina. Ma quando si tratta di erba, non dico solo di no.

Come genitore, conosco abbastanza bene i molti modi per dire che non ci sono ritorni di fiamma. Il mio bambino di 6 anni indossa comunque gli occhiali da nuoto a scuola, il bambino di 13 anni mangia l'ultimo biscotto al doppio cioccolato che avevo nascosto per me stesso e l'adolescente rimane sveglio fino alle prime ore del mattino a guardare Nuova ragazza. Fortunatamente, queste trasgressioni non sono pericolose e sono più una questione di rovesciare i miei principi genitoriali che altro.



parole carine per chiamare una ragazza

Non così con la pentola.

La cannabis, nonostante sia legale dal punto di vista medico in 29 stati, può essere molto pericolosa, soprattutto per gli esseri umani ancora in via di sviluppo. Che è perché non dico ai miei ragazzi di non fumarlo? . Confuso vero? Tranne se consideri come funziona il cervello degli adolescenti.

I bambini di qualsiasi età sono curiosi. Anche le preadolescenti e gli adolescenti – l'età in cui di solito l'accesso all'erba arriva online – sono stressati, in balia della pressione dei pari e pronti a correre dei rischi. Getta l'anti- autoritario atteggiamento in cui la maggior parte degli adolescenti eccelle e quando dici loro, non fumare mai erba, loro pensano, oh, sì? Forse lo farò allora.

Ricorda, non funzionano su tutti i cilindri, letteralmente. I loro cervelli stanno ancora crescendo. Non amano sentirsi dire cosa fare e molti di loro infatti faranno il contrario solo perché. Gli adolescenti sono creature impulsive che non sempre hanno la capacità di prendere decisioni razionali. Detto questo, hanno la capacità di acquisire informazioni e attingere ad esse per fare buone scelte.

Ecco perché invece di dire ai miei figli di non fumare erba, dico loro cosa fa ai loro corpi e al loro cervello. Dico loro che l'erba è molto più forte oggi di quando ero bambino. Dico loro come si incastra con lo sviluppo del loro lobo frontale, l'area responsabile del funzionamento esecutivo, che è dannatamente importante. Cerco di non diventare troppo drammatico al riguardo, trattenendo l'impulso di urlare MAI MAI MAI FARE DROGHE! Mi comporto in modo assolutamente figo, come se fossi affascinato dalla scienza e dalla ricerca e volessi condividerlo con loro perché è così interessante.

Si scopre, in realtà è interessante per gli adolescenti. Molti sistemi scolastici ora usano curriculum basato sull'evidenza per insegnare agli adolescenti l'uso di droghe e il feedback è positivo. Invece di spaventare i bambini sui pericoli dell'uso di droghe come ha fatto la campagna Just Say No con cui sono cresciuto, questi programmi evidenziano il pensiero critico e il processo decisionale basato sui fatti. La speranza è che i bambini non fumino erba o non usino cannabis, almeno finché non sono più maturi e il loro sviluppo cerebrale non è più a rischio. Il grande takeaway non è non fare uso di droghe: è rimandare il più a lungo possibile.

In un'intervista a NPR , Jennifer Grellman, psicoterapeuta a Kentfield, California, e fondatrice di Essere Adepto , un curriculum di educazione alla droga basato sull'evidenza, afferma ritardare è la strategia chiave ora: il modo per gestirlo con i tuoi figli è dire: 'Sai, non devi usarlo ora. Forse vuoi usarlo un giorno, ma non oggi, non ora. Sarà sempre lì.' Basta dire loro di aspettare.

Spostare l'obiettivo dell'educazione al consumo di droga dall'astinenza al differimento è importante. Con l'erba così prontamente disponibile, potrebbe non avere senso aspettarsi che i miei ragazzi non la provino mai, allo stesso modo non è realistico aspettarsi che non provino l'alcol. Inoltre, con sempre più ricerche che mostrano i reali benefici della marijuana medica, non voglio stigmatizzarla se può aiutarli in futuro. Lasciare la decisione finale sull'uso o meno dell'erba ai miei ragazzi significa che potrebbero benissimo andare avanti e fumare l'erba o mangiare il commestibile - e questo mi dà seri nodi allo stomaco.

Non è sempre facile tirarsi indietro e lasciare che i nostri figli facciano le loro scelte. Vogliamo il meglio per loro, per proteggerli e proteggerli dal male. Il fatto è che non è il nostro lavoro per sempre. Dovremmo assicurarci che siano pronti a vivere nel mondo da soli e questo significa lasciar andare e fidarsi di loro per fare buone scelte. È agrodolce e duro come l'inferno e necessario al cento per cento. Il minimo che possiamo fare è fornirgli informazioni.

Fare in modo che gli adolescenti abbiano più informazioni possibili sull'uso di cannabis ha senso. Non è legittimare un comportamento o condonarlo. Fornisce loro dati reali a cui attingere quando devono fare scelte intelligenti su droghe o qualsiasi altra cosa che possa cambiare la vita, come il sesso o l'uso di alcol.

In un certo senso, questo approccio è davvero potenziante. Invece di ribellarsi di riflesso a ciò che non è permesso o di avere paura di comportarsi in un certo modo, gli adolescenti possono prendere una decisione informata su ciò che è meglio per loro. Nel frattempo, continuerò a raccontare con nonchalance fatti affascinanti sul modo in cui la marijuana interferisce con lo sviluppo del cervello, solo per assicurarmi che ricevano tutte le informazioni di cui hanno bisogno.