'Non lascerò che mia moglie lasci il suo lavoro' dice l'uomo che vuole 'meglio' per lei

Tendenza
marito moglie marito moglieImmagine tramite Shutterstock

Quando invecchio, sempre più miei amici dicono alle loro mogli di lasciare il lavoro e di essere mamme casalinghe... Sì, essere una mamma casalinga ha molti vantaggi per l'intera famiglia. Ma voglio di meglio per mia moglie.

Così inizia il saggio, Perché non permetterò a mia moglie di lasciare il lavoro? , che è apparso in USA Today ieri. Sean Dunbar pensa di sostenere sua moglie essenzialmente costringendola a lavorare quando non ne ha bisogno o vuoi . Se un marito sta prendendo decisioni per sua moglie invece di con lei - c'è un problema.

Parla in modo brillante dei successi di sua moglie, dopo aver attraversato il college durante la gravidanza. Dice: Si è laureata alla East Carolina University con un 3,5 GPA, un bambino di 1 anno e un lavoro a tempo pieno. Quindi, in sostanza, lei è un brutto culo. Lo riconosce pienamente, ma in qualche modo pensa che lei non sia in grado di prendere decisioni da sola. Si lamenta dell'arrivo di una seconda gravidanza, quando sua moglie ha accettato la sua posizione e ha semplicemente smesso di provarci.

Dunbar dice che sua moglie ha iniziato a chiedere se poteva lasciare il lavoro e restare a casa con i bambini. Afferma che non vedeva l'ora di avere il bambino e di finire il lavoro. Comprensibile: si è fatta il culo. Non lo sta ascoltando. La sta spingendo a lavorare anche se lei vuole stare a casa con i bambini perché ha il terrore che lei perda la voglia. Dice, rispetto le donne che trovano appagante e soddisfacente essere una madre casalinga. Ho solo aspettative diverse per mia moglie e nostra figlia: cos'altro posso dire?

Vuole di più per sua moglie. Eppure la sta completamente spogliando della sua autonomia proiettando le sue idee su cosa sia una donna forte su di lei, invece di lasciarle decidere cosa vuole per se stessa.

È quasi come se Dunbar stesse cercando di essere una paladina del movimento delle donne, nel modo più spiazzato di sempre. Si sta dando una pacca sulla spalla così forte per aver preso le decisioni giuste per sua moglie . Perché non lo farò permettere mia moglie ha lasciato il lavoro? Chiunque utilizzi questo tipo di vocabolario è nel migliore dei casi un narcisista, nel peggiore un maniaco del controllo. Immagina se una donna avesse scritto questo saggio? Sarebbe stata accusata di aver castrato suo marito, immediatamente.

Il femminismo riguarda la capacità di fare delle scelte. Così è la libertà. Questo marito sembra pensare di essere una specie di icona femminista a pieno titolo per volere che sua moglie lavorasse. Piuttosto, sta rimuovendo le sue scelte. Secondo la sua stessa affermazione, sta ignorando ciò che lei vuole. La tratta come una bambina che ha bisogno di una direzione e non è quello che è una moglie. Non è quello che è un partner. E sicuramente non è quello di cui ha bisogno qualcuno che è riuscito a laurearsi con lode mentre si prendeva cura di un bambino di un anno.

Afferma di essere preoccupato per un modello per sua figlia: non parliamo dei suoi sogni di diventare una moglie trofeo o una mamma casalinga. Non voglio pagare le tasse universitarie di nostra figlia, solo per vederla andare via e lasciare che un uomo si prenda cura di lei. Se vuole un modello forte per sua figlia, dovrebbe guardarsi allo specchio e studiare l'immagine che sta proiettando. E già che c'è, ha davvero bisogno di smettere di infantilizzare sua moglie.

Un matrimonio è una partnership. Se qualcuno si trova in una posizione in cui sta comodamente prendendo grandi decisioni di vita per qualcun altro invece di con loro - è meglio che guardino il loro bambino piccolo. Non la loro moglie.

Post correlato: Scuse per le mamme che stanno a casa

Condividi Con I Tuoi Amici: