Voglio avere una relazione, ma non è quello che pensi

Relazioni
caratteristica affare affair

nd3000 / Getty

Essere sposati è la cosa più difficile che la maggior parte di noi farà mai. Se pensi che il mio matrimonio non sia difficile perché amo così tanto il mio coniuge, ti sfido a diventare reale. Siamo onesti: anche le coppie più felici dicono che ci sono giorni in cui vogliono gettare la spugna e consegnare al coniuge una mela e una mappa stradale.

Rimanere sposati è una scelta che facciamo ogni giorno, e alcuni giorni la scelta è molto più difficile di altri.



Il matrimonio è difficile perché la vita è complicata. Le relazioni sono difficili perché sono un lavoro - come sporchi-le-mani-scavare-in profondità-voglio-un-tempo-da-solo-Signore-dammi-forza-perché-cavolo-l'ho fatto -dire-sì-cosa-stavamo-pensando lavoro. UN lavoro .

Le cose di tutti i giorni sono estenuanti. Come coppia sposata, ci sono conti infiniti da pagare, cose poco eccitanti come tetti nuovi o pneumatici per auto che siamo costretti a risparmiare e responsabilità che non possiamo evitare. Sono finiti i giorni della vita spensierata e del prendersi cura solo dei propri bisogni personali. Aggiungi la genitorialità a questo e hai una ricetta per due persone che possono facilmente diventare coinquilini e non più amanti, compagni o partner. Le persone possono invecchiare insieme o crescere separate.

Come psicoterapeuta, esperto di relazioni e coniuge da quasi 23 anni, ho sentito di tutto. Ho visto coppie separate che non avrei mai pensato si sarebbero divise. È straziante e tragico. Nessun coniuge è immune e nessun matrimonio è a prova di fuoco.

cognomi popolari nel 1700

Ho vissuto il flusso e riflusso del mio matrimonio e conosco il lavoro necessario per rimanere sposati. È difficile rimanere attratti dalla stessa persona che senti ruttare, scoreggiare o russare rumorosamente (disclaimer: russo solo quando sono davvero stanco). È difficile rimanere attratti da qualcuno che vedi vomitare con l'influenza o avere la diarrea a causa del cattivo cibo tailandese. È difficile dire attratto da qualcuno che vedi burbero, stressato o che indossa una maschera c-pap o un paradenti a letto la sera. È difficile rimanere attratti da qualcuno che senti soffiarsi il naso rumorosamente o qualcuno che mette su qualche chilo in più qua e là (o forse ovunque). È difficile quando i nostri punti ciechi scompaiono e vediamo i nostri coniugi come gli umani imperfetti e imperfetti che sono veramente. È semplicemente difficile.

È un dibattito nazionale su quale sia l'effettivo tasso di divorzio, ma ecco quello che so per certo: è più alto di quanto ognuno di noi dovrebbe sperare e significa che siamo tutti vulnerabili alla possibilità che potrebbe influenzarci. Se non siamo noi, sarà il nostro vicino, nostra sorella o fratello, i nostri genitori o i nostri migliori amici. Sarà la bella coppia in chiesa, la bella coppia che pensi abbia tutto, o i genitori che guidano il minivan a scuola con la targa che recita ohana.

Dopo aver visto coppie in difficoltà nel mio ufficio e coppie in difficoltà nella mia vita personale, sono giunto a una decisione difficile. È tempo di cambiare. voglio la scintilla. Voglio sentirmi un adolescente innamorato. Voglio una cotta e voglio essere in uno stato di limerenza. Voglio le farfalle e voglio la pelle d'oca. Voglio eccitazione e mistero. Ci sto pensando da molto tempo. Ecco qui: voglio avere una relazione... con mio marito.

Voglio che mio marito sappia che penso a lui durante il giorno e, mentre alcuni pensieri riguardano cosa c'è per cena o chi deve accompagnare mia figlia agli allenamenti di pallavolo, altri pensieri riguardano quanto lo trovo sexy, quanto sono orgoglioso di lui io sono, o come ha un bel culo. Voglio che mio marito si senta visto da me, desiderato da me e apprezzato da me. Voglio che sappia che il tempo trascorso insieme è importante. Voglio inviare al mio uomo messaggi di testo stupidi e audaci che lo facciano arrossire e fargli sapere che dopo tutti questi anni, lo amo ancora. Tuttavia, non gli manderò nudi, non perché sono conservatore o modesto (entrambi i quali sono), ma perché se lo spedissi accidentalmente nel testo del nostro gruppo familiare, manderebbe i miei tre figli in terapia per tutta la vita. Ci sono cose che un bambino non vorrebbe mai vedere.

Dirò a mio marito che ha un buon profumo, anche se è solo sudore o burrito che ha mangiato a pranzo. Metterò giù il telefono quando tornerà a casa dal lavoro e parlerò con lui così saprà che sono interessato alla sua giornata e a quello che ha da dire. Voglio fargli l'occhiolino, non perché c'è qualcosa nei miei occhi, ma perché ha attirato la mia attenzione e penso che sia carino, divertente o intelligente.

le rose sono le viole rosse sono le poesie blu divertenti

Non voglio essere sua madre, sgridarlo o sminuirlo. Non voglio essere il suo coinquilino, passargli davanti o guardarlo attraverso. Non voglio essere il suo capo, dicendogli cosa fare o come ha fallito. Voglio essere il suo partner, quello che desidera e da cui si sente desiderato. Voglio che si senta perseguito e necessario, anche nei giorni in cui facciamo fatica a trovare un momento comune per connetterci o avere un terreno comune che non coinvolga i bambini.

Avere una relazione con mio marito significa più sentirsi sexy che fare sesso. Significa più essere desiderati che desiderare qualcosa o qualcun altro. Significa più felicità che compiacenza. Significa più trovare me stesso che perdermi.

Ho intenzione di rendere la nostra relazione romantica, divertente, avventurosa (pensa a un cinquantenne avventuroso, non a un ventunenne... grande differenza) e inaspettato. Voglio fargli esplodere il cuore e non solo dirgli che lo amo, ma soprattutto, fargli sentire che lo amo. Non voglio essere il signore e la signora Peck quando andiamo al lavoro la mattina. Voglio schiaffeggiarlo con un grande bacio che ricorderà per tutto il giorno. Voglio che senta che è vivo, il nostro amore è vivo e il nostro matrimonio è vivo. Voglio ricordarci che abbiamo ancora passione e infatuazione, dopo 3 figli e tutti questi anni.

Quindi per favore, datemi un po' di tregua. Sorridimi se mi vedi fare shopping a Victoria Secret o indossare una maglietta quando sono fuori a cena con mio marito. Perdonami se ballo con mio marito e non riesco a tenere le mani a posto, se mi becchi a fare il piedino con lui sotto il tavolo o se invece rinuncio a una serata con le ragazze per un appuntamento con mio marito.

Se la mia macchina è parcheggiata da qualche parte con i finestrini appannati, non bussare e chiedere se va tutto bene. Non giudicarmi per avergli pizzicato il culo in pubblico, aver affittato una stanza in un hotel o aver lasciato un biglietto con un segno di rossetto sul parabrezza del suo camion. Ho una relazione con l'uomo che ho scelto ogni giorno e la persona che mi conosce meglio al mondo. Sto portando il mio A-game e sto ravvivando le cose, non perché il nostro matrimonio è in difficoltà, ma perché se lo merita e noi contiamo.