Sono stato una persona tossica e sto cercando di essere migliore

Salute Mentale
Ritratto di giovane donna seria

Westend61/Getty

Sono stato una persona tossica. Lo so. Non sono perfetto, e non sono sempre stato perfetto. Ho quarant'anni e sto ancora maturando, quindi mentre so di esserlo stato meno perfetto in passato, ho ancora molta strada da fare. Faccio del mio meglio per non essere mai una persona tossica. Non voglio essere un succhiatore di negatività; Non voglio che le persone si sentano male con se stesse; Non voglio ferirli.

Ma io ho. E l'ho fatto con persone a cui tengo molto. Quindi questo meme di Facebook mi ha davvero colpito nelle sensazioni:



occuparsi del controllo della suocera


Sì, questo lo dice. Sto ancora crescendo. Sto ancora cercando di capire dove sono i miei errori e lentamente sto migliorando. Ma ho ferito persone in passato e lo so.

Il primo passo è ammetterlo

Lo ripeto: ho quarant'anni e non ho le mie cazzate insieme. Ho un aereo pieno di bagagli. Ma parte della crescita è prendere quel bagaglio e guardarlo. Mi sono reso conto che avevo bisogno di qualcosa di più dei farmaci psichiatrici e ho trovato un terapista del trauma. Mi sta aiutando riordinare la narrazione della mia vita : cosa mi è successo quando e perché. Perché faccio le cose che faccio? Da dove vengono le mie risposte? Ho iniziato ad assumermi la responsabilità della mia vita quando ho capito che davvero non stavo mettendo insieme le mie cazzate, e dovevo farlo, tipo, stat.

E parte della riscrittura della mia narrativa non è solo rendersi conto di essere traumatizzato, ma anche rendersi conto che sì, a volte potrei essere una persona cattiva. La maggior parte di questo è venuto dal mio trauma. Quella spiega il comportamento. Ma non è così scusa il comportamento. Ho ferito le persone lungo la strada. Tutti noi facciamo del male alle persone lungo i nostri viaggi. Ogni. Separare. Uno. Di. Noi. A un certo punto, ognuno di noi è stato una persona tossica per qualcuno.

Ammettilo.

Capisci per chi sei stato una persona tossica

Dio, sono stato una persona tossica. Sono stato orribile con mio fratello (allora sorella) quando mi ha chiamato al college e mi ha detto che si sarebbe dichiarato lesbico con i nostri genitori. Mia madre aveva già chiamato e inveito al riguardo. Un consumato narcisista, il figlio d'oro di mia madre divenne momentaneamente il capro espiatorio quando si mostrò tutt'altro che perfetto (perché, ovviamente, la figlia lesbica non corrispondeva all'immagine di perfezione di mia madre). Avevo paura di mia madre, avevo paura per mio fratello, avevo paura che mio padre mi chiamasse dopo e volevo che tutta quella dannata cosa finisse.

Così mi sono innamorato della triangolazione di mia madre. Quella non scusa quello che ho fatto Solo spiega perché quando mio fratello ha chiamato, l'ho risanato. Perché non potevi aspettare il college? Dovevi dirglielo adesso? Sai che merda ho appena dovuto sentire dalla mamma su questo?

Mio fratello aveva appena fatto una delle cose più spaventose della sua vita. Meritava qualcuno da dire, ci tengo e mi dispiace che siano orribili. Nonostante la nostra relazione molto difficile, nonostante le nostre differenze, nonostante i modi in cui i nostri genitori ci mettevano l'uno contro l'altro, avrei dovuto darglielo. Avevo amici gay a cui tenevo profondamente. Non ero un idiota: sapevo che aspetto aveva l'omofobia. Ma ero ancora quella persona tossica per mio fratello. Lo possiedo. Glielo direi, ma ora mi odia.

So che quel momento ha un ruolo. E mentre gran parte dell'antipatia di mio fratello è disprezzata, ci sono molti fili incrociati e incomprensioni lì, quello non è uno di loro.

Ero una persona tossica per i bambini che volevano essere accettati

Potrei essere una vera stronza al college. Ero troppo strana per essere una ragazza meschina archetipica, ma ho anche vissuto in un dormitorio artistico dove strano era il re, quindi ho era eletta reginetta del ballo. Questa è una vera e propria ragazza cattiva. Avevo molti amici - e per amico intendo la persona con cui uscivo, non la persona su cui potevo fare affidamento.

Uno dei miei più grandi rimpianti del college: ero una ragazza cattiva con K e H.

Prima abbiamo capito che l'autismo esiste in uno spettro da non funzionale a funzionale ma non neurotipico, prima di noi sapevo la parola neurotipico, per non parlare del suo contrario, prima che capissimo il concetto di fare spazio al non neurotipico, K. aveva un autismo ad alto funzionamento. Si identificano come autistici ora. Ma nessuno di noi capiva che le voci a volte forti di K. e H., le loro ossessioni e la loro tendenza a spifferare cose - erano tutte espressioni del loro autismo.

come affrontare la manipolazione nelle leggi

Quella non scusa se sono una persona tossica per loro. Sto offrendo una spiegazione, ma quella spiegazione non mitiga in alcun modo la mia colpevolezza per averli fatti sentire meno che in cento piccoli modi. H. è stato vittima di bullismo così violento da parte di altri studenti che è morto suicida. Condivido un po' di colpa in quel bullismo. Ero una delle persone tossiche che gli facevano sentire che non valeva la pena di vivere. La sua morte mi ha colpito. Ho capito subito, nonostante la mia incredibile immaturità emotiva: L'ho aiutato.

K. ora è un mio caro amico. Sono stati così gentili da perdonarmi. Non so che cazzo ho fatto per meritarlo. Forse sapevano fin dall'inizio che il mio grave ADHD e il loro ADHD e autismo ci davano molto in comune. Forse erano disposti a vedere oltre il mio comportamento tossico nei confronti di una persona capace di gentilezza. Forse quando entrambi avevamo davvero bisogno di gentilezza ed eravamo lì l'uno per l'altro, questo è bastato. non lo saprò mai.

minuto fai da te per vincerlo giochi

Ma sono così grato che mi abbiano perdonato. E sono così grato per la loro amicizia, in modi che probabilmente non conosceranno mai.

Queste non sono le uniche persone per cui sono stato una persona tossica. Ma sono alcuni di loro.

Possiedi il tuo comportamento tossico

Una volta che hai capito come sei stato una persona tossica, devi possederlo. È spaventoso sapere che le persone leggeranno: Ero una puttana omofoba per mio fratello. Sono stato uno stronzo abilista per due ragazzi, uno dei quali è morto suicida a causa del bullismo. Ho messo a nudo molte cose, ma queste sono due delle più spaventose, e lo faccio non solo per scusarmi, ma anche perché spero che le persone vedano quegli esempi e riflettano attentamente sul proprio comportamento.

È importante capire chi era tossico a noi. Dobbiamo fare il punto sulle nostre vite e chiedere: Chi aggiunge gioia e sostegno? Chi mi trascina con le sue critiche o negatività? Chi riempie il mio secchio e chi lo scarica? Chi mi dà i cucchiai e chi li porta via? Ma bisogna anche guardare ai tempi noi hanno trascinato giù le persone. Quando abbiamo scaricato i secchi degli altri? Quando abbiamo portato via i loro cucchiai?

Quindi controlla il tuo comportamento e chiedi scusa, cazzo. È difficile e fa paura. Puoi solo dire, mi dispiace. Non ti è dovuto il perdono. Non ti è dovuto un Va bene. Puoi vivere solo nella certezza di aver fatto ciò che potevi. Crescere significa rendersi conto che non puoi aggiustare tutto e scusa non va bene.

Ma scusa può aiutarti a crescere. Potrebbe non guarire una relazione. Non giustifica il comportamento. Ma quando ti rendi conto di essere stato una persona tossica e ti sei scusato, voi modificare. Quelle scuse non hanno solo lo scopo di aiutare chiunque tu abbia fatto un torto.

È anche per te.