celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Ho sculacciato mio figlio con l'ADHD - me ne pento per molte ragioni

Genitorialità
Rimpianti per la sculacciata-1

Mamma spaventosa e ozgurcankaya/Getty

Sono cresciuto in una cultura sculacciata. Nella mia famiglia e nella mia comunità, non solo era sculacciata ritenuto del tutto accettabile, ma ritenuto necessario. Il padre dei miei figli ha avuto un'educazione simile, quindi quando abbiamo avuto il nostro primo figlio a metà degli anni venti, a nessuno di noi è venuto in mente di non sculacciare. In effetti, farei un ulteriore passo avanti e direi che ero orgoglioso che la sculacciata facesse parte della nostra cassetta degli attrezzi disciplinare. Letteralmente, la sculacciata rappresentava una genitorialità buona e responsabile.

Sia chiaro: non sono stato picchiato da bambino. Ho ricordi chiari di mio padre che mi sculacciava sul sedere, non forte e non frequentemente, e ricordo che mi ha descritto che sculacciare non era qualcosa che voleva fare, ma che sentiva fosse necessario per assicurarsi che imparassi bene dal male. La minaccia c'era sempre stata da mio padre. So che mia madre mi ha sculacciato ad un certo punto, ma non me lo ricordo. Di certo non mi ha mai sculacciato oltre i quattro anni. Ricordo che non ho messo in dubbio la sua autorità.

Non sento di portare un trauma residuo essendo stato sculacciato da bambino, ma credo che le sculacciate che ho ricevuto da bambino non fossero necessarie, e da bambino avevo decisamente paura di mio padre. Mi pento assolutamente di aver mai sculacciato mio figlio.

Ho iniziato a mettere in dubbio la sculacciata, e poi ho interrotto del tutto la pratica, per un paio di motivi. In primo luogo, quando mio figlio Lucas era all'asilo, ho iniziato a notare che era diverso dagli altri bambini. Quando l'ho osservato in un gruppo di suoi coetanei, era ovvio che era esponenzialmente più contorto, rumoroso e distraibile. Abbiamo ricevuto appunti quotidiani dai suoi insegnanti di scuola materna sul suo comportamento scorretto e sull'incapacità di partecipare con altri bambini alle attività di gruppo. Quando la ricerca mi ha portato a credere che probabilmente stavamo assistendo all'ADHD, ho iniziato a comprare libri per genitori. Questi libri erano pieni di consigli di esperti su come gestire bambini distratti, indisciplinati e volitivi, e nessuno di questi consigli includeva la sculacciata. Ha offerto molte alternative che avrebbero richiesto moderazione, previdenza e un grande sforzo aggiuntivo da parte mia.

In secondo luogo, la sculacciata non funzionava. Semplicemente non funzionava . Ha fatto piangere mio figlio, ma non ha fatto nulla per frenare il suo comportamento impulsivo.

Questa è stata la cosa più importante che mi ha fatto dubitare dei miei metodi. Odiavo colpire mio figlio, anche leggermente, ma presumibilmente era necessario e ha funzionato. Eppure, se la sculacciata funzionava così bene, perché lo facevo ancora e ancora e non vedevo alcun cambiamento nel comportamento di mio figlio? Quando avrebbe dovuto entrare in gioco quel rispetto per la mia autorità?

La mia resistenza iniziale a smettere di sculacciare aveva a che fare con la mia paura che senza sculacciata, non sarei stato in grado di affermare la mia autorità come genitore, ma era chiaro che la sculacciata non lo stava facendo. E quello che ho imparato, attraverso i libri per genitori, attraverso uno psicologo con cui ho stretto amicizia che mi ha insegnato i suoi metodi di disciplina gentile, e mentre ho provato tattiche disciplinari che non implicavano sculacciate, è che il rispetto dell'autorità dei genitori non è richiesto sotto la minaccia essere colpito. È guadagnato.

nomi maschili elfici

Anni dopo che avevamo smesso di sculacciare mio figlio, ho avuto un dibattito con un amico pro-sculacciata che ha insistito perché il suo i genitori lo hanno sculacciato e lui si è rivelato ok, questa deve essere la prova che la sculacciata funziona. Questa è probabilmente la difesa più comune della sculacciata. Era anche la mia difesa, finché non mi sono fermato.

Quando ho chiesto al mio amico come ha definito la parola funziona, come in, spanking works, ha spiegato che i suoi genitori lo sculacciavano regolarmente fino all'età di 13 anni, e anche dopo che suo padre lo ha buttato a terra alcune volte. Sua madre, ha detto, lo schiaffeggiava sulla fronte come un modo per convincerlo a smettere di parlare in retromarcia.

Pubblicità di Catherine Falls/Getty

Il mio amico ha detto che, grazie ai metodi di disciplina dei suoi genitori, sapeva benissimo di non mettere mai in discussione la loro autorità. (Nota che dico la stessa cosa di mia madre, che non ricordo di avermi sculacciato. Ci arriveremo tra un minuto.) Conosco un po' dell'infanzia della mia amica. Ha scherzato molte volte su quanti problemi si fosse cacciato da bambino, dal saltare la scuola, ai piccoli furti, al bere da minorenni, alle bugie, ai litigi e ad altri comportamenti in cui prego che i miei figli non si impegnino mai.

Non sto giudicando il comportamento adolescenziale del mio amico. Sto sottolineando che molte persone che usano se stesse come esempio del perché la sculacciata funziona in qualche modo riescono a rendersi ciechi ai continui comportamenti scorretti che dimostrano che la sculacciata in realtà non ha funzionato per loro. Il mio amico i cui genitori lo sculacciavano regolarmente si metteva sempre nei guai. Se la sculacciata avesse funzionato come sosteneva, non avrebbe dovuto essere sculacciato solo un paio di volte e poi avrebbe smesso di infrangere costantemente le regole dei suoi genitori? Se la sculacciata è così efficace, perché i genitori devono farlo più e più volte?

Il mio amico che ha difeso la dura disciplina dei suoi genitori non ha smesso di comportarsi male quando i suoi genitori lo hanno picchiato, ma è migliorato nel nasconderlo e nel mentire al riguardo. Divenne più provocatorio, più determinato a fare ciò che voleva. La ricerca supporta questo risultato . I bambini mentono e nascondono il loro comportamento scorretto quando hanno paura che qualcuno li colpisca.

Non ho mai messo in dubbio l'autorità di mia madre, ma non perché avevo paura che mi sculacciasse. Non ricordo che mi abbia sculacciato o minacciato. Sono state le sue spiegazioni calme, chiare e costanti delle sue aspettative su di me che mi hanno portato a rispettarla così tanto. Quando sono sgattaiolata via da adolescente, è stata l'installazione senza drammi di mia madre di un divieto di quattro mesi da tutte le attività sociali che mi ha fatto desiderare di non svignarmela mai più. Sono stati i lunghi discorsi di mia madre su quanto fosse stata terrorizzata quando non riusciva a trovarmi a farmi capire che non avevo solo infranto una regola: l'avevo spaventata a morte e infranto la sua fiducia, e ci sarebbe voluto un molto tempo per riprenderselo. Mia madre teoricamente credeva nella sculacciata, ma per tutta la mia infanzia ha fatto da genitore nel modo in cui dicevano gli esperti di genitorialità, modellando il comportamento che si aspettava e imponendo conseguenze logiche, giuste e ferme.

Rinunciare a sculacciare è stato molto più che sentirmi male che ho picchiato mio figlio (anche se mi sento male per averlo mai colpito). È quello ci sono letteralmente opzioni più efficaci per gestire il comportamento di un bambino che sculacciarlo . La sculacciata non ha fatto assolutamente nulla per alterare il comportamento di mio figlio, oltre a fargli temere me. Se la sculacciata non funziona, ma ci sono altri strumenti che funzionano, perché scegliere di continuare a sculacciare?

Se sculacci i tuoi figli, specialmente se tuo figlio ha una differenza neurologica come la mia che li fa agire più degli altri bambini, per favore credimi che esiste davvero un modo più efficace per disciplinare. Ho letto pile di libri, ma alcuni dei miei preferiti sono Fissare dei limiti con il tuo bambino volitivo , Spinto dalla distrazione , e Supergenitorialità per ADD . Un altro che appare costantemente come altamente raccomandato è Disciplina senza drammi .

Credevo che la sculacciata fosse un male necessario per crescere un bambino. Ma sono passato molto tempo fa a uno stile disciplinare che non implica picchiare, e mio figlio è diventato un quattordicenne compassionevole, onesto e laborioso che le persone si complimentano regolarmente per quanto sia rispettoso. Mi pento di averlo mai colpito in primo luogo, ma sono sicuro al 100% di aver fatto la scelta giusta cambiando i miei metodi.

Condividi Con I Tuoi Amici: