Ho detto 'niente visitatori' dopo aver avuto il mio bambino, e lo pensavo davvero

Dopo Il Parto
2-settimane-solo-baby-1

LWA / Dann Tardif / Getty

NFT

Quando ero incinta dei miei figli, ho chiarito che non volevo visite dopo il parto, per almeno due settimane. Non uno solo. Non in ospedale e non a casa.

Estremo? Può essere. Ma per me lo era necessario .



Da introverso, è difficile per me ospitare visitatori anche quando non ho appena espulso dal mio corpo un essere umano vivente e che respira. Ho bisogno del mio spazio. Uno spazio in cui fuggire. Spazio per respirare. Aggiungete a ciò l'esperienza che cambia la vita di portare a casa un nuovo bambino e rende le cose ancora più difficili.

NFT

Avere visite in ospedale era un no assoluto. Non c'era modo che mi sarei seduto lì e avrei sorriso, crampi e sanguinamento nelle mie mutandine a rete, mentre tutti passavano intorno al bambino che desidero disperatamente riavere tra le mie braccia. Volevo privacy e volevo tempo per legare solo con la mia nuova piccola famiglia.

So che non sono certamente solo nel mio desiderio di quei primi giorni di legame senza un flusso di visitatori. Vedo spesso messaggi in gruppi e su bacheche di future mamme che sono preoccupate per tutta la famiglia e gli amici che pianificano di venire in ospedale non appena inizia il travaglio. Il familiare che insiste per essere presente al parto vero e proprio. I visitatori che si presentano non appena tornano a casa dall'ospedale. Vedo tutti questi post che chiedono consigli su come gestire queste situazioni, perché sentono di non poter dire di no. Queste sono donne che sentono di non avere voce in capitolo. Donne che credono erroneamente che il parto sia uno sport da spettatori e che tutte debbano essere accolte.

cose da fare con i bambini a winston salem nc

Poi, quando porti a casa il tuo neonato, c'è una normalità completamente nuova a cui devi abituarti. Ci vuole un po' per entrare in quel ritmo e formare una routine. Dopo il parto, io e mio marito abbiamo sviluppato un programma del sonno, alternando le nostre ore di veglia in turni in modo da poter dormire quanto più possibile. Per quanto sia emozionante vedere un nuovo bambino, i visitatori devono ricordare che i nuovi genitori sono stanchi. Stanco da morire per l'anima. Avevamo bisogno di silenzio. Non avevamo bisogno di interruzioni. Ci sono volute quelle prime due settimane per orientarci e adattarci ai nostri ruoli di neogenitori. Volevo capire come essere una mamma senza consigli o opinioni esterne.

Anche la depressione postpartum è molto reale. Ho lottato quasi subito dopo la nascita del mio primo e non si è placato fino a quando non ho smesso di allattare. Ricordo quelle prime settimane dopo la nascita in cui a volte sentivo un travolgente impulso di tristezza e scoppiavo in lacrime senza motivo. Una volta non sono riuscito a togliermi dalla stanza in tempo e ho finito per piangere in modo incontrollabile davanti ad alcuni dei nostri familiari. Come qualcuno che preferisce gestire le mie emozioni in privato, o solo con coloro a cui sono estremamente vicino, questo è stato umiliante e degradante per me.

Perché ho detto di no ai visitatori per 2 settimane dopo il parto: una madre guarda dolcemente il suo neonato

YDL/Getty

Ho anche avuto difficoltà con gli altri a tenere in braccio il mio neonato che piangeva. Ogni volta che il mio bambino piangeva, volevo essere l'unico a tenerla. Ogni volta che piangeva e qualcuno me la portava via, potevo sentire il panico travolgente salire dentro di me ed era tutto quello che potevo fare per non afferrarla per le spalle e scappare piangendo dalla stanza.

cose divertenti da fare con i bambini a minneapolis

Onestamente, ci sono tutta una serie di ragioni per cui avere visitatori dopo il parto può rendere le cose incredibilmente stressanti per le madri. Imparare ad allattare è uno di questi. L'assistenza infermieristica è difficile, stressante e spesso può essere dolorosa. Il mio primogenito aveva un grave legame alle labbra e alla lingua che non è stato diagnosticato fino all'età di quasi due mesi, quindi l'allattamento è stato eccezionalmente frustrante per noi all'inizio. Una copertura infermieristica non era un'opzione perché avevo bisogno di aiutarla a riattaccarsi ripetutamente. La posizione più comoda per entrambi era sul divano con un cuscino premuto contro il bracciolo. Ma ogni volta che ricevevamo una visita, eravamo rassegnati a nasconderci in camera da letto, mentre le mie braccia esauste si addormentavano mentre cercavo di tenerla stretta al mio seno, con un cuscino per l'allattamento che non riuscivo mai a imparare a usare.

Perché ho detto di no ai visitatori per 2 settimane dopo il parto: la mamma gioca con il bambino

Tuan Tran/Getty

Ho letto molti articoli sulle regole per visitare una nuova mamma e sembrano sempre includere una raccomandazione per offrire aiuto. Svuota la lavastoviglie. Esegui un carico di biancheria. Piega gli asciugamani. Cucina la cena. Onestamente il pensiero è sempre apprezzato, ma è fuorviante insinuare che tutti le mamme desiderano questo aiuto. Personalmente, ho modi molto specifici di fare le cose e quando gli altri cercano di farle per me, mi stressa ancora di più. Ma come dire di no ad amici e parenti ben intenzionati che stanno solo cercando di semplificarti la vita?

Ho già espresso le mie opinioni in precedenza riguardo ai visitatori dopo la nascita e, naturalmente, ho ricevuto commenti che mi dicevano che sono egoista. Che ci vuole un villaggio e che non avrei dovuto impedire a chi ci era più vicino di visitarlo in quei primi giorni. Ma quei commenti sono in minoranza. La stragrande maggioranza sono donne che dicono che avrebbero voluto fare quello che ho fatto io. Sono stato chiamato coraggioso per non aver permesso ai visitatori le prime due settimane. Una donna mi ha detto che avrebbe voluto avere il mio coraggio. C'è qualcosa che non va in questa mentalità. Non dovrebbe durare coraggio e coraggio per le neomamme di stabilire dei limiti. Non è egoistico sapere ciò di cui abbiamo disperatamente bisogno e chiederlo.

Prenditi tutto il tempo che ti serve, mamma. I visitatori possono aspettare.

Condividi Con I Tuoi Amici: