Amo il mio coniuge, ma a volte non voglio essere toccata

Altro
Amo mio marito, ma spesso non voglio che mi tocchi

Michelle Thomas / EyeEm / Getty Images

Quando pensi alla tua parte preferita della giornata, coccolare i tuoi figli prima di andare a letto? Netflix e ti stai rilassando con il tuo SO? Quel primo sorso di caffè al mattino? Per me, specialmente durante gli anni dei neonati e dei bambini piccoli, è stato il primo momento in cui erano finalmente tutti giù per la notte (come davvero, davvero giù, non più mamma, puoi rimettermi la coperta sulle dita dei piedi... e mamma, io' ho sete anche se ho già bevuto sei drink e mamma, non riesco a trovare il 18esimo coniglietto di peluche che di solito sta seduto giusto qui...) È stato in quel momento che ho potuto tirare il primo respiro di sollievo, sapendo che tutti i miei maniacali demoni che generano dolci cherubini erano in realtà beatamente addormentati.

E in quella gloriosa quiete, tutto ciò che volevo fare era sedermi nella mia solitudine. Niente coccole. Nessuna mano da tenere o mozziconi da pulire o grovigli da spazzolare o cappotti da zippare o scarpe da allacciare. Nessuna persona sulle mie ginocchia, appoggiata al mio grembo, o nelle vicinanze del mio grembo. E purtroppo, spesso questo significava non toccare nemmeno mio marito. Perché a volte la maternità significa essere giusti. così. Dannazione. toccato. su.



Ciò non significa che non amiamo i nostri figli e i nostri coniugi, perché li amiamo in modo feroce. Ci saremmo tagliati i pollici o donato un rene o probabilmente anche un bulbo oculare se qualcuno di loro ne avesse avuto bisogno, senza dubbio.

Ma a volte preferiamo amarli da lontano, come dall'altra parte della stanza, per esempio. O forse dall'altra parte di un muro o due. A volte noi bisogno amarli da lontano o le nostre teste potrebbero esplodere.

come disegnare un cartone animato di gatto

Perché ecco la cosa che nessuno capisce finché non hai allevato piccoli umani selvatici per tutto il giorno: non c'è spazio personale. Nessuna. Non c'è mai un momento che sia veramente tuo. Anche se fai dormire il bambino, il bambino ti sta rosicchiando il seno. O se per un miracoloso allineamento di stelle spolverate di fata, dormono contemporaneamente, è per circa 18 minuti, che non è abbastanza tempo per riempire il tuo spazio personale e la tua tazza di tempo. Non puoi nemmeno guardare un intero episodio di L'ufficio in quel lasso di tempo.

Quindi sì, a volte alla fine della giornata, non vogliamo abbracciarci, coccolarci, baciarci o ballare in cucina con il nostro coniuge. E sicuramente non vogliamo essere vivaci. Vogliamo dare loro un bambino e andare a fare una doccia di un'ora o sederci sul water e giocare su IG o guardare reality TV senza cervello solo .

Ne abbiamo bisogno, o non sopravviveremo alla maternità.

Ora che i miei bambini sono cresciuti e sono a scuola, ho più tempo e spazio personale in questi giorni, quindi sono in grado di dare di più alla mia famiglia, anche alla fine della giornata. E mi piacciono le coccole notturne più di anni fa. Ma non sempre. Specialmente non durante le vacanze invernali o primaverili o entro la metà di luglio, quando ho avuto tutti i miei figli nel culo per settimane, chiedendo ghiaccioli e pregando di andare al tal dei tali perché hanno una piscina quando abbiamo solo un cazzo di tubo da giardino. Anche se non ho più neonati e bambini piccoli, le giornate possono essere ancora dannatamente lunghe.

mio marito non può più farmi venire

Quindi sì, anche con i bambini più grandi, a volte ho ancora bisogno di essere nella mia bolla, libero da qualsiasi tocco personale. Perché nonostante non ci siano più piccoli umani che mi succhiano i capezzoli o mi si arrampicano in grembo, le esigenze della mamma non cessano mai. Le mie giornate sono spesso ancora piene di mamma puoi... e mamma posso io... e MOOOOOOM!!!

Pertanto, di notte, quando tento di costruire intorno a me un muro invisibile, ma spero impenetrabile, è perché ho bisogno di una pausa dall'essere necessario. Ho bisogno di esistere proprio come me, senza che tutti gli altri in qualche modo siano un'estensione di me, per alcuni minuti. A volte per poche ore.

Sfortunatamente, è difficile per i nostri altri significativi capire quando ci irrigidiamo o diventiamo freddi ai loro tentativi di tenerci le mani o massaggiarci le spalle. Perché non vogliamo il loro amore e affetto?

regali non giocattolo per bambini di 4 anni

Il fatto è che lo facciamo. Abbiamo anche solo bisogno che tutti ci lascino in pace, cazzo. Possiamo e prenderemo tutto questo amore e affetto dopo ci siamo ripresi. Dopo che ci siamo ripresi con un po' di cura di noi stessi.

Perché fino a quando non hai sopportato centinaia di giorni consecutivi durante i quali una piccola persona ti fa la pipì addosso mentre un'altra piccola persona ti succhia o il latte fuoriesce dalla tua maglietta o il campanello si sveglia il bambino o il bambino scrive sullo schermo del tuo laptop con un pennarello o cammina attraverso il vomito di cane e lo segue sul tappeto, non capirai.

Abbiamo solo bisogno di non essere necessari per un po'. Sedersi in tranquilla solitudine. Fare respiri calmi, orgogliosi di aver superato un altro giorno. Per sentirci come possiamo essere. Non mamma o moglie o fonte di cibo o pulitore di culo o arbitro o autista o baciatrice di boo-boo o chef o cameriera.

Solo una persona esausta che ha bisogno di una pausa. Chi si assicura che i bisogni di tutti gli altri siano soddisfatti per 15 ore di fila al giorno e chi, in questo momento, ha un bisogno: essere lasciato in pace.

E poi, possiamo tornare a tutti voi, essendo ciò e chi avete bisogno che noi siamo. Possiamo coccolarci, baciarci e tenerci per mano. Ma a volte devi darci questo, sapendo che non significa che non ti amiamo. Significa che ti amiamo così tanto che dobbiamo riempire la nostra tazza in modo da poterti mostrare quanto ti amiamo domani.