Amo il mio partner, ma sta diventando il mio ultimo dannato nervosismo

Coronavirus
partner-dando-i-nervosì

artbesouro / Getty



Ieri stavo ascoltando un podcast e il terapeuta stava parlando di come la distanza sia uguale al desiderio. Sì, niente merda.

Quando il COVID ha colpito per la prima volta ero così grato di avere un uomo di cui ero innamorato con cui parlare. Siamo entrambi divorziati, entrambi abbiamo figli e stiamo entrambi cercando di essere co-genitori e gestire le nostre famiglie nel miglior modo possibile mentre lo facciamo tutti le cose per assicurarsi che tutti si siano adattati nel miglior modo possibile.





È stata una benedizione avere qualcuno con cui parlare nella mia bolla COVID che condividesse le stesse opinioni sullo stare lontano dalla folla, indossare maschere e non lasciare che i nostri bambini dormissero fuori casa. Oh, e bonus, stavamo facendo sesso fantastico.

Mi ha fatto capire, dopo alcuni anni passati su e giù per la città di Tinder, che mi ero finalmente sistemato e che non dovevo preoccuparmi di consumare il mio vibratore o di cercare di uscire con qualcuno virtualmente.

Inutile dire che è stata l'unica persona (oltre ai miei figli) che ho visto per mesi. Le nostre serate di appuntamenti senza bambini al cinema, a mangiare fuori o a casa di amici si sono fermate e abbiamo iniziato a sentirci a nostro agio a stare a casa.

All'inizio non mi importava, ma poi ho iniziato a sentire come se mi sarei rotto un'asse sul ginocchio ogni notte mentre mi russava nell'orecchio.

Mentre preparavo la cena, mi sono reso conto che aveva trangugiato le verdure in scatola che stavano sobbollindo sul fornello. Ad esempio, va lassù con un cucchiaio e sta sopra la padella - e invece di dare un morso per vedere se sono abbastanza caldi, deve ingurgitare i dannati fagiolini . Non una, ma almeno quattro volte.

Quando andiamo a fare un giro per uscire di casa, ha il canale sportivo a tutto volume così forte che tutto il vicinato può sentirlo. Ma anche, il calore è a tutto volume che esplode nelle mie ciglia e i finestrini sono abbassati.Salire in macchina con lui mi lascia così sovrastimolata, ho bisogno di un po' di tempo tranquillo nella mia stanza da solo per qualche ora per riprendermi.



Ha il suo vivavoce acceso per ogni chiamata. Guarda i video che gli mandano i suoi amici (che sono davvero stupidi) almeno cinque volte.

bella domanda da fare a un ragazzo

Entrambi amiamo il gelato e uscire a prendere un cono è stato per noi un alimento base del COVID, ma quando lo mangia fa schioccare le labbra. Ad ogni bit. Così può davvero assaggiarlo.

Ora, non sono perfetto: ci metto davvero molto tempo a cagare. Spendo troppi soldi per le scarpe. Devo sistemare i cuscini sul letto e sul divano solo così . Mangio certe cose solo in determinati giorni. Ho una dipendenza dai frullati e diciamo solo che il mio frullatore non è silenzioso.

Devo andare a letto presto mentre lui è un nottambulo, e ultimamente mi ci vuole molto tempo per raggiungere l'orgasmo.

Mi rendo conto che probabilmente lo infastidisco anche a morte.

Il punto è che da marzo ci sono cose su di lui che un tempo erano accattivanti (o che non avevo nemmeno notato) che ora mi portano sull'orlo semplicemente perché è il mio amico COVID. È il mio posto sicuro. È lui a cui vado quando sono in difficoltà, o sono felice, o ho bisogno di consigli. Stiamo sempre insieme senza i respingenti che abbiamo avuto una volta - gli amici, la famiglia, il cinema, le serate di gioco - e la maggior parte delle volte devo letteralmente trattenere le mie urla.

Non posso uscire e andare a lezione di spinning. Non può andare a casa del suo amico dove di solito guarda le partite perché hanno i loro genitori anziani che vivono con loro.

So che non siamo l'unica coppia che si sta dibattendo nel caos del COVID. Entrambi lavoriamo da casa, siamo in grado di fare i nostri orari, abbiamo iniziato ad allenarci insieme quando le palestre sono chiuse e a preparare ogni pasto insieme, e siamo a nostro agio e innamorati.

Ma dannazione all'inferno, mi sta dando l'ultimo nervo. Nessuna distanza è uguale a nessun desiderio, e abbiamo bisogno di un po' di desiderio quassù. Proprio l'altra sera ha alzato la televisione di qualche decibel e ho quasi perso la testa.

Quindi a tutte le coppie là fuori che si sentono stufe di vedere la faccia del loro partner, sentirli respirare, annusare (l'ennesima) merda che si diffonde dal bagno e ascoltare la loro stupida voce in una teleconferenza, vorrei dire che siamo in questo insieme. Ma, ahimè, non lo siamo. Non c'è niente che io possa fare per rendere tutto più facile per te, e non c'è niente che tu possa fare per renderlo più facile per me, a parte ascoltarci l'un l'altro sfogarsi.

Siamo, tuttavia, in questo con il nostro partner. E non so voi, ma mi prenderò il becco, il russare e tutte le altre cose che fa (solo per infastidirmi e farmi venire voglia di scappare) perché credo che se riuscirai a superare il COVID con qualcuno, puoi farcela con qualsiasi cosa.

giochi per computer gratuiti per bambini di 3 anni

E onestamente, quando le cose cambieranno e inizieremo a fare le nostre cose un po' di più, scommetto che mi mancherà da morire.