Ho un figlio transgender e continuerò a raccontare la nostra storia finché l'odio non si fermerà

Genitore Lgbtq
bambino transgender

Sinan Ayhan / iStock

amo mio marito ma non sono innamorato di lui

Un pomeriggio, prima dell'ora del pisolino, ho tenuto in grembo i miei gemelli di 2 anni e ho sfogliato alcuni dei loro libri preferiti. Ryan indicò una ragazza in uno dei libri e disse: Sono io.

Il gemello di Ryan, Ben, indicò un bambino e disse: Sono io.



Ho esitato prima di rispondere. Alla fine, ho chiesto, Ben, stai dicendo che sei un ragazzo?

Ben annuì e Ryan intervenne con E io sono una ragazza.

Quando l'ecografia ha mostrato l'anatomia maschile, io e il mio compagno abbiamo pensato di aggiungere due gemelli alla famiglia. Abbiamo detto a nostra figlia che presto avrebbe avuto due fratelli. Le loro nascite hanno confermato ciò che abbiamo visto sugli schermi dei computer sfocati: due ragazzi (biologici). E per quasi due anni li abbiamo chiamati nostri figli e fratelli.

A 18 mesi, e con la capacità verbale di esprimere un'opinione sui vestiti, Ryan ha iniziato a chiedere gonne, vestiti e abiti rosa e viola. Pensavamo di avere un ragazzo a cui piacevano i vestiti e il rosa. Non ci importava davvero cosa indossasse Ryan finché potevamo uscire di casa senza un crollo.

Ma Ryan non ci ha messo molto a dirci che era una ragazza a cui piacevano i vestiti rosa. E quando ha indicato la bambina nel libro, con i capelli lunghi e un abito fluente, sapevamo che era così che si vedeva. Ma ci siamo chiesti la stessa cosa che molti altri si chiedono: Ryan era troppo giovane per conoscere davvero la sua identità di genere?

La mia figlia maggiore si è sempre identificata come una ragazza. E il gemello di Ryan si è sempre identificato come un maschio. La differenza non era l'età in cui hanno iniziato a etichettarsi; la differenza era che l'etichetta di Ryan non corrispondeva a quella stampata sul suo certificato di nascita.

Ryan non ha mai detto di essere un maschio. Mai.

Dopo aver fatto un po' ricerca , e quando si parla di bambini che si identificano lungo un percorso binario di femmina o maschio, i bambini conoscono la loro identità di genere già a 2 o 3 anni. Non abbiamo improvvisamente etichettato Ryan come donna o chiamato transgender, ma non abbiamo nemmeno negato i suoi sentimenti. Abbiamo iniziato ad ascoltare più attentamente quello che stava cercando di dirci, però, perché questo è il nostro lavoro come genitori. E quello che abbiamo sentito sono state le parole coerenti, insistenti e persistenti di un bambino che sapeva di essere una ragazza nonostante avesse il corpo di un ragazzo.

Ma avevamo paura.

giochi di battimani degli anni '80

Per quanto amassimo nostro figlio, non sapevamo quale fosse la cosa giusta da fare. Per alcuni mesi abbiamo vissuto in un'area gender neutral. Abbiamo iniziato a chiamarla nostra figlia grande invece di ragazzone. Forse era una fase. Forse pensava che dovesse essere una ragazza a cui piacciono i vestiti. Ma era frustrata con noi, con i suoi fratelli e con tutte le altre persone che continuavano a chiamarla maschio o a mettere in discussione il suo genere.

E quando una mattina è scoppiata in lacrime quando sua sorella maggiore, la persona che adora più di chiunque altro al mondo, le ha chiesto se voleva essere un maschio o una femmina, sapevamo già la risposta. È nata femmina. Eravamo noi che avevamo bisogno di aggiustamenti, non lei.

E lo abbiamo fatto subito prima che compisse 3 anni. Con l'aiuto di amici transgender, educatori, psicologi, avvocati e il nostro pediatra, abbiamo iniziato il processo per presentare Ryan come una donna. Quando è più grande, può scegliere i bloccanti ormonali per prevenire la pubertà maschile. Dopodiché, può scegliere di assumere ormoni femminili. Potrebbe eventualmente scegliere un tipo di procedura chirurgica come parte della sua transizione. Ma per ora è la nostra bambina. La nostra bambina felice che è amata e sostenuta.

Vorrei che tutte le persone transgender fossero così fortunate. Purtroppo, Il 40% delle persone transgender tenta il suicidio . Il rifiuto da parte della famiglia e degli amici, il bullismo e la discriminazione portano tutti ad un aumento del rischio di suicidio. Tuttavia, le persone transgender che sono supportate e accettate dai membri della famiglia hanno l'82% in meno di probabilità di tentare il suicidio.

Per i genitori che rifiutano la vera identità di genere del loro bambino? Tuo figlio ha 13 volte più probabilità di tentare il suicidio rispetto a un bambino transgender che è completamente amato e supportato. Questi sono fatti.

E se Ryan cambia idea? Allora cambiamo anche noi. Perché rispetto a dove eravamo un anno fa, il cambiamento ha fatto molto bene a tutti noi, e preferirei di gran lunga avere un bambino di 4 anni felice piuttosto che uno che si sente rifiutato, depresso e solo.

la migliore macchina per karaoke per bambini

Voglio che tutti i genitori la pensino in questo modo, ma non lo fanno.

Ho scritto diversi saggi sul mio ruolo di genitore di un bambino transgender e sui modi in cui sono stato plasmato da lei. Contrariamente a quanto alcuni hanno scritto e su di me, non cerco fama, attenzione o approvazione. Scrivo queste storie perché sono uno scrittore e gli scrittori scrivono. Scrivo queste storie perché sono un sostenitore di mio figlio e di altri ragazzi transgender che non hanno voce. Scrivo queste storie perché sono un alleato e una fonte di sostegno per altri genitori che hanno figli transgender. E continuerò a scrivere la nostra storia finché le persone non smetteranno di fare questi commenti:

Sono così stufo di questa spazzatura trans.

Ridicolo. Un bambino all'età di 4-5 anni non può determinare di essere transgender. Sono i genitori che decidono per il loro bambino, ed è folle. E se il loro pediatra lo incoraggia, non dovrebbero esercitarsi.

giochi sessuali per coppie da giocare in camera da letto

Si chiama curiosità per l'amor di Dio. Transgender? Che scherzo.

Mio figlio voleva essere una ragazza perché gli ho detto che ero una ragazza... Ora vuole che lo chiami Baby Shark. Dovrei lasciarlo cadere nell'oceano?!

I bambini sono troppo piccoli per questo tipo di decisioni. Non hanno alcuna comprensione del mondo in generale, o degli effetti di vasta portata che una scelta come questa può avere sulle loro vite. Essere maschio o femmina è davvero irrilevante fino alla pubertà, a quel punto i nostri ormoni sono la nostra bussola molto più della lunghezza dei nostri capelli o dell'abbigliamento. Queste scelte dovrebbero essere fatte quando un individuo è un adulto; non prima di.

Per favore, non far cadere tuo figlio nell'oceano. Sembra pericoloso. I genitori che fanno questo tipo di dichiarazioni sono ugualmente pericolosi. Non riconoscere l'identità di tuo figlio potrebbe essere una questione di vita o di morte. Letteralmente.

Avere un figlio transgender può essere terrificante perché amare mia figlia senza confini significa che il mio cuore è spezzato più e più volte da persone che mi dicono che non so cosa sia l'amore. È terrificante sapere che alcune persone pensano che io stia abusando di mia figlia per averle permesso di credere di essere una ragazza. È terrificante vivere in un mondo in cui le persone sono così a disagio con ciò che non capiscono che preferiscono sputare odio piuttosto che chiedere maggiori informazioni.

Ma avere un figlio transgender è anche abbastanza sorprendente perché capisco cosa vuol dire amare senza confini. E riesco a vedere la gioia irradiata da mia figlia che è stata convalidata, finalmente compresa, e sta vivendo la sua verità nonostante gli oppositori che si aggrappano con veemenza alle loro convinzioni ignoranti.

Non ho costretto mio figlio a fare nulla. Non ho influenzato il suo genere. Non ho scelto questa strada per lei. Ma ho scelto di fare tutto ciò che era in mio potere per facilitare la sua felicità e salute. E quando si tratta di questo, so di avere ragione. non sono migliore. non sono peggio. Sono solo dalla parte giusta di ciò che alcuni chiamano un argomento. E con compiacimento impenitente, continuerò a raccontare la nostra storia.