Ho avuto una relazione con un uomo sposato, ora nostra figlia ha 7 anni

Relazioni
È una bellissima sorpresa

Mamma spaventosa e PixelsEffect/Getty

È difficile credere che nel 2013 volessi morire. Tutto è iniziato quando ho incontrato un uomo sposato online - questo blogger pseudo-spirituale che mi ha contattato su Facebook - e abbiamo iniziato una storia d'amore mal concepita e vorticosa. Da estraneo, so che è molto facile alzare gli occhi al cielo e pensare, beh, quella era stupido.

E era .



L'intera faccenda era così, così stupida, ma quando sei... nel non è così semplice. Non ho ignorato intenzionalmente le principali bandiere rosse. Probabilmente li ho ignorati perché volevo che tutto funzionasse. Non c'era niente di veramente buono nemmeno nella mia vita. Niente che mi facesse sentire orgoglioso o degno di esistere.

Sono andato a lavorare, sono tornato a casa, sono uscito con alcuni amici in alcuni fine settimana e... sono sopravvissuto. Inoltre, ero già abituato alle relazioni tossiche e stavo appena uscendo da un fidanzamento di cinque anni. Quando un nuovo e affascinante sconosciuto si interessò a me, ne fui rapito.

Era sposato, aveva già tre figli ed era egoista. Così incredibilmente egoista. Ma per molte donne, penso che possiamo essere condizionati ad amare gli uomini egoisti. È come se il loro egoismo ci offrisse infiniti modi per dimostrare il nostro valore mentre cerchiamo di dimostrare il nostro amore.

Ovviamente anch'io ero egoista perché pensavo che ne valesse la pena. Pensavo che la mia felicità valesse tutto il furto in giro. Non che la mia felicità di allora fosse reale, ovviamente. Ma ero molto ingenuo e desideravo disperatamente essere amato.

Come molte altre persone spezzate, il mio senso di autostima dipendeva dall'idea che qualcun altro mi amasse. Se nessuno mi amava, beh, non pensavo di essere importante.

Molte persone si sentono così riguardo a se stesse, ma non credo che molte persone lo ammetteranno. Viviamo in questa società che disprezza le donne single e allo stesso tempo ci dice che non dovremmo preoccuparci troppo di trovare l'amore romantico. Eppure, il messaggio prevalente sull'amore rimane questa idea che una relazione romantica è tutto, e se non lo troviamo, non siamo niente.

Niente o irrimediabilmente imperfetto.

Quindi, mentre sapevo che non avrei dovuto equiparare il romanticismo alla felicità e all'autostima, ho fatto proprio questo, e non sapevo come dire di no alla semplice speranza dell'amore.

barzellette maleducate da dire ai tuoi amici

Dall'altra parte della disperazione per l'amore c'è la dipendenza dal cattivo amore. Quando parliamo di relazioni extraconiugali, questo sembra essere così spesso trascurato. All'epoca non l'ho capito, e non l'ho capito per alcuni anni dopo che era finito, ma ero dipendente dagli alti e bassi della nostra relazione profondamente disfunzionale.

Quando mi ha lasciato solo sei mesi dopo che ci siamo trasferiti insieme per iniziare una nuova vita, ero incinta e ho pensato che sarebbe stato meglio morire.

Non riuscivo a immaginare di crescere un bambino da solo. Peggio ancora, pensavo di poter essere un genitore davvero orribile. Non solo perché ho lottato con alcuni compiti quotidiani o relazioni di base, ma perché ho pensato che avrei potuto risentirmi di nostro figlio.

La fine di una relazione rappresenta quasi sempre la fine di certi sogni. Un futuro in cui speravi e in cui credevi. Nel mio caso, però, a quel punto, la perdita è stata devastante. Per molto tempo ho pensato che sarebbe stato impossibile guardare nostra figlia e non vedere suo padre.

E ho pensato che una vita del genere sarebbe stata piuttosto orribile. Come tanti romanzi sfortunati di cui leggi nei vecchi romanzi. Temevo di poter essere qualcosa come Miss Havisham: con il cuore spezzato, torturata mentalmente ed emotivamente da un amore perduto e incapace di andare avanti.

Immagini di serra/Getty

Ci sono così tante battute negative e così tanto stigma legato alle donne che vengono scaricate, specialmente durante la gravidanza. Ancora peggio, spesso ci si aspetta che svolgiamo tutte le parti difficili della genitorialità da soli mentre rendiamo i nostri figli disponibili ai capricci dei loro padri (spesso irresponsabili). Se non lo facciamo e non facilitiamo una relazione genitore-figlio per loro, siamo generalmente visti come toporagni amari, stanchi e semplicemente dispettosi che non sono riusciti a superare il fatto che un uomo non ha ci vuoi più.

Sono entrata nella maternità con tutti quei sentimenti. Di desiderare di essere morto e di pensare che la cosa migliore della mia vita, il mio futuro, fosse sparita. Inoltre, non ci è voluto molto per vedere come il mondo mi vedeva come una mamma single. Soprattutto quando mia figlia era piccola, le persone non potevano fare a meno di chiedere cosa fosse successo a mio marito o darmi suggerimenti su come avrei potuto trovare un brav'uomo.

Nel nostro mondo, una madre single senza un partner romantico è sempre incompleta. E non nel senso che è un work in progress come tutti gli altri al mondo. Come mamma single, è più come se le persone ti valutassero per capire perché ti ha lasciato e cosa c'è che non va in te che ti ha impedito di trovare l'amore in questo momento.

Per fortuna, non mi sono mai risentito con mia figlia e ho scoperto presto che guardarla non mi avrebbe ricordato suo padre per sempre. Tuttavia, l'ho risentito per molto tempo. Per lo più, odiavo il modo in cui riusciva ad andare avanti con la sua vita praticamente ininterrotta e imperterrita dal seguire i suoi interessi mentre io facevo capovolgere la mia intera esistenza.

Nostra figlia ha compiuto sette anni ieri. Per qualche ragione, sette sembra un numero così grande, e mi ha colpito un po' più profondamente di tutti i suoi altri compleanni. Sono una mamma da sette anni ormai, ed è strano perché tutto sembra ancora così nuovo. Forse questa è la realtà di avere un solo figlio, o forse è semplicemente quello che succede quando concepisci un bambino in circostanze così non convenzionali.

Probabilmente non sarei mai diventata madre se non fossi mai stata coinvolta con quell'uomo sposato. E se non avessi mai avuto mia figlia, quanto sarebbe diversa la mia vita adesso?

Un paio di notti fa, mi ha colpito. Sono una mamma da sette anni e sono così, così fortunata. Mia figlia aveva problemi ad addormentarsi perché era così entusiasta del suo compleanno e stavamo parlando dei nostri piani per il suo grande giorno. Era così felice di aver compiuto sette anni, e le ho detto che il suo compleanno significa che anche io sono mamma da sette anni. Ho ripensato a tutto quel tempo e ho pensato a quanto sia stato difficile.

Suo padre non è mai stato davvero lì - voglio dire, partecipa più come uno zio o un cugino amichevole. Ieri è passato qualche minuto per augurarle buon compleanno. Chiacchierarono nel parcheggio con le mascherine e io mi trattenni dentro per dar loro il loro spazio. Ma francamente, non fa nulla per lei oltre a inviare circa $ 200 al mese. Non chiama e l'ha visitata solo una volta dall'inizio della pandemia, anche se vive a 30 minuti di distanza. Ha suggerito di fermarsi a trovarla perché il suo compleanno cadeva di venerdì in cui stava andando a prendere i suoi figli.

Cose del genere mi davano tanto fastidio. Nei suoi primi anni, pensavo di poterlo cambiare. O come... se solo mi impegnassi di più, sarebbe più impegnato e coinvolto nella sua vita. Mi ci è voluto molto tempo per crescere e rendermi conto che non posso controllare il suo comportamento. Alla fine, ho capito che non volevo nemmeno farlo.

gioca a giochi di sesso con il tuo ragazzo

Io e mia figlia abbiamo un grande legame. A volte, faccio fatica a credere che questa sia la vita reale. È difficile per me credere che qualcosa possa essere così difficile, eppure così facile. Mi sento uno di quei genitori idioti mentre lo dico, ma ho un bambino davvero bravo.

I suoi insegnanti dicono tutti la stessa cosa che è intelligente, creativa e dolce. Che è gentile con tutti gli altri bambini e fa del suo meglio per far sentire meglio gli altri quando sono frustrati o turbati. Non ha mai avuto una faccia accigliata a scuola; torna a casa ogni giorno con una faccina sorridente per il giorno di scuola e ho capito che è uno di quei bambini che non hanno mai avuto una brutta giornata.

Chiaramente, è umana e una bambina, quindi ha sicuramente i suoi momenti scontrosi, ma sono così pochi e lontani tra loro. Ho ripensato a tutto ciò che è difficile essere una mamma single e niente di tutto questo riguarda lei. Voglio dire, ha avuto le coliche da bambina e ha posto diverse sfide con l'ansia o l'elaborazione sensoriale, ma non mi ha mai turbato, esaurito o lasciato vicino alle lacrime.

I miei giorni peggiori come mamma non hanno mai riguardato lei e il suo comportamento. Penso che sia abbastanza normale per i bambini premere i pulsanti. Ed è naturale che a volte i genitori si sentano veramente infastiditi o frustrati con i loro figli. Però non ho passato niente del genere con lei.

Continuo ad aspettare che esca fuori la malizia di cui tante persone parlano. Quando i tuoi figli sono maleducati o arrabbiati, ingrati o sconsiderati. Eppure, ogni volta che incontriamo anche solo l'accenno di un problema, ne parliamo e andiamo avanti. Continuo ad aspettare che tutto accada, ma in realtà non succede mai. Gli scoppi d'ira, gli attacchi.

Sette anni, e sto ancora aspettando.

L'altro giorno, ho dovuto dire a mia figlia di non andare a una festa di compleanno a cui voleva davvero partecipare. Mi sono sentito malissimo, ma ho spiegato perché non mi sentivo a mio agio nel mandarla a una festa con armi Nerf in una palestra al coperto senza nessuno che indossasse maschere. È stata una delusione, ma ho spiegato il mio ragionamento e come non avesse senso per noi rinunciare a una normale festa con gli amici ma metterci a rischio partecipando a una festa per qualcun altro. Che abbiamo fatto così bene ad evitare il COVID, non volevo prendere la decisione sbagliata solo perché siamo stanchi di stare a casa.

Non ero sicuro che l'avrebbe capito, specialmente dopo che mi ha chiesto per favore di dire di sì, ma l'ha capito. E poi, era felice di concentrarsi sulla sua festa di compleanno a casa che stava succedendo solo con noi.

Onestamente, non so nemmeno come ho avuto fortuna con un ragazzo così bravo. Sarebbe stato completamente comprensibile se fosse stata molto più turbata dalla sua delusione - e gliel'ho detto. Ma santo cielo, sono fortunato. E considerando che confusione emotiva sono stata per la maggior parte della mia vita, sembra ancora più sorprendente che mi piacerebbe una connessione così meravigliosa con mio figlio.

Sette anni fa, non riuscivo nemmeno a immaginare la mia vita da mamma single. Beh, non riuscivo a immaginare questa vita. Ero così preso dalla mia relazione tossica con suo padre che l'idea che le cose potessero funzionare anche da remoto sembrava così inverosimile.

Inoltre, avevo tutto il bagaglio della mia infanzia malsana e infelice. Tutto ciò fa sembrare il suo settimo compleanno un miracolo ora.

Come potrei essere così fortunato?

Ai tempi in cui ero così depressa per la mia gravidanza e suo padre mi aveva lasciato, la gente diceva queste cose davvero... banali. Come come non avrei potuto immaginare l'amore fino a quando non ho avuto un figlio. Oppure, quelli che sapevano della mia profonda, profonda solitudine suggerirebbero che forse questo era il modo di Dio di darmi la famiglia che avevo sempre desiderato.

Onestamente? Odiavo tutti quelli che mi parlavano così. Volevo solo che tacessero. Sembrava che fossero completamente all'oscuro del dolore e del trauma nella mia vita, e mi incazzava che le persone potessero credere che potessi guardare un bambino come una risposta alle mie preghiere o un desiderio di realizzazione. Ho opinioni molto forti sulle persone che si aspettano troppo dai loro figli, e l'idea che avere un bambino ti renderebbe felice o che in qualche modo esisterebbe solo per arricchire la tua vita mi ha irritato a non finire.

La gente ama dire che avere un bambino ti rende una persona migliore, come se fossi meno egoista e più indulgente - cose del genere. Ma si comportano come se ciò accadesse magicamente e ho conosciuto troppi genitori orribili per crederci.

In qualche modo, immagino di aver sempre saputo che la genitorialità doveva riguardare più il bambino e meno il genitore. E molto altro sulla fine dei cicli familiari tossici.

È così che io e mia figlia siamo arrivati ​​in questo posto? Dove l'amore e la comprensione sono facili e non sono afflitto da frustrazione costante o insicurezza? Se questo è un pezzo importante dell'equazione, dovrei paragonarlo alla scelta della felicità. Voglio dire, so di non essere un genitore perfetto proprio come so di non essere una persona perfetta. So di essere un work in progress, ma capisco anche come questo – dovrebbe – applicarsi a tutti.

Comunque sia successo tutto questo, mi sembra ancora strano. Sette anni fa, pensavo di aver bisogno del padre di mia figlia solo per sopravvivere alla genitorialità. Oggi, capisco che mi avrebbe solo trattenuto o reso le cose più difficili dal momento che abbiamo filosofie così diverse sulla genitorialità.

Per molto tempo, è sembrato che la cosa più interessante di me fosse il fatto che avevo una relazione con un uomo sposato, e lui mi ha lasciato quando sono rimasta incinta. E per molto tempo ho pensato che fosse esattamente quello che mi meritavo. Ha lasciato sua moglie per stare con me, e mentre capisco che l'avrebbe sempre lasciata, il fatto che se ne sia andato con me mi ha fatto sentire peggio. Come se tutto ciò che potevo essere fosse il bucato sporco di qualcuno.

Quando se n'è andato io , mi sentivo spazzatura.

Le persone sono così strane riguardo agli affari che incolpano davvero l'altra donna prima di chiedere cosa diavolo stava succedendo con l'uomo. Ehi, ho incolpato me stessa più di quanto incolpassi lui. In qualche modo, il suo tradimento non è mai stato tanto un riflesso sul suo carattere imperfetto quanto lo era sul mio.

Sono io quello che si è innamorato di un uomo sposato quando avrei dovuto correre molto, molto lontano. Sono io quello che ha ignorato le bandiere rosse. Sono io quello che si è sentito così fottutamente preso alla sprovvista e non poteva lasciarsi andare. Vedi come funziona? io sono quello che...

Punto punto punto ...

Pensavo che la sua vita sarebbe stata definita per sempre dal fatto che una volta era l'amante di qualcuno. O che suo figlio fosse il risultato di una relazione.

Per così tanti anni, mi sono tenuto in tale disprezzo e praticamente l'ho lasciato fuori dai guai. Non importa quante volte ha mostrato i suoi veri colori, mi sono preso tutto il senso di colpa e la vergogna.

Ma poi, nostra figlia ha compiuto sette anni. Improvvisamente, mi sono reso conto di quanto poco pensassi a quel periodo e di come tutto fosse andato diversamente. Non ho mai saputo che essere completamente sbagliato sul futuro potesse essere così bello.

Oggi posso parlare della relazione senza dolore, ma mi sembra la cosa meno interessante e più prevedibile di me: ho avuto un sacco di idee terribili sull'amore e sono diventata dipendente da una relazione davvero orribile.

La cosa incredibile è come non definisca più la mia vita.

Che differenza fanno otto anni.

Mi piace dire alle persone che il dolore non guarisce su una linea temporale specifica, ma il dolore non rivela mai il quadro completo. A volte, tutto ciò che possiamo vedere è il dolore e non c'è niente che nessun altro possa dire per aiutarci a superarlo. Al momento, non è mai troppo spettacolare scegliere di superarlo. O, addirittura, cercando di superarlo. Nel mio caso, non mi è mai sembrata una grande vittoria da provare.

Anche così, è stata quella scelta di provare a superarlo che ha aperto le possibilità che non riuscivo a vedere attraverso tutto il mio dolore.

Ora, anche i miei giorni peggiori sono pieni di risate. Quando sono preoccupato, spaventato o mi sento un fallito, ho ancora questo bambino che non può fare a meno di farmi sorridere. Non è magia. Sembra decisamente magico, a volte. Ma non lo è.

Semmai, penso che siano solo... scelte. Scegliere di rompere i cicli e superare i propri dubbi. Scegliere di provare e aspettare che il dolore passi.

Vorrei poter dire che è magico, ma anche i momenti più magici sembrano nascere da scelte seriamente banali.

set tavolo e sedia per bambini economici cheap

Come aspettare di vedere se le cose potessero davvero andare meglio, e improvvisamente rendersi conto sette anni dopo che lo facevano.