Trovo difficile fidarmi dei genitori di bambini estranei

Relazioni
Madre che parla con una figlia adulta

Mamma spaventosa e George Marks/Retrofile/Getty



Non ho idea di cosa ho sbagliato!

Questo è il modo in cui inizia sempre. Poi è spesso seguito da affermazioni che hanno fatto di tutto per i loro figli. Mentre cercano disperatamente di convincermi che sono la vittima, non posso fare a meno di sentire che la persona che stanno davvero cercando di convincere è loro stessi.



soprannomi per chiamare una ragazza che ti piace


Come un bambino estraniato , è difficile per me avere queste conversazioni. Questi genitori dicono molte delle cose che dicono i miei genitori. Sono sicuro che mia madre e mio padre sono là fuori da qualche parte, insistendo sul fatto che non hanno idea di cosa hanno fatto di sbagliato.

Ma la verità è che molti di questi genitori sanno cosa hanno fatto di sbagliato. In primo luogo, perché erano lì. Sanno molto bene quello che hanno fatto perché sono stati loro a farlo. E in secondo luogo, diciamo loro da adulti nel disperato tentativo di fargli vedere l'errore dei loro modi in modo da poter salvare la relazione.

Ho detto a mia madre molte volte come mi ha colpito. Ogni volta, speravo ingenuamente che mi ascoltasse e chiedesse scusa. Tutto quello che volevo era che lei riconoscesse gli anni di abusi psicologici e ammettesse che era colpa sua, così potevo smettere di incolpare me stessa. Ma lei ha rifiutato di assumersi la responsabilità. Così un giorno ho tagliato i ponti e lei ha avuto l'audacia di comportarsi come se fosse venuta fuori dal nulla.

Ho pregato molte volte mio padre di credermi per mia madre. Non l'ha fatto. Dopo quella che mi è sembrata la centesima volta, ho tagliato i ponti per il bene della mia salute mentale. Insiste che non ha idea del motivo per cui non gli parlo.

I miei genitori sanno la verità, ma non vogliono affrontarla. Raccontare storie ad altre persone in cui si dipingono come vittime è più confortante. E quelle persone si divertono e si sentono dispiaciute per loro.

Capisco che genitori e figli a volte litigano. E so che non tutte le situazioni sono come la mia. Ho anche avuto conversazioni con genitori vittime di abusi sui bambini. Ma non posso fare a meno di essere scettico nei confronti dei genitori che si lamentano del fatto che i loro figli li tagliano fuori come se fossero marmocchi ingrati, piuttosto che cercare di capire il dolore dei loro figli. Con questo particolare tipo di genitore, non c'è mai alcuna prova che si stiano assumendo la responsabilità di come possano aver contribuito all'allontanamento dei loro figli. E questo mi mette a disagio.



È molto difficile separarsi dai tuoi genitori. Sebbene mia madre fosse violenta e mio padre un facilitatore, questo non ha reso più facile andarsene. Mi ci sono voluti più di vent'anni per tagliarli finalmente fuori, perché avevamo un legame traumatico .

Anche se sono passati più di quattro anni da quando ho tagliato fuori i miei genitori dalla mia vita, il legame traumatico rimane. Ogni giorno devo resistere alla tentazione di riconciliarmi con loro. Quindi, quando i genitori di bambini separati insistono sui loro figli tagliami fuori senza motivo proprio così! in un modo che chiarisca che si stanno assicurando che le persone credano di essere la vittima nel caso in cui i loro figli raccontino la loro versione della storia, mi fa accapponare la pelle.

Gli abusatori sono manipolatori. Manipolano le loro vittime e manipolano le persone intorno a loro. Vedo queste conversazioni non invitate come manipolazione. Perché l'hai tirato fuori dal nulla? Perché stai cercando di convincermi? Perché hai bisogno che io sia d'accordo? Perché non metti questa energia nel lavorare su te stesso e sul tuo rapporto con i tuoi figli?

nomi che terminano in ie o y

I bambini non vogliono interrompere il loro rapporto con i genitori, che il bambino abbia venticinque o sessantacinque anni. L'esperimento del volto immobile del dottor Edward Tronick nel 1975 ha mostrato che i bambini cercheranno di fissare un legame con il loro caregiver: (A) n bambino, dopo tre minuti di 'interazione' con una madre inespressiva non reattiva, si sobria rapidamente e diventa diffidente. Fa ripetuti tentativi di portare l'interazione nel suo consueto schema reciproco. Quando questi tentativi falliscono, il bambino si ritira (e) orienta il viso e il corpo lontano dalla madre con un'espressione facciale ritirata e senza speranza, scrive Edward Tronick.

Quando la madre torna ad essere attenta ed espressiva, il bambino è felicissimo. Questo esperimento mostra il nostro bisogno di connessione con i nostri genitori inizia molto presto nella vita. Proprio come i bambini in questo esperimento, da adulto mi sentirei felicissimo se i miei genitori si scusassero e dimostrassero di essere cambiati.

Forse questi bambini lasciano i genitori perché sono coraggiosi, non perché sono marmocchi ingrati. Forse hanno dato ai loro genitori molte possibilità di riparare il loro legame.

In qualsiasi altra relazione abusiva, ammireremmo la vittima per aver lasciato e diventare un sopravvissuto. Tuttavia, quando l'autore è un genitore, queste azioni non vengono accolte con ammirazione: spesso le persone provano simpatia per i genitori che hanno perso i loro figli.

rinunciare alla custodia di un adolescente

L'ultima volta che ho avuto una di queste conversazioni con un genitore, ho gentilmente sondato: Hai chiesto a tua figlia perché non ti parla? Hanno risposto di no. Ovviamente, ho chiesto perché, e hanno risposto frettolosamente, Non mi dirà perché. Pensavano che fossi dalla loro parte e si sentivano dispiaciuti per loro. Poveretti, non sanno perché il loro bambino li ha tagliati fuori. Ma grazie alla loro risposta, ho sentito di sapere perché, e anche loro sapevano perché.

Non ho idea di cosa ho sbagliato!

Fingere di non sapere è ciò che hai fatto di sbagliato. Spingere i tuoi figli a rompere un legame davvero forte è ciò che hai fatto di sbagliato. Non imparare da questo e assumersi la responsabilità di ciò che hai fatto di sbagliato. E la parte più dolorosa è che non hai imparato niente. Continui a mettere il tuo ego al primo posto diffondendo la tua versione degli eventi piuttosto che ascoltare il dolore dei tuoi figli. Questo è ciò che hai sbagliato.