Sono una mamma casalinga e basta That

Resta A Casa Mamma
Madre che tiene in braccio il bambino e multi-tasking in cucina

Scary Mommy e MoMo Productions/Getty



C'è stato un tempo in cui ero a donna in carriera . Avevo clienti, happy hour e conti spese. Ho messo l'incantesimo. Ho negoziato accordi e indossato abiti e tacchi di alta moda. Ho fatto un sacco di soldi. È stato fantastico. Stavo facendo qualcosa con la mia vita.

Il denaro significava cose. E volevo tutte le cose. E li ho comprati. Se avevo le cose, significava che avevo successo. Lo spettacolo esteriore era importante. Poi ho iniziato ad avere bambini . Era ancora più importante allora.



chitarra giocattolo per bambini di 2 anni


Volevo che i miei figli avessero tutto, quindi ho continuato a lavorare. La mia carriera è cambiata e lavoravo con orari strani. C'erano le prime ore del mattino, la notte tarda e molto tempo per strada. Ma stavo facendo soldi, quindi ne è valsa la pena. Ero bravo nel mio lavoro. Ho avuto successo. ero importante.

Poi un giorno di maggio ho perso il lavoro. È stato improvviso. L'attività ha appena chiuso i battenti e la mia carriera è finita. Ero scioccato. Io e mio marito ne abbiamo parlato e abbiamo deciso che avrei dovuto prendermi l'estate libera per stare con i nostri figli. È un lavoratore autonomo e l'estate è il suo periodo più impegnato. Ho chiesto la disoccupazione e ho cercato qualcosa di nuovo per iniziare in autunno. Era stretto, ma ce la stavamo facendo.

kit artistici per bambini di 8 anni

I miei figli avevano nove, sette, quattro e un anno all'epoca. Non avevo mai avuto l'opportunità di stare con loro, meno i miei tre mesi di maternità. Svegliarsi ogni mattina e poter fare colazione e non correre fuori dalla porta mi sembrava una magia. Ero contento di essere a casa a giocare e magari andare a casa dei miei genitori per nuotare. Non avevo bisogno di avventure stravaganti o vacanze lussureggianti. Era semplice ed ero felice.

Mentre l'estate volgeva al termine, io e mio marito ne parlammo e decidemmo di fare un atto di fede. La sua attività era in costante crescita e i nostri figli non stavano diventando più giovani. Abbiamo deciso che sarei diventato un soggiorno a casa per il prossimo futuro. Mi ha aperto opportunità che non avevo mai avuto prima. Potrei partecipare alle feste di classe e fare il pranzo. Sono stato in grado di portare il mio bambino all'ora della storia in biblioteca o fare una passeggiata nel pomeriggio. Sembrava così liberatorio.

Maskot/Getty

Non sono ingenuo al fatto che questo sia un privilegio e che sono molto fortunato. Ma sappi che con questo privilegio viene il sacrificio. Mio marito lavora sempre. Ogni giorno, notte, fine settimana, è sempre attivo. È dura per la nostra famiglia, ma sappiamo tutti che è essenziale se voglio restare a casa. E ci sono compromessi. Faccio il bucato, cucino e pulisco. Accompagno i nostri figli da e verso la scuola. Preparo pranzi e spuntini. Mi occupo dei regali degli insegnanti e delle note di malattia. E sono felice al 100% di fare queste cose. In effetti, è perfetto per me in questo momento.



Quell'estate di riposo si è trasformata in anni; saranno le quattro tra un paio di mesi. Ora passo le mie giornate a fare il bucato e a pulire i pasticci. Gioco con le bambole e guardo i bambini che si entusiasmano per mostrarmi le loro nuove mosse nei videogiochi. E questo è abbastanza per me. Non c'è niente nella mia vita che sia eccitante. Non esco dalla porta chiedendomi se raggiungerò i miei obiettivi di vendita per il mese. Non voglio essere l'account executive del trimestre. Spero solo di aver fatto tutto il bucato.

Cosa che, tra l'altro, non accade mai.

solo tu puoi renderti felice

Ti prego di capire, non me ne sto seduto a casa a mangiare bon bon e a guardare le soap opera. Sto lavorando, è solo un altro tipo di lavoro. E questa vita non è sicuramente per tutti. Non ero davvero sicuro che fosse per me. Ma quando i miei figli sono cresciuti e sono stati più coinvolti nella scuola e nelle attività, è diventata in qualche modo una necessità per noi. Mio marito non può mollare tutto per prendere un bambino malato e portarlo dal dottore. Il suo lavoro è il nostro sostentamento. Non funziona, andiamo al verde. E 'così semplice. Quindi riprendo quel gioco e sono felice di farlo.

Ma per quanto riguarda la mia carriera? E i miei contributi alla nostra linea di fondo? Cosa devo mostrare a me stesso? È lì che ho sbagliato tutto. Il mio valore nella mia famiglia non si misura con uno stipendio. Sono importante anche se non porto a casa i soldi. C'è merito nel cambiare i pannolini e nel pianificare i pasti. Non è affascinante, ma è appagante. Sono felice con meno cose e più tempo. Quello che non ottengo sono ferie retribuite o prestazioni dentistiche. Non sto mettendo soldi in un 401K. Ma quando sarà il momento di andare in pensione, avrò un patrimonio di ricordi che non avrei mai avuto se avessi cercato di avere tutto.

E questo è abbastanza.