celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Come aiutare i sopravvissuti alla violenza domestica, durante e dopo l'abuso

Problemi Delle Donne
Ritratti cinematografici 25

Nick Dolding/Getty

Che tu te ne renda conto o no, probabilmente conosci qualcuno che è stato colpito da violenza domestica. In America, più di 10 milioni di persone subiscono abusi ogni anno . Ciò significa che una donna su quattro - e un uomo su sette - sono e/o sono state vittime di gravi violenze fisiche, incluse, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, spinte, pugni, percosse, ustioni o strangolamenti da parte di un partner intimo. Uno su quattro. E se prima non conoscevi qualcuno, lo sai adesso. Sono una sopravvissuta ad abusi domestici. Ma mentre probabilmente (va bene, senza dubbio) vuoi aiutare, potresti non sapere come. Capire da dove cominciare è difficile, nella migliore delle ipotesi.

oli essenziali per vertigini

Ecco alcuni modi per aiutare i sopravvissuti alla violenza domestica, sia durante che dopo una relazione violenta.

Come aiutare una persona che viene attivamente abusata

Ricorda alla vittima il suo valore. È comune per le persone in relazioni abusive avere una bassa autostima e/o lottare con il proprio senso di autostima. Per questo motivo, è essenziale ricordare loro che sono importanti. Sono importanti e nulla di ciò che hanno fatto giustifica i comportamenti dei loro aggressori, ovvero non hanno fatto nulla di sbagliato e non se lo meritano.

Convalida i loro sentimenti. Molte vittime di violenza domestica provano sentimenti contrastanti riguardo al proprio partner e/o alla situazione. Le mie emozioni variavano, dal senso di colpa e dalla rabbia alla vergogna e alla disperazione. Ma la convalida è fondamentale. Fai sapere all'individuo che questi pensieri sono normali ma l'abuso non lo è. La violenza non va mai bene.

Credi loro. Se qualcuno ti dice che è vittima di violenza domestica, ascoltalo e credigli senza esitazione. Nessuna domanda chiesta. Puoi anche (e dovresti) offrire rassicurazioni. Dì cose come se ti credo, non è colpa tua e non te lo meriti.

Fai sapere alla persona che sei preoccupato per la sua sicurezza. Oltre a convalidare i sentimenti della vittima e ricordare loro la sua autostima, dovresti anche esprimere preoccupazione, facendo sapere all'individuo che sei preoccupato per la sua sicurezza. Come mai? Perché dire cose come sono preoccupato per te perché e/o ho notato dei cambiamenti che mi riguardano ricorda all'individuo che sono vittima di comportamenti inappropriati e inaccettabili. Fa anche loro sapere che qualcuno li ama abbastanza da notarli. A qualcuno importa.

Aiutali a sviluppare un piano di sicurezza. I piani di sicurezza sono documenti che delineano ciò che un individuo può e dovrebbe fare in una situazione di crisi, ad es. ci sono piani di sicurezza sul lavoro, piani di sicurezza di primo soccorso e piani di sicurezza contro il suicidio, che delineano cosa dovrebbe fare una persona se ha intenzione di porre fine alla propria vita . I piani di sicurezza contro la violenza domestica, tuttavia, offrono alle persone misure tangibili che possono intraprendere se la violenza si ripresenta e/o se decidono di andarsene.

Come aiutare una sopravvissuta a un abuso domestico

Trova il tempo per loro. Mentre lasciare una relazione violenta è difficile, i giorni e le settimane che seguono possono essere più difficili. Dopotutto, allontanandoti dal tuo partner, hai perso un pezzo di te stesso. Molti sopravvissuti lottano con il movimento in avanti e ciò che viene dopo. In quanto tale, è importante che ti rendi disponibile all'individuo non solo nei momenti di crisi, ma anche dopo. Hanno ancora bisogno del tuo orecchio, amore e supporto.

giocattoli per bambini essenziali

Ricorda loro che non sono soli. L'abuso è un'esperienza isolante. Molte vittime di abusi sono controllate dai loro partner e sono letteralmente confinate nelle loro case. Gli indicatori fisici di abuso rendono difficile essere fuori nel mondo, il che fa sì che molti abusi si distacchino dalla famiglia e dagli amici, ed è un'esperienza molto disconnessa. Per questo motivo, puoi e devi ricordare al sopravvissuto che non è solo non solo con le tue parole ma con le tue azioni, cioè dovresti rispondere al telefono quando chiama o fa visita se esprimono la necessità di parlare con un amico. Dovresti anche invitarli fuori, a cena, a ballare o per un drink.

Suggerimenti generali

Ascolta, senza vergogna né giudizio. Se un amico o una persona cara condivide con te la sua storia di abusi, è importante che ascolti senza vergogna o giudizio. Senza stigma. Dovresti anche evitare di dare consigli. Come mai?Perché se stanno parlando, vogliono essere riconosciuti. Vogliono solo essere ascoltati. Cosìlascia che la persona condivida i suoi pensieri, sentimenti e paure. Dai loro uno spazio sicuro e un posto dove sfogarsi e l'opportunità di aprirsi.

Offrire risorse e supporto continuo. Anche se non puoi costringere un individuo ad andarsene o a farsi aiutare, puoi incoraggiarlo a farlo fornendo risorse e/o supporto. Cerca i numeri di telefono di rifugi, servizi sociali, avvocati, professionisti della salute mentale e gruppi di supporto. Se disponibili, offri opuscoli e opuscoli sulla violenza domestica. Collegali con le hotline di crisi, incluso il Linea diretta nazionale per la violenza domestica e fai sapere loro che sei lì per supportarli, qualunque cosa accada.

Rispetta le loro scelte. Infine, anche se può sembrare controintuitivo, specialmente se la vittima nella tua vita viene attivamente maltrattata fisicamente, ad esempio viene presa a pugni, calci, picchiata, spinta o soffocata, sappi questo: non puoi farla andare via. Puoi aiutarli e guidarli per essere sicuri, ma la decisione di partire è solo loro e solo loro. Quindi non metterli sotto pressione. Non vergognarli o biasimarli, e non giudicarli o farli sentire in colpa per aver mantenuto una relazione violenta. Fai sapere loro che sarai lì per loro, indipendentemente dalla scelta che fanno.

Condividi Con I Tuoi Amici: