Come il figlio di due alcolisti è diventato un alcolista e poi ha rotto il ciclo

Salute Mentale
Silhouette di una donna che tiene una bottiglia

Vonschonertagen/Getty

Ho sei anni. Mio padre e mia madre stanno litigando. Questa volta per una gita che mi sono perso perché i miei genitori hanno dormito troppo tardi. Iniziano le urla. Vado in cucina per vedere di cosa si tratta. Sento mio padre urlare a mia madre e poi spingerla contro la porta a vetri. Questo è il mio primo ricordo dei miei genitori.

Ho 12 anni. È tardi e i miei genitori stanno bevendo di nuovo, come tutte le sere di questa settimana. Io e mia sorella stiamo mentendo nel nostro letti a castello , cercando di andare a dormire per la scuola il giorno dopo, quando i combattimenti ricominciano. Questa volta incolpo me stesso. Dovrei fare di più per proteggere mia sorella. Litigano sempre... forse sono io? Io e mia sorella ci intrufoliamo in cucina per versare un po' del loro alcol nello scarico, così non si ubriacano così tanto.



Se smettono di bere in questo momento, non berrò mai in vita mia, lo prometto.

Ho 14 anni. È il mio compleanno e decido di fare la mia torta. Mia mamma me lo fa cuocere, ed è sempre un piacere poterlo fare. Tranne questa volta, non è un piacere. Quella notte i miei genitori finiscono per prendere il loro solito, un quinto di Crown Royal. L'hanno comprato per festeggiarmi perché ha senso, no? Quella notte, finisco seduto in cucina da solo, cantando Buon Compleanno a me stesso mentre i miei genitori festeggiano da soli in soggiorno.

Ho 16 anni e ho offerto il mio primo drink. Immagino tutte le notti in cui sono rimasta sveglia a letto a piangere per il bere dei miei genitori. Immagino i grandi occhi marroni di mia sorella che mi guardano delusi se dovessi accettare l'invito. Con disinvoltura, rifiuto il drink e non mi ridico nemmeno. Non inizierò a bere prima dei diciannove anni.

Ho 20 anni. I miei genitori hanno chiesto il divorzio. Incredibilmente, è disordinato. Disordinato è la parola più carina che potrei usare per descriverlo. Mio padre a questo punto si sta dando da fare e chiama mia madre centinaia, sì centinaia, di volte e minacciando la sua vita. Ha comprato una pistola. Il sistema giudiziario non fa nulla per lei e sono sinceramente preoccupato per la vita di mia madre. Attualmente sono incinta del mio primo figlio, che sembra essere una gravidanza estremamente ad alto rischio. Invece di preoccuparmene, però, sono completamente coinvolta nel divorzio dei miei genitori e sto cercando di proteggere mia madre.

Ho 21 anni e una neomamma. Mio figlio ha trascorso dieci settimane in terapia intensiva neonatale e ora è a casa e al sicuro. Abbraccio lo stereotipo del vino della mamma e prendo il mio vino settimanale. Il vino settimanale si trasforma in un paio di volte a settimana, ma questo è tutto. Non potrei avere problemi perché sto prestando molta attenzione per assicurarmi di non cadere nelle abitudini dei miei genitori. Conosco i segnali di pericolo. sono solido. Giusto?

Ho 26 anni con le luci rosse e blu dei poliziotti che lampeggiano dietro di me. Ce l'hai fatta davvero questa volta, Lacey , penso tra me mentre l'ufficiale mi chiede di eseguire i test di sobrietà. Passo la notte in prigione. Tutti quelli che conosco hanno un OWI/DUI, quindi non è un grosso problema. Una notte in galera fa sempre una bella storia, giusto? Non ho problemi perché ne sono consapevole. So cosa sto facendo. Solo che una settimana dopo ho avuto un incidente mentre ero ubriaco e ho detto ai paramedici che volevo morire. Per la cronaca, lo volevo.

DUI-2, Lacey-0.

Ho 28 anni e ora il tribunale mi ha ordinato di partecipare a due riunioni dell'AA alla settimana. Non mi interessano questi incontri, o la vita in generale, e vado a farmi firmare il foglio... ecco. Presumo che tutti i vecchi che hanno affermato trent'anni di sobrietà siano pieni di merda. Non c'è modo che qualcuno possa astenersi dall'alcol per trent'anni.

Bevo mezzo quinto di rum ogni giorno. Sono depresso oltre ogni immaginazione con una forte ansia. Eppure l'alcol sembra farmi sentire felice, quindi è quello a cui torno ripetutamente. Non ho problemi perché posso smettere quando voglio, scelgo solo di non farlo. Tutti gli altri preoccupati per il mio bere sono esagerati. Il fatto che ho avuto due DUI e due stint in ospedale psichiatrico, il tutto dopo aver bevuto molto, non è un segno di un problema. È stata solo la fortuna del sorteggio.

Continuo a partecipare alle riunioni.

Nove mesi dopo aver partecipato alle riunioni due volte a settimana, qualcosa scatta. Voglio quello che hanno. voglio la felicità. Stabilità. Compagnia. Calma. Mi rendo conto di essere diventata esattamente quello che erano i miei genitori, nonostante i litigi con il mio dolce marito. La mia vita è nel caos, e io sono il più grande negatore di tutti.

Ogni giorno mi sveglio in preda al panico dopo una notte passata a bere. Cosa ho fatto la sera prima? A chi ho scritto? Cosa ho postato sui social? Elimina. Elimina. Elimina. Le emicranie si manifestano ogni mattina, il che mi fa passare la maggior parte delle mattine e dei pomeriggi a curare i postumi di una sbornia nodosi e rannicchiato in bagno. Non riesco a guardarmi allo specchio senza essere disgustato. Qualcosa deve cambiare.

come trattare il cuoio capelluto secco del bambino?

Il 14 novembre 2020 dico basta. Voglio sfuggire all'alcol come una ragazza vuole sfuggire a un cattivo fidanzato. Amo l'alcol, ma non serve più a me e alla mia vita. Salto in Quit-Lit e mi immergo nell'universo sobrio. Faccio un Instagram sobrio separato dal mio account personale e seguo centinaia di persone sobrie. Qualsiasi e tutti. Inizio a prendere gli AA sul serio e comincio ad andare quattro volte a settimana. Scopro nuovi hobby, faccio lunghe passeggiate con il mio cane e faccio il bambino. Mi nutro di sobrietà e forza. Nei giorni in cui le voglie sono cattive, vado a correre o faccio un pisolino.

Ho ancora 28 anni. Mi sveglio prima del sole, da quasi sei mesi sobrio, per fare il caffè e prendermi cura dei miei figli. Bacio mio marito mentre va al lavoro. Inspiro la mia tazza di caffè mattutino e mi guardo intorno. Calma.

La vita è bella... finalmente.