celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Come rispondere alla domanda 'Quello è un ragazzo o una ragazza?'

Lgbtq
non lo capisco

PersoneImmagini/Getty

NFT

Come persona trans maschile non binaria, ma tendenzialmente androgina, sono spesso misgender. Gli adulti quasi sempre indovinano, ma è più probabile che i bambini mi chiedano se sono un maschio o una femmina prima di fare supposizioni sul mio genere o sui pronomi. Lo fanno spesso di fronte ai genitori o ad altri adulti che stanno facendo i propri calcoli. Se sono a portata d'orecchio, i genitori sono davvero bravi a sprofondare nel terreno per l'imbarazzo e poi a mettere a tacere il loro bambino con un rimprovero sussurrato. Non sono né un ragazzo né una ragazza e uso i loro pronomi, ma se non sono dell'umore o non ho il tempo di rispondere, la conversazione finisce e nessuno impara nulla.

Non incolpare tuo figlio per qualcosa che non gli hai insegnato

I genitori vogliono sapere come rispondere ai loro figli quando spifferano la domanda del ragazzo o della ragazza, ma se è fatto a mia insaputa o di fronte a me, non è responsabilità mia o di chiunque altro rispondere a questa domanda sulla loro identità di genere. E smettila di vergognarti o di soffocare la curiosità dei bambini; non è colpa del bambino per aver posto la domanda in primo luogo. Questo è sui genitori e altri adulti per educare i bambini su genere ed espressione di genere così i bambini non sentono il bisogno di mettere gli altri in scatole binarie.



bei nomi di animali domestici per il mio ragazzo

Non hai il diritto di conoscere il sesso di qualcuno

simarik/getty

NFT

Prima di tutto, nessuno ha il diritto di sapere come qualcuno si identifica, quindi se la persona che tu o tuo figlio state chiedendo non vuole rispondere, allora devi accettarlo e andare avanti. Questo non significa che puoi assumere un genere o pronomi, questo significa che puoi fare riferimento alla persona usando i pronomi neutri di genere fino a quando non impari diversamente. Lo fai già più di quanto ti rendi conto.

Diciamo che vai al parco e vedi la bottiglia d'acqua di qualcuno su un tavolo da picnic. Ti guardi intorno e non vedi nessuno. La bottiglia d'acqua è in ottime condizioni e non vorresti lasciarti alle spalle, quindi supponi che sia stata dimenticata. Puoi dire a te stesso, Hmmm. Sembra che qualcuno abbia dimenticato la bottiglia d'acqua. Spero che tornino e lo prendano perché è carino. Forse lo porterò negli oggetti smarriti per loro per ogni evenienza. Non conosci il genere della persona, quindi il tuo cervello è andato automaticamente a usare quei pronomi nella forma singolare che è stato fatto per centinaia di anni nella lingua parlata e scritta.

Puoi evitare di confondere qualcuno usando lo stesso esempio su una persona che incontri per la prima volta il cui genere non ti è chiaro. L'inadempienza a loro/loro pronomi è un atto di rispetto.

Importa?

Ora che quella è chiaro, se tu o un bambino state mettendo in dubbio il genere di qualcuno, chiedete prima perché. Importa? Probabilmente no. Le persone vogliono che le etichette si sentano più a loro agio e spesso questo significa fare supposizioni su qualcun altro. Quando lo facciamo usiamo etichette di genere e pronomi che potrebbero non essere corretti perché sentiamo di dover selezionare una casella. Ma quella scatola è molto meno importante del bisogno di qualcuno di essere rispettata.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Ace Schwarz (Loro/Loro/Loro) (@teachingoutsidethebinary)

Abbraccia il non conoscere l'identità di genere di qualcuno

Devi anche riconoscere che ci sono molti modi per esprimere il genere e ci sono più di due generi. L'espressione di genere è il messaggio esterno che condividiamo su come ci sentiamo riguardo al nostro genere. Esprimiamo chi siamo con vestiti, capelli, trucco o gioielli. Nostro identita `di genere è come ci sentiamo internamente e il nostro senso di sé è uno spettro che va dal femminile al maschile, può essere un mix di generi o può essere una completa mancanza di genere. Poiché ci sono più generi e molti modi per esprimerli, non possiamo presumere il genere di qualcuno in base al suo aspetto.

La gente ha bisogno di sentirsi a proprio agio nel non assumere il genere. Va bene abbracciare il disagio di non conoscere l'identità di qualcuno.

quando prende il sopravvento la placenta?

Fidati delle persone

Un giorno sono stata costretta a usare un bagno di genere mentre ero fuori casa e ho deciso che il bagno delle donne era la mia opzione più sicura. Mentre entravo in una bancarella, un bambino e il suo adulto entravano nello stesso spazio pubblico. Ho sentito il bambino dire: Siamo nel bagno delle ragazze? Penso che fosse un ragazzo. A merito dell'adulto, hanno risposto, so che siamo nel posto giusto e confido che anche quella persona sappia che sono nel posto giusto. Poiché l'adulto era così calmo e rassicurante sull'argomento, anche il bambino lo era. Sospetto che il bambino imparerà quella lezione ancora un paio di volte; la mia speranza è che diventi una seconda natura per il bambino guardare una persona e non sentire il bisogno di mettere in discussione il genere di qualcuno sulla base di aspettative distorte.

Non lo so, ma non dovremmo fare supposizioni

Quando i tuoi figli chiedono se qualcuno è un maschio o una femmina, va bene dire che non ne sono sicuro. Ci sono molti modi per essere un ragazzo, una ragazza o una persona che si identifica come entrambi o nessuno dei due. Dovremmo essere rispettosi e sorridere mentre passiamo. Oppure potremmo salutarci e presentarci e menzionare i pronomi che usiamo in modo che si sentano a loro agio nel dirci come si identificano se è quello che scelgono di fare.

Elimina la voglia di chiedere del genere di qualcuno pensando al di fuori del binario di genere. Leggere libri e avere conversazioni che sfidano gli stereotipi di genere e insegnano a tuo figlio che le persone non binarie, genderfluid e genderqueer esistono e sono fantastiche.