Ho imparato a mie spese quanto sia importante essere nelle foto con i nostri figli

Stile di vita
Aggiornato: Originariamente pubblicato:  Una donna che si fa un selfie con i suoi figli perché ha capito quanto sia importante essere nelle foto con... Danika Dellello

Negli ultimi due anni ho notato diverse fonti che esortavano le madri a essere presenti nelle foto che scattano ai loro figli. Dicono loro di non scattare foto solo alle loro famiglie, ma con le loro famiglie.

Spesso siamo noi a fotografare momenti preziosi e vacanze in famiglia e non siamo noi stessi nelle foto. Se finiamo nelle foto, i nostri capelli sono disordinati, il nostro trucco sciolto, i nostri vestiti fuori moda o decorati in modo sputato e i nostri corpi sono più tremolanti e morbidi di quanto vorremmo che fossero. Li eliminiamo... velocemente.

Queste voci che incoraggiano le madri a includersi nelle foto sottolineano che vogliamo che i nostri figli abbiano delle nostre foto dopo che non ci saremo più. Vogliamo che possano ripensare ai momenti condivisi, alle nostre avventure insieme e al modo in cui i nostri occhi si illuminavano mentre li guardavamo.

è enfamil nutramigen ricordato

Smettila di preoccuparti del tuo aspetto e sii nelle foto. I tuoi figli non si preoccuperanno di tutto ciò; vorranno solo ricordarti. Vorranno guardare il volto della loro mamma quando sarà vecchia e dopo che se ne sarà andata per sempre.

Questi articoli predicano una verità importante, ma ciò che perdono è che i tuoi figli non sono gli unici che potrebbero volere quelle fotografie. Voi li vorranno. Voi vorrai essere in grado di guardare indietro e ricordare non solo i tuoi figli quando erano piccoli fagottini di dolcezza o palle selvagge di rumore ed energia, ma te stesso con loro, godendoli, amandoli. Avrai bisogno di foto insieme.

Lo so, perché mia madre mi ha mostrato quanto sia vero.

Mio fratello minore è morto improvvisamente due anni fa, all'età di 19 anni. Da allora, mia madre lo ha addolorato e si è anche lamentata del fatto di avere così poche foto di loro due insieme.

Naturalmente, come molte madri, le mancava molte foto con noi quando eravamo piccole. In parte, le mancava essere lì perché era dall'altra parte della telecamera, a documentarci. Allora non esistevano i selfie di gruppo e mio padre non pensava spesso di prendere la macchina fotografica per scattare una foto di noi bambini con nostra madre.

Anche mia madre evitava attivamente di apparire nelle foto perché non le piaceva vedere il suo corpo dopo il parto, il suo doppio mento immaginario o una brutta giornata con i capelli catturati in modo permanente affinché gli altri potessero vederli. È come molte mamme in questo modo.

Ora si rammarica costantemente di quante poche foto abbia con il mio fratellino.

Il suo rammarico mi motiva ad essere sempre presente nelle foto con i miei piccoli, indipendentemente dal mio aspetto. Non voglio semplicemente guardare indietro ai loro volti preziosi e perfetti. Anch'io voglio vedere la mia faccia.

Faccio tesoro delle foto che ho già scattato da altri membri della famiglia o da me stesso, in cui io e mio figlio ci facciamo la linguaccia o mia figlia mi sorride per la prima volta. Anche adesso, guardare quelle foto mi dà gioia oltre che prospettiva.

nomi di fiori per gorls

A volte, ripenso alle settimane o ai mesi passati con le lenti coperte di nuvole, con rammarico e scoraggiamento, sentendomi come se avessi fallito come mamma. Rimango intrappolato in una trappola, ricordando ore e ore cercando di calmare il mio bambino con le coliche , o le settimane invernali rinchiuse in casa con un bambino irritabile che combatte un virus dopo l'altro.

Quando guardo indietro attraverso il rullino fotografico del mio telefono, però, vedo tutti questi momenti di divertimento, gioia e delizia accaduti in mezzo al caos e alle lacrime. Vedo che ho giocato con loro, ho riso con loro e ne ho fatto tesoro. Mi rivedo in quelle foto e vedo quanto le ho amate.

Danika Dellello

Voglio ricordare tutta la gioia che abbiamo condiviso insieme e voglio che loro possano fare lo stesso. Quando ripensano alla loro infanzia, e i loro ricordi sono confusi e sbiaditi man mano che i ricordi inevitabilmente crescono, voglio che vedano che la loro mamma era presente e che vedano nei suoi occhi che li amava oltre misura.

Si spera che nessuno di noi conoscerà mai il dolore che mia madre ha dovuto affrontare per aver perso un figlio, o sperimenterà il rimpianto che prova per essere rimasta fuori dalle foto. Se tutto va bene, quando avremo ottant'anni staremo studiando attentamente scatole e album di foto di famiglia con i nostri nipoti. Se tutto va bene, quando guarderemo indietro con le nostre famiglie a una vita di ricordi, ci troveremo insieme.

oli essenziali per congestione sinusale

Siamo Scary Mommys, milioni di donne uniche, unite dalla maternità. Siamo spaventosi e siamo orgogliosi. Ma le mamme spaventose sono più che “semplici” madri; siamo partner (ed ex partner), figlie, sorelle, amiche... e abbiamo bisogno di uno spazio per parlare di cose diverse dai bambini. Quindi dai un'occhiata al nostro Scary Mommy è la pagina Facebook personale . E se i tuoi figli hanno finito i pannolini e l'asilo nido, il nostro Pagina Facebook di Scary Mommy Tweens & Teens è qui per aiutare i genitori a sopravvivere agli anni dell'adolescenza e dell'adolescenza (ovvero, i più spaventosi di tutti).

Condividi Con I Tuoi Amici: