Per i nonni che 'stanno solo cercando di aiutare'

Bambini
Donna maggiore turbata.

Mamma spaventosa e Denisfilm/Getty



Non è un segreto che avere un bambino cambia le relazioni, non solo tra i nuovi genitori, ma tra i nuovi genitori e i nuovi nonni. Anche se in precedenza hai avuto una bella relazione, questo grande cambiamento crea grandi emozioni. E onestamente, può creare un grande dolore nel sedere.

Tutti noi desideriamo una relazione sana, felice e positiva con i nonni del nostro bambino. Ma a volte abbiamo bisogno di aiuto. Perché ci saranno momenti di tensione e momenti di frustrazione. Non posso essere l'unico che ha voluto schiaffeggiare qualcuno quando ha attraversato un confine con mio figlio... giusto?





Ecco alcune cose che ho imparato da neogenitore su come stabilire e rispettare i limiti con i nonni di mio figlio. (P.S. Sentiti libero di inviarlo ai nonni di tuo figlio. Forse li aiuterà a vederlo dal tuo punto di vista e, se si arrabbiano, puoi biasimarmi.)

Concentrati sul quadro generale.

Genitori: ricorda che i nonni di solito cercano di aiutare. Loro (si spera) vogliono supportare te e la tua nuova famiglia, ma potrebbero non sapere come: dovrai parlare e stabilire i tuoi limiti.

Nonni: che si tratti del neonato di tuo figlio e della nuora o del neonato di tua figlia e del genero, resta il fatto: non è il tuo bambino, quindi per favore non comportarti come se lo fosse. La tua motivazione principale dovrebbe essere quella di sostenere i genitori e rispettare i loro confini. Concentrarsi prima su questo, prima di sbavare sul nuovo bambino, può aiutare a prevenire i problemi.

La lingua e le aspettative contano.

Una cara amica mi ha detto che i suoi suoceri continuavano a parlare dei ricordi speciali che avevano in programma di fare con il loro nipote e di come avranno un rapporto speciale con il loro nipote. INOLTRE, hanno comprato una culla, un passeggino e un seggiolino per auto, supponendo che il bambino sarebbe stato spesso a casa loro. Il mio amico era furioso. Le loro azioni sembravano prepotenti, insensibili e, onestamente, inquietanti.

Genitori: parla se un nonno usa parole, frasi o fa qualcosa che sembra inappropriato. Comunica i tuoi limiti di come le persone possono interagire con tuo figlio/i. Non permettere alle aspettative dei nonni di influenzare le tue scelte su tuo figlio. Ricorda e agisci in base a questa verità: tu sei il genitore, loro no. (Lo sto ancora ricordando a me stesso.)

Nonni: La lingua è potente, quindi fai attenzione a non abusare del pronome mio. Invece, usa semplicemente la parola bambino o il nome del bambino. Inoltre, evita le parole o le frasi che descrivono come desideri una relazione speciale con il bambino. Questi approcci possono risultare ossessivi e possessivi.



Allo stesso modo, fai attenzione a come condividi le tue aspettative. Potresti sognare ad occhi aperti di coccolare il bambino per farlo addormentare e darti un nome da nonno new age, ma i genitori potrebbero non volere che tu baci o tenga il loro bambino. Potrebbero chiederti di lavarti le mani ogni volta che tieni in braccio il bambino. E, con COVID-19, questi confini potrebbero essere più rigorosi.

le rose sono rosse le violette non sono blu

Metti da parte le tue aspettative e, invece, allineale con le aspettative dei genitori. Questo dimostra che stai davvero mettendo al primo posto i loro bisogni e ti farà guadagnare la loro fiducia.

Sappi che esiste una domanda stupida.

chapin31 / Getty

Alzi la mano se ti è mai stata fatta una domanda strana o inappropriata da un nonno... qualcuno? Sì? Anche a me. Essere curiosi va bene, essere scortesi no.

Domande sbagliate: posso toccarti la pancia? Posso sentire il mio nipotino muoversi? Posso indossare il bambino? Posso fare il bagno o allattare il bambino? Posso metterla nel seggiolino auto? Sapevi che le nonne possono imparare di nuovo ad allattare? Posso essere in sala parto? Sei deluso di non aver avuto un parto naturale? (Sì, ho ricevuto tutte quelle domande. *sigh*)

Buone domande: come posso aiutarti? Come posso supportarti? Dimostra che sei qui per aiutare e sostenere i genitori come vogliono essere supportati.

Genitori: se un nonno fa una domanda inappropriata o fa un commento scortese, diglielo. Potrebbe essere involontario. Parla, quindi aspetta che rispondano. Speriamo che si scusino e non lo facciano più.

Nonni: se quelle brutte domande sembrano invadenti e inopportune, BENE. Questo significa che sei emotivamente intelligente. Se sei confuso, lasciami chiarire: non hai il diritto di chiedere o fare commenti sulla cura del bambino o sulla sua nascita. È maleducato. Nessuna eccezione. Si prega di fare solo domande rispettose e gentili.

Accetta la differenza tra i nonni.

Non tutti i nonni sono creati uguali. I nonni materni di solito trascorrono più tempo con il nipote rispetto ai nonni paterni. Perché? È probabile che la madre del bambino si senta più a suo agio con i suoi genitori e si fidi maggiormente di loro con il suo bambino. E può essere più facile stabilire dei limiti con loro rispetto ai suoceri.

(Se hai bisogno di più prove, leggi questo: perché i nonni materni sono più vicini ai nipoti .)

Genitori: non condividi l'affidamento congiunto di tuo figlio con i nonni, quindi non comportarti come tale. Non è compito tuo placarli o renderli felici. La persona con cui ti senti più a tuo agio è esattamente la persona con cui dovresti passare più tempo.

Nonni: se sei un nonno paterno, non cercare di competere o confrontare il tuo rapporto con il bambino e i genitori con quello dei nonni materni. Non essere scortese con tua nuora se preferisce i suoi genitori. Accetta questa differenza; è normale!

non puoi rimettere il dentifricio nel tubetto

Nel dubbio, non dirlo.

Dare consigli non richiesti mette tutti nei guai. Anche se il tuo consiglio o input è ben intenzionato, non importa. Non dirlo. Non suggerirlo. Fidati di me, semplicemente non farlo.

Genitori: se puoi, porgi l'altra guancia e ridi del consiglio o semplicemente ignoralo. Ma, se ti senti a tuo agio, diglielo di persona (o scrivi un'e-mail se è più facile) il loro consiglio non è utile e come ti fa sentire.

Nonni: pensate che il bambino debba essere tenuto in modo diverso? Vuoi condividere una storia di come ha dormito la notte tuo figlio a sei settimane? Tienitelo per te. Se i genitori vogliono un consiglio, lo chiederanno. Se non chiedono, non lo vogliono.

Non abusare della tecnologia moderna.

Videochat, testi e immagini sono incredibili strumenti di connessione, ma possono anche diventare fonte di pressione.

Genitori: tu stabilisci i limiti; tu fai le regole. Non sentirti obbligato a comunicare più di quanto ti senti a tuo agio. Ricorda: solo perché abbiamo accesso ai nostri telefoni e l'un l'altro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, non significa che dobbiamo essere in contatto 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Nonni: pensare di meno è di più. Per i genitori, se effettui il check-in troppo o chiedi costantemente aggiornamenti, può sembrare che tu stia cercando di avere accesso illimitato alle loro vite. Non ti devono aggiornamenti giornalieri o settimanali del loro bambino. Inoltre, alcuni genitori adorano pubblicare i propri figli sui social media, altri no. Rispettalo. L'utilizzo dei media è personale.

Nota importante: non pubblicare mai una foto di un nipote o di un bambino sui social media senza l'espresso permesso dei suoi genitori. Questo viola la fiducia e la privacy.

Pensa e agisci con una prospettiva a lungo termine.

Nonni: se vuoi un buon rapporto con tuo nipote, devi iniziare costruendo un buon rapporto con i genitori. Indovina cosa significa? Rispettare i loro confini e aderire ai loro desideri: questo crea fiducia, il fondamento di tutte le relazioni.

Se i genitori non vogliono che tu esca dopo la nascita del bambino, va bene. Se questo ferisce i tuoi sentimenti, va bene. Non riguarda te. Sì, puoi provare sentimenti. Sì, dovresti elaborarli. Ma non con tuo figlio/figlia o il coniuge. Elaborali con un amico. Perché devi pensare a lungo termine.

ravvivando la camera da letto per lui

Una donna ha scritto di recente a morsi di mamma chiedendo consigli su come dire a suo figlio e sua nuora di voler vedere il loro bambino alle sue condizioni. La risposta della dottoressa Karen Rancourt è stata perfetta.

In breve, vi esorto a non fare richieste e ad accettare le condizioni di Jerry e Candace con un sorriso e gratitudine, ha scritto il dottor Rancourt. Sii paziente e simpatico, e forse col tempo sarai in grado di trascorrere del tempo con tuo nipote in modi più in linea con le tue preferenze. Ma in questo momento, i tuoi desideri e le tue preferenze devono passare in secondo piano rispetto ai piani e alle decisioni di Jerry e Candace, almeno nel prossimo futuro.

E il dottor Rancourt ha concluso con quella che dovrebbe essere la regola d'oro nel diventare nonni: devi guadagnarti il ​​privilegio di trascorrere del tempo con tuo nipote.

Genitori e nonni: far parte della vita di un bambino è un privilegio, non un diritto. Una volta che lo riconosciamo, possiamo concentrarci sulla costruzione di una relazione sana, che avviene un'interazione positiva alla volta. Per favore, sappi che vogliamo che i nonni di nostro figlio facciano parte della nostra vita! Vogliamo anche sentirci a nostro agio e sapere che i nostri confini vengono rispettati. Solo allora, possiamo fidarci del fatto che tu stia intorno ai nostri figli.