celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Rinunciare a sculacciate e time-out in favore della disciplina del mondo reale

Maternità
Rinunciare a sculacciate e time-out in favore della disciplina del mondo reale

Shutterstock

persona più razzista al mondo

Ricordo vividamente la prima volta che ho dato una sculacciata a mia figlia. Ricordo anche la prima volta che ho messo mio figlio in time-out. Come tutte le cose nella genitorialità, dobbiamo trovare l'approccio migliore che funzioni per noi, le nostre famiglie e le nostre vite, e penso di aver scoperto che questi modalità di disciplina basta fare non sembrano adattarsi al mio stile genitoriale.

Si tratta di guardare come trattiamo i nostri figli ora rispetto a come il mondo li tratterà in futuro. Quando sono adulti e lavorano in un ufficio da qualche parte e rovinano un grande progetto, il loro capo non darà loro una pacca sul sedere e li manderà nel loro ufficio a pensare a quello che hanno fatto. (Almeno, spero di no. Sarebbe un posto di lavoro spaventoso.) Invece, gli verrà detto come le loro azioni hanno influenzato il progetto, l'azienda, i loro colleghi, il loro lavoro, ecc. esempi mondiali di come il loro comportamento abbia causato una spaccatura negativa nel luogo in cui lavorano. Le loro conseguenze saranno conseguenze naturali (rinunciare a una promozione, perdere varie opportunità, alienarsi i coetanei, ecc.).



È così che funziona il mondo. E se è così che funziona il mondo una volta cresciuti, perché le punizioni che ricevono non dovrebbero essere le stesse quando sono bambini?

Quando si tratta di disciplinare i miei figli, ho cambiato i miei modi. Ho iniziato a pensare in modo un po' più creativo al modo migliore per disciplinarli in relazione a ciò che fanno. Invece di avere una punizione uguale per tutti di un time-out, sto distribuendo punizioni in conformità con l'azione.

Diciamo che mio figlio prende un giocattolo da sua sorella e scappa con esso. A casa mia, questo è motivo di disciplina. Ma una sculacciata o un time-out risolvono davvero quello che è successo? Non credo. Invece, penso al mondo reale. Se un adulto prende qualcosa da qualcun altro, è un crimine. La punizione per quel crimine è andare in prigione, essere portati via da tutte le loro cose.

Quindi, se mio figlio prende qualcosa da qualcun altro, gli verrà portato via qualcosa di suo per un determinato periodo di tempo. Per ora, è un minuto per anno di età.

Questo gli insegna l'empatia - come ci si sente a essere nei panni di sua sorella quando le ha portato via il giocattolo. Gli insegna anche che a volte una conseguenza può durare a lungo. Tre minuti sono un lungo tempo per un bambino.

Un'altra situazione comune? Diciamo che mia figlia fa un gran casino. Prende del dentifricio e lo sparge su tutto il lavandino e lo specchio del bagno perché, sai, sembra una buona idea. Da adulti, la conseguenza naturale di fare un pasticcio è ripulirlo. Quindi, invece di sculacciarla, le dico di prendere uno straccio e iniziare a pulire, senza uscire dal bagno finché il casino non è sparito.

Questo sembra molto più vantaggioso per il suo sviluppo a lungo termine che schiacciare il suo sedere.

Voglio che le lezioni che insegno ai miei figli, le lezioni facili e quelle difficili, abbiano un senso in un contesto del mondo reale appropriato per la loro età. Penso che a 4 anni una bambina dovrebbe essere in grado di fare due più due e rendersi conto che il motivo per cui deve passare 20 minuti a pulire il dentifricio è perché lo ha usato apposta per fare casino.

Allo stesso modo, mio ​​figlio dovrebbe capire che se togli qualcosa a qualcuno, anche qualcosa di tuo sarà portato via.

Sento che queste tecniche disciplinari hanno più senso nel quadro generale. Penso anche che promuovano più fiducia ed empatia illustrando che le azioni del mondo reale hanno conseguenze individuali. Non tutto sarà liquidato con uno schiaffo o un isolamento forzato nel mondo reale (grazie a Dio!).

Alla fine, tutto il nostro duro lavoro dovrebbe portare a crescere bambini gentili con gli altri, rispettosi delle cose degli altri e che si sforzano di fare le scelte giuste in situazioni difficili. Non sto chiedendo loro di essere perfetti, ma io sono chiedendo loro di essere consapevoli, e questa è una decisione genitoriale di cui mi sento completamente fiducioso.

cosa succede se giochi la tavola ouija da solo