celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Da un partoriente nero e strano: come rendere inclusi gli spazi di lattazione neri

Lgbtq
Momento di allattamento al seno

Mamma spaventosa e kate_sept2004/Getty

Avviso di attivazione : storia di traumi ai corpi neri, razzismo, omofobia, transfobia, queerfobia, microaggressione, colonizzazione

Allattamento al seno . Allattamento al petto. Alimentazione del corpo. Alimentazione infantile.



In qualunque modo tu scelga di chiamarlo.

trivia natale domande e risposte per la famiglia

È tutto uguale.

domande da fare a un ragazzo che mi piace

Recentemente, l'importanza dell'allattamento nelle comunità nere è stata rivoluzionata e amplificata per creare maggiore diversità e inclusione, soprattutto quando si tratta della Settimana nera dell'allattamento al seno.

Molti continuano a usare termini binari come seno, mamma, papà, madri, mamme, mamme e così via senza rendersi conto di come escluda e respinga molti corpi neri che non si identificano con queste etichette eteronormative e di genere cis.

Nel Comunità nera , stiamo continuando a combattere il potere per aumentare la consapevolezza di come gli spazi di allattamento a guida bianca continuino a creare pratiche non sicure a causa del classismo, del razzismo e di altre forme di microaggressione. Non farmi nemmeno iniziare su come rimane la diffusione contagiosa dell'anti-nero mentre altri continuano a sostenere quanto contano le vite dei neri.

Tuttavia, anche l'omofobia, la queerfobia e la transfobia giocano un ruolo nelle nostre comunità. Immagina di essere un nero queer e una persona trans che cerca di affrontare le preoccupazioni della scarsa produzione di latte, di avere bambini con legami con le labbra e/o la lingua, condizioni mediche e altro, il tutto mentre la tua identità viene giudicata da professionisti dell'allattamento che sono così contrari al tuo stile di vita .

Ne parlo per esperienza personale e professionale. Quando stavo cercando servizi per aiutare con i miei problemi di allattamento, ho subito la discriminazione come genitore nero queer e non binario da parte di professionisti dell'allattamento bianco insieme a professionisti dell'allattamento nero e personale medico. È stato straziante cercare di destreggiarsi tra la scoperta del mio io autentico e non ricevere il supporto di cui avevo bisogno come genitore single. Mi è stato detto che ero confuso o addirittura sentito il personale medico fare battute su come li correggevo costantemente sul non chiamarmi, mamma o mamma con cattive imitazioni di come suonavo.

Risoluzione Productions/Getty

cosa fa un cane se un uomo entra?

Ricordo una volta in cui ho sentito le infermiere bianche e nere dire: Riesci a crederle? (inserisce una cattiva imitazione di me), 'Non mi piace essere chiamata mamma o mamma.' Bambina, hai bisogno di Gesù.

Ora lasciami essere perfettamente chiaro. Stavo soffrendo troppo e completamente esausta per un'esperienza traumatica del parto in cui sia io che mio figlio abbiamo quasi perso la vita, persino per controllare lei e il resto del personale dicendo loro dove andare e cosa baciare. Non conoscevo nemmeno il protocollo corretto su come segnalarli e nemmeno il mio limitato supporto. Vedi, i corpi neri sono sempre stati presi di mira con il ridicolo e la vergogna. I nostri corpi hanno una storia di esperimenti per creare interventi medici che avrebbero dovuto salvare i corpi bianchi.

Quindi, se stai pensando che avrei dovuto fare qualcosa o dire qualcosa, controlliamo, raccogliamo e correggiamo anche la tua mentalità colonizzata. Non solo i corpi neri hanno una storia di torture come esperimenti umani, ma anche i corpi neri di queer hanno una storia di essere in pericolo. Le statistiche mostrano che i corpi omosessuali e trans neri riportano più discriminazioni e più traumi mentalmente ed emotivamente rispetto ad altri corpi di colore che non fanno parte della comunità LGBTQIA+. Vuoi sapere perché? È dovuto alla mancanza di risorse accessibili che forniscano cure inclusive e affermative, tutto perché nessuno sa cosa diavolo stanno facendo. Nessuno sa come l'intersezionalità giochi un ruolo nelle comunità emarginate.

Poi ci sono i corpi neri queer e trans che sono disabili, che provengono da dinamiche familiari non tradizionali (come parentela e relazioni poli), e così via. Questo è tutto un altro lato che deve essere esplorato di più in questo lavoro di allattamento.

non mi importa di nessuno

Quindi nello spirito di Settimana nera dell'allattamento al seno , molti non capiscono o non sanno nemmeno che aspetto abbia l'essere inclusivi e affermativi o come dovrebbe apparire negli spazi per far sentire al sicuro i corpi neri emarginati. Come professionista in questo lavoro, è qui che entro in gioco. Le mie esperienze personali, sebbene traumatiche, sono le mie testimonianze sul perché faccio il lavoro che faccio e come lo faccio. Sono ciò che gli altri potrebbero definirmi un flipper da tavolo perinatale perché ho finito di scuoterlo.

Il mio ruolo in questo lavoro è quello di educare e informare su come richiamare le barriere contro i corpi neri emarginati come quelli che sono individui LGBTQIA+ e che rappresentano altre comunità emarginate (o villaggi come mi piace chiamarli). Sono qui per denunciare le cazzate nell'allattamento e per insegnare a coloro che hanno bisogno di imparare a fare meglio come professionisti dell'allattamento. Sto anche facendo i passi necessari per essere un futuro queer nero radicale, IBCLC non binario come allievo del Pathway 3 - così più corpi queer e trans neri possono sentirsi al sicuro per venire da me con qualsiasi preoccupazione possano avere con l'allattamento dei loro adorabili bambini che non possono ricevere da altri che hanno molto più lavoro da fare da parte loro.

Come professionista dell'allattamento, è importante fare quanto segue su come supportare in modo specifico i neri durante l'allattamento:

  1. Controlla, raccogli e correggi i tuoi pregiudizi. Inizia a ricercare vari professionisti neri queer e trans perinatali e gruppi di supporto che hanno una passione per questo lavoro come La rete Queer Doula . Anche gli spazi guidati dai neri che in realtà supportano e proteggono le persone omosessuali e traslatoriali di colore come Latte al mogano .
  2. Prendi l'abitudine di smantellare le tue narrazioni colonizzate e binarie pagando di conseguenza i neri in questo lavoro (il che significa pagare il nostro valore). Il storia delle sorelle Fultz è un ottimo esempio di come le agende colonizzate abbiano approfittato di una povera donna indigena nera perché un dottore bianco usasse i suoi figli per ottenere ricchezza e fama. Inoltre, assumi professionisti neri queer e trans perinatali per un lavoro di consulenza per trascurare le tue pratiche che potrebbero aver causato danni alla comunità.
  3. Pratica l'ascolto attivo. Comprendere l'importanza della narrazione è enorme nella nostra comunità, ma devi ascoltare attivamente le nostre esigenze. Smetti di essere così bloccato nel completare i tuoi documenti di valutazione e presta attenzione a ciò che viene effettivamente detto (se siamo a nostro agio nel condividere le nostre preoccupazioni con te).
  4. Sii consapevole di come il linguaggio binario può essere dannoso. Farò arrabbiare molti di voi quando lo dico, ma non mi interessa davvero. Tutti non si identificano come una madre, una mamma o una donna. Lascia che affondi davvero. Quindi ripeti. Ripeti tutte le volte che è necessario fino a quando non lo ottieni. Se sento o leggo Hey mamma! o le gioie della maternità ancora una volta, sto per urlare... contro di te. Perché molti chiaramente non capiscono che tutti quelli che servi non si identificano con l'essere una donna. Inizia a controllare la tua abitudine di chiamare tutti mamma/mamma e usa effettivamente la lingua che usano. Questo per dire anche che questo non significa togliere nulla a chiunque si identifichi come madre/mamma/mamma. Quindi rilassati e calmati. È per richiamare la tua percezione binaria parziale che tutte le mamme/mamme/mamme allattano al seno. Anche il termine allattamento al seno è eteronormativo e binario. io suggerirei informandoti su come servire meglio la comunità, soprattutto quando si proviene da un contesto privilegiato (cioè bianco, di genere cis, eterosessuale).

Una volta che tutti noi controlliamo, raccogliamo e correggiamo i pregiudizi che continuiamo a portare avanti nella nostra vita quotidiana, nonché le narrazioni e i programmi problematici che sono di genere cis ed eterosessuali forzati, possiamo finalmente ricostruire dopo aver smantellato l'odio, il razzismo e altri ismi durante l'allattamento per una guarigione efficace con un approccio comunitario a questo lavoro.