Non dirmi che una doccia o un taglio di capelli è cura di sé

Salute E Benessere
pulizia-non-cura-1

Naomi agosto/Unsplash



Come madri, spesso scherziamo su quanto siamo un disastro 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Non facciamo la doccia così spesso come facevamo prima. Le nostre case sono spesso lasciate in rovina. Spesso ci rilassiamo nel vedere un dentista per anni. E la maggior parte di noi non si taglia i capelli, o nemmeno un rilassante bagno di bolle da secoli. Quando ci imbattiamo in queste rare occasioni, veniamo elogiati per aver dedicato del tempo prezioso per viziarci cura di sé .

Yay noi, abbiamo fatto il minimo indispensabile.





Ma per favore, risparmiaci la tua ovazione. Perché nel caso in cui non l'avessi notato, non è così che dovrebbe essere.

Noi dovrebbero fare la doccia tutte le volte che vogliamo. Noi bisogno prendersi cura della nostra salute fisica e mentale. Meritiamo di portare i nostri capelli in un modo che ci renda felici e/o si adatti al nostro stile di vita. E dannazione, ci siamo guadagnati le bollicine nella vasca da bagno dopo quei lunghi giorni con i bambini che lasciano le nostre ossa doloranti.

Questa non è cura di sé. Questo è ciò di cui le madri hanno bisogno e meritano per sentirsi bene con se stesse.

Queste sono le cose che fanno i padri, e non vengono elogiati per essersi trattati. Non ho mai, mai, mai sentito un la doccia può essere definita cura di sé per un papà. Ma quando una mamma si immerge nella vasca da bagno, o si allontana di soppiatto per un viaggio da sola al supermercato, il mondo smette di girare e la gente pensa che si prenda cura di sé.

La società ci dice che quando soddisfiamo la definizione odierna per la cura di sé (un taglio di capelli, tre minuti nascosti nella dispensa dai nostri figli, ecc.), che le nostre tazze dovrebbero essere riempito. Per tutto il tempo, non riuscendo a rendersi conto che questi atti sono solo pronto la nostra tazza da riempire. La nostra tazza viene pulita, la sporcizia viene rimossa e dall'esterno sembra nuova di zecca. Ma sta ancora aspettando di essere riempito.

bei giochi da fare in un pigiama party

E se questi compiti basilari e quotidiani di essere un essere umano ora si qualificano come cura di sé per le madri, allora il fatto è che così tante madri intorno a noi stanno soffrendo. Questo pesante peso posto sulle nostre spalle ci appesantisce da molto tempo e ha un nome: sessismo.



Bisogna essere in due per ballare il tango. Lo sappiamo... e tuttavia, è socialmente accettabile, persino la norma, che le madri sostengano il peso maggiore della genitorialità, anche quando la madre lavora anche fuori casa. Naturalmente, questo non è sempre vero per ogni singola famiglia. Ma quando lo è, siamo onesti, non è mai una vera sorpresa.

Craig Adderley/Pexels

Non siamo scioccati nel sentire che una madre è stata sveglia tutta la notte con il bambino che piange, mentre suo marito sonnecchiava con i suoi capezzoli inutili. Non è così incredibile che un papà abbia fatto la doccia ogni singolo giorno durante la settimana, mentre la mamma no. Potremmo non essere sempre d'accordo o apprezzare queste cose, ma non sono sconcertanti. Ma ciò che rende davvero sbalorditivo quando ti fermi a pensarci è il fatto che, socialmente, abbiamo accettato esso.

La genitorialità non è riconosciuta dal mondo come un concerto 50-50, anche se dovrebbe esserlo. Alcuni padri considerano il tempo trascorso con i propri figli come un aiuto o, peggio, come baby sitter. Altri padri cretini credono che cose come fare il bagno, cambiare i pannolini e fare tutto il bucato sia il lavoro di una madre. E gli estranei applaudono i padri per aver portato i bambini fuori di casa e per essere un dannato genitore.

Quasi sempre, le madri sono quelle che ricordano e fanno tutte le cose. Portiamo il carico mentale, ed è previsto. Quando un bambino piange nel cuore della notte, molto spesso ci si aspetta che la mamma si alzi con lui. Ma cosa succede se la mamma non lo fa?

E se una madre si rifiutasse di svegliarsi con il suo bambino che urlava nel cuore della notte, così il padre doveva farlo e di conseguenza era troppo esausto per fare la doccia il giorno dopo? E se questo ciclo continuasse a ripetersi? Lo accetteremmo semplicemente come normale e chiamiamo i suoi bisogni di igiene di base cura di sé?

Non credo che lo faremmo. Ma questo è ciò che molte (la maggior parte?) mamme stanno attraversando.

Non va bene mettere tutte le responsabilità e le cose da fare su una singola persona e poi aspettarsi che non si sentano mai esauriti. Inoltre, non va bene spogliare una madre dei suoi bisogni primari, dell'igiene personale e della salute - e poi suggerire che quei bisogni fondamentali per la nostra salute e igiene siano considerati cura di sé. Come se ci stessimo davvero coccolando se riusciamo a usare il bagno da soli, o a lavarci i denti e a lavarci la faccia.

È offensivo nel migliore dei casi e degradante nel peggiore.

Il minimo indispensabile di un padre è diventato il pinnacolo di cura di sé per le madri. Ma se questi compiti fondamentali dell'essere umano ora si qualificano come qualcosa in più per le madri, allora il fatto è che milioni di persone stanno lottando in pieno giorno. Perché ci meritiamo più dell'ordinario che già ci manca.

Abbiamo bisogno che il nostro valore venga riconosciuto. Non stiamo chiedendo di andare e tornare sulla luna, per l'amor del cielo, vogliamo solo un po' di uguaglianza. Nel mezzo del caos genitoriale, vogliamo solo essere visti.

buone cose da chiedere a un ragazzo

E abbiamo finito con il normale che tutti gli altri sono la ricompensa di una madre.