'Digital Blackface' è una cosa e qualcosa di cui devi essere consapevoleware

Questioni Sociali
blackface digitale in primo piano

YouTube/GIPHY/YouTube/Tenore

Su Internet, GIF e meme parlano per noi quando non abbiamo più le parole per farlo. È la soluzione perfetta; un momento preciso nel tempo che esprime in modo così perfetto qualsiasi pensiero stiamo avendo, che si tratti di gioia, frustrazione o rabbia con qualunque cosa stiamo scorrendo oltre. Ma c'è qualcosa di cui molte persone non sono consapevoli quando selezionano quella GIF perfetta: il blackface digitale.

Blackface digitale è fondamentalmente l'uso di una GIF o di un meme con una persona di colore da parte di una persona non nera, in particolare bianca. Quando una persona bianca o non nera usa una GIF o un meme di reazione con una persona di colore, in quel momento sceglie di indossare metaforicamente la pelle di una persona di colore per il gusto di fare un punto.



Per coloro che potrebbero non avere familiarità con il blackface, è una forma di intrattenimento più popolare nel XIX e all'inizio del XX secolo, vista più spesso durante gli spettacoli di menestrelli. In questi spettacoli, gli attori bianchi dipingevano i loro volti con cerone nero, lasciando l'area intorno alla bocca completamente bianca in contrasto. Si esibivano in canzoni e scenette esagerate, deridendo e perpetuando gli stereotipi della cultura nera. Anche se alla fine è caduto in disgrazia, perché la gente si è resa conto che era super fottuto, si è davvero evoluto in altre forme di blackface, anche se la forma tradizionale compare ancora occasionalmente (Robert Downey Jr. in Tropic Thunder, per esempio .)

buone battute per avere una ragazza

È difficile entrare nella sezione dei commenti di un thread di social media senza vedere più e più volte alcune delle stesse GIF. Il rullo degli occhi di vere casalinghe la star Nene Leakes diventa in qualche modo il simbolo di milioni di donne bianche che semplicemente.non possono.anche. Il giocatore di basket James Harden alza gli occhi al cielo e si allontana da un fastidioso giornalista diventa la rappresentazione di donne bianche che cercano di allontanarsi dalle loro fastidiose suocere. E Michael Jackson del video di Thriller che mangia popcorn è diventato l'equivalente non verbale della merda che sta per diventare reale. O quando Carol dall'Idaho decide di usare una GIF di qualsiasi concorrente di RuPaul's Drag Race dicendo Yas Queen per dire alla sua amica che le piace il suo nuovo maglione.

Ecco il punto, nessuno di questi sentimenti è sbagliato di per sé, ma spesso c'è un modo migliore per esprimerlo quando sei, sai, non Nero.

Invece di questo:

GIPHY

Prova questo:

GIPHY

So che ci saranno un sacco di gente bianca nei commenti con gli occhi al cielo (come sempre), ma guarda, NESSUNO sta dicendo di non usare le GIF. Sono divertenti, sciocchi e rendono Internet un posto più luminoso quando può diventare piuttosto fottutamente cupo. Ma ci sono modi per essere più consapevoli, e culturalmente sensibili, di come scegliamo di rappresentarci.

E prima che tu lo dica, no, una persona di colore che usa una GIF di una persona bianca non è la stessa cosa. Viviamo in un mondo in cui il bianco è l'impostazione predefinita, non l'altro. Non esiste nemmeno il razzismo inverso, quindi non andateci.

Le GIF nere più popolari sono spesso scattate in momenti di espressione esagerata. Il drammatico roteare degli occhi di Nene mentre teneva il telefono lontano dal viso è stato catturato in un momento di estremo fastidio. Quando utilizziamo le GIF, stiamo già esprimendo una versione estrema di un'emozione, sì, ma perché il nero è sempre l'impostazione predefinita per le emozioni estreme?

Invece di questo:

GIPHY

Prova questo:

GIPHY

I neri, in particolare le donne nere, sono sempre scusati di essere troppo qualunque, troppo arrabbiati, troppo rumorosi, troppo sfacciati, anche se in realtà non ci stiamo comportando in questo modo. Le donne nere possono essere buttate giù da un treno per essere troppo rumoroso, anche se stavano solo chiacchierando e si stavano divertendo, ma un gruppo di donne bianche ubriache può essere rumoroso e odioso quanto vuole senza conseguenze. Quando le donne bianche vogliono esprimere la loro rabbia, cercano rapidamente una GIF di Beyonce che distrugge un'auto con una mazza da baseball, perpetuando così lo stigma della donna nera arrabbiata.

testi da inviare alla tua cotta

Invece di questo:

GIPHY

Prova questo:

GIPHY

(Nota a margine, puoi uccidere senza usare una GIF di Beyonce. Lei, Rihanna e Zendaya non sono le uniche donne al mondo che uccidono.)

Prova questo:

GIPHY

Non è davvero una sorpresa che qualcosa come il blackface digitale sia qualcosa che deve essere affrontato. Le persone bianche e non nere hanno cooptato la cultura nera praticamente da sempre, quindi non sorprende che il blackface digitale sia qualcosa di cui dobbiamo discutere. Una volta che gli elementi della cultura nera diventano mainstream, veniamo messi da parte, mai riconosciuti per le nostre idee o contributi. È frustrante come un cazzo, e ci sono molti modi grandi e piccoli, sottili e diretti in cui i bianchi possono smettere di essere compiacenti e promuovere la perpetuazione degli stereotipi.

In questa era digitale, ci sono letteralmente milioni di modi per esprimersi su Internet. Una semplice ricerca della parola popcorn nella barra di ricerca della barra degli strumenti GIF di Facebook fa apparire un gruppo di mangiatori di popcorn che non lo sono Michael Jackson seduto in un cinema. Ce n'è uno eccellente di Jon Stewart che riflette perfettamente il sentimento, e sai, è piuttosto bianco. È facile scegliere Michael, perché voglio dire, ciao, è un'icona. Ma non ci vuole ulteriore energia per cercare una reazione simile da una persona che non è nera. Le GIF possono ancora essere divertenti, ma possono essere divertenti senza cooptare le emozioni e i volti di un'intera gara per il tuo piacere di ridere.

Quando i bianchi usano i neri come simboli su Internet, si liberano di quella pelle nera non appena lasciano il commento. Non riusciamo mai a perdere quella pelle, o nessuna delle connotazioni negative che la circondano nella società di oggi. Non ci vuole sforzo per diventare consapevoli e cambiare qualcosa del genere. Quindi, ora che lo sai, fai meglio.