Caro patrigno: grazie per averci preso come tuoi figli

Genitorialità Single E Matrigna
Caro patrigno: grazie per averci presi come tuoi figli

Elzbieta Sekowska / iStock



Al mio patrigno:

Ricordo ancora la prima volta che ti sei presentato alla nostra porta, tre pizze accatastate dentroil tuomano perché sapevi che saresti venuto in una casa di adolescenti, e quali adolescenti non amano la pizza? Tranne che stavi venendo in una casa dove una ragazza non voleva mangiare, punto, perché non voleva che i chili si facessero vedere in posti inaspettati, e voleva soprattutto dimostrarsi bella ed eccezionale per poter riconquistare il papà che se n'era andato senza voltarsi indietro.





Ti sei presentato e hai rovinato quel piano. Ho mangiato il pezzo obbligatorio perché aveva un odore così buono, e poi mi sono rintanato nella mia stanza, arrabbiato con mia madre per averti portato a casa per incontrartinoi, arrabbiata perché si arrendeva. Sapevo cosa significava, quando ti ha portato a casa nostra. Era il primo passo verso un nuovo matrimonio. Un uomo doveva volere anche i bambini, se voleva lei. Anche i bambini dovevano volere quell'uomo, se voleva sposarlo.

altri nomi per chiamare il tuo ragazzo

Non ho voluto essere d'accordo per un po'.

Ci è voluto molto tempo per conquistare i nostri cuori perché erano stati calpestati da colui che se n'era andato, e non ci siamo fidati di noi stessi, e non ci siamo fidati di te, e non ci siamo fidati dell'amore, soprattutto. Non credevamo che l'amore potesse cambiare qualcosa. Non credevamo che l'amore facesse la differenza nelle nostre vite già incasinate. Non ci fidavamo dell'amore da sollevarenoifuori dalla fossa.

Non sapevamo come sarebbe andata a finire. Non volevamo sperare in alto e poi dimostrarci stupidi per la speranza.

Ma sei stato coraggioso. Non hai lasciato che la nostra esitazione ti fermasse. Continuavi a venire, quelle pizze accatastate dentroil tuomano e quel sorriso sciocco suil tuofaccia, e ti sei comportato come forse ti piacevanoi, e forse potremmo essereil tuo bambini,e forse questo potrebbe funzionare. Può essere.

E poi la mamma ti ha sposato, e io ho cantato al matrimonio, e comunque abbiamo pensato che probabilmente non sarebbe durato a lungo, perché non ci piacevi, o almeno questo è quello che dicevano quei muri protettivi intorno ai nostri cuorinoi. Ma da qualche parte lungo la strada, l'antipatia si è trasformata in piacere, e poi il simile si è trasformato in amore, e poi l'amore si è trasformato in un amore paterno abbastanza forte da accompagnare una figlia che non ha condiviso il tuo sangue lungo il corridoio verso la sua amata.



Voglio solo che tu sappia che sono così felice che tu sia rimasto. Tre adolescenti nella casa di una mamma single sono tante cose da affrontare, e tu l'hai fatto con forza, coraggio e l'amore più disinteressato che abbia mai conosciuto in un uomo, ad eccezione di mio marito. Non è facile entrare in quel tenero campo minato dove dovrai raccogliere i pezzi che un altro uomo ha lasciato.graziete per prendendo noicomeil tuo bambini .grazietu per aver mostratonoivalevamo qualcosa.

grazietu per essere nostro padre.

Anche se non condividiamo sangue, nome o parte del nostro DNA, sei lo stesso un papà. A volte i nostri papà vengono anoiquando nasciamo, e a volte vengono anoipiù tardi quando trovanonoiabbattuti su un sentiero ghiaioso e decidono che valiamo il rischio, quindi si chinano e si posanonoia destra, di nuovo in piedi.grazietu per aver deciso che valevamo il rischio.

Ci sono un milione di ragioni per cui avresti potuto andartene. Le volte in cui ho parlato con la bocca, le volte in cui non ho ascoltato, la volta che ti ho preso a pugni sul braccio per aver allontanato a calci il mio caneil tuocane da caccia, perché odiavo quel cane da caccia e odiavo te. Avresti potuto andartene ogni volta, ma hai scelto di restare. Hai scelto l'amore.

Eri a tutte le nascite dei miei figli, raccontando la stessa barzelletta più e più volte in modo che le nuove persone lì ridessero: Sì. Assomigliano proprio a Poppy, e non posso dirti cosa significa per me che i miei figli ti amano così tanto, che vogliono stare con te e mamma il più possibile e che ti considerano solo come loro nonno, non il loro patrigno. Non posso dirti cosa significa vederti amarli come se fossero tuoi, proprio come tu li amavinoi. hai adottatonoitutto nella piega diil tuocuore, e questo è notevole e significativo e cambia la vita.

Anche noi ti abbiamo adottato nell'ovile dei nostri cuori. Anche se sei un patrigno, il mio cuore ti chiama papà. E oggi, soprattutto, voglio che tu lo sappia.

grazietu per essere quello che sei, per aver accettatonoiper quello che eravamo e siamo, per essere un po' irritabile a volte ora che stai invecchiando, per essere un pignolo a volte, per essere divertente e divertente e soprattutto pieno di amore, onore e cuore.grazietu per amarenoi.grazietu per aver aspettato pazientemente in quei primi giorni in modo che anche noi potessimo trovare la nostra strada nell'amore.

come mandare messaggi sporchi a tuo marito?

graziete peril tuoleggero.graziete peril tuofiglio, che è come un fratello pernoi.grazietu per il modo in cui ami nostra mamma e per il modo in cui aminoie il modo in cui ami tuttiil tuonipoti.

Ti vogliamo bene. Buona festa del papà. Possano essercene molti, molti di più.