'Cari uomini... fate la foto'

Tendenza
scatta la foto

Il post virale della donna esorta i papà a scattare più foto delle loro mogli affinché i bambini le ricordino

Grazie a smartphone e app come Snapchat, Facebook e Instagram, stiamo scattando più foto che mai. Ma quando si tratta delle foto che non eliminiamo dai nostri telefoni, i custodi su cui salviamo stampare e trasmettere ai nostri figli un giorno, quanti sono solo dei bambini e dei nostri partner e quanti siamo presenti in noi stessi? (E no, i selfie non contano). Troppo spesso le mamme sono bloccate come fotografe e non finiscono mai nella foto.



Kaylin Maree Schimpf, un oratore ispiratore di Glen Rose, Texas, ha pubblicato un appello emotivo su Facebook con una foto di ShaiLynn Photo and Film, notando questo fenomeno. Invita gli uomini a scattare più foto delle loro mogli per il bene dei bambini, perché adoreranno avere foto della mamma da vedere una volta che se ne sarà andata.







Cari uomini, comincia lei, scattate la foto... Non importa che aspetto abbia, o se vi dice di no, fate la foto. Potresti non pensarci spesso, o per niente onestamente. È vero. In quei giorni in cui i tuoi capelli sembrano carini e ti capita di indossare un vestito che non sono leggings, penseresti che tuo marito si offrisse di scattare una foto di te e dei bambini, ma siamo onesti, se non lo chiediamo a titolo definitivo, non sta accadendo.

Ma quando se ne sarà andata, quelle foto non mostreranno ai tuoi figli le donne che erano dietro la macchina fotografica. Scatta la foto. Capelli disordinati, niente trucco o una vecchia maglietta sporca non importeranno ai tuoi figli quando un giorno se ne sarà andata. Mentre Schimpf ha orientato le sue parole verso gli uomini, il suo punto di vista taglia in entrambe le direzioni. In ogni famiglia c'è l'adulto che è lo storico designato, la persona che si assicura sempre di catturare momenti speciali su pellicola. Sono quelli che possono mostrarti com'era la famiglia la mattina di Natale ogni anno da quando sono nati i bambini, ma dal momento che sono loro a scattare tutte le foto, raramente sono nella cornice. E mentre i nostri figli apprezzeranno sicuramente avere foto di se stessi a cui guardare indietro un giorno, vorranno vederci anche lì.

Rimproverato detto L'Huffington Post che dopo la morte di suo padre un anno fa, si è resa conto di avere solo poche foto di lui perché era sempre dietro la macchina fotografica. Chiedi a qualsiasi adulto che ha perso un genitore se preferisce avere una raccolta completa di foto che mostrano solo loro in ogni singola vacanza posate da un albero o solo un'altra foto con il genitore che hanno perso. Non è nemmeno un concorso.

Un giorno non ci saremo più e quelli che lasciamo alle spalle vorranno delle foto per ricordarci. Meritano di averli, e noi meritiamo di essere fotografati, non importa se è completamente truccata o mentre si culla un panino disordinato e si posa il divano.

Come dice Schimpf, nessuna donna vuole guardare indietro a una vita di selfie.