celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

Neonato senza stronzate 101

Salute E Benessere
Stronzate gratis New Baby 101

wavebreakmedia / Shutterstock

NFT

Tra i fantastiliardi di libri su gravidanza e infanzia e i fantastiliardi di blog e siti Web su gravidanza e infanzia, non mancano i suggerimenti di Newborn 101 per le future mamme. Dormi quando il tuo bambino dorme. Infermiera da 8 a 12 volte al giorno. Accetta tutte le offerte di aiuto. Rifornisci il tuo congelatore prima della data di scadenza. Non cercare di addestrare un neonato al sonno. L'elenco potrebbe continuare all'infinito.

Eppure, non importa quanti libri, blog, podcast o video studi mentre sei incinta, la vita con un neonato, specialmente il tuo primo neonato, non è nulla per cui puoi prepararti. Ti stai unendo alla migliore sorellanza del mondo con il nonnismo più duro del mondo, e non fa una minima differenza quanti pasti surgelati riempiono il tuo congelatore o quante taglie di vestiti e pannolini hai pronto e in attesa: hai nessuna idea per cosa sei dentro.



È difficile, tuttavia, dire alle tue amiche che presto diventeranno mamme per la prima volta questa dura verità. Quindi, mentre sempre più miei amici si uniscono al carrozzone del bambino, ho trovato alcuni consigli che non si trovano su tutti quei fantastiliardi di siti e in tutti quei libri: veri consigli da una mamma che ha passato il neonato battaglia prima (due volte).

NFT
la cosa meno costosa del mondo

1. Fazzoletti di scorta , perché piangerai Un sacco —forse non tanto quanto il tuo bambino, ma vicino, e spesso senza alcun motivo che tu possa discernere. I tuoi ormoni stanno devastando il tuo corpo, la tua mente e le tue emozioni, e tu sei alla loro mercé. Ma sappi che non passerà molto tempo prima che quei nemici interni risolvano la questione e smetterai di scoppiare in lacrime alle pubblicità del cellulare (o quando canti la canzone di apertura di Il Re Leone al tuo bambino).

2. Riponi i tuoi pannolini lavabili. Non mi interessa quanto siano vantaggiosi dal punto di vista ambientale e/o finanziario: non li userai su un neonato. Prima di tutto, non hai idea di come sia la cacca appena nata, ma presto lo farai e non la vorrai sui tuoi pannolini lavabili. In secondo luogo, l'ultima cosa che vorrai fare come neomamma è lavare i pannolini lavabili ogni giorno. Conservali per quando avrai un bambino di 3 mesi maturo e autosufficiente.

3. Investi in delle buone coppette assorbilatte , perché, soprattutto durante le prime settimane, il tuo latte scenderà anche nei momenti più inaspettati, come quando senti lo sciacquone del water o vedi un gatto dall'altra parte della strada (storia vera e storia vera).

4. Non cambiare i pannolini da nessuna parte tranne che sul fasciatoio , eanche se risparmierebbe a te stesso esausto un viaggio di sopra all'asilo. Perché il tuo neonato non ama altro che fare pipì e cacca durante il cambio del pannolino.

da dove vengono le ostriche per le feste di perle

5. Lavati i capelli , o almeno fare la doccia senza lavarsi i capelli. Niente ti restituisce l'umanità come una doccia calda, quindi allaccia quel piccolo al tuo nuovo sedile gonfiabile e lascia che ti tenga compagnia mentre ti rendi di nuovo presentabile / umano.

6. Esci di casa , ogni singolo giorno, anche se non hai seguito il suggerimento n. 5. Anche solo per una passeggiata di 10 minuti nel tuo quartiere, indossando vestiti veri (ti guardo, accappatoio logoro e pratico- ma orribile reggiseno per l'allattamento) e prendere un po' d'aria fresca (o un cappuccino fresco) fa un mondo di bene per una nuova mamma.

osa pulita per obbligo o verità

7. Smetti di leggere già. Non il tuo romanzo di svolta o buon appetito , ma tutti quei libri per genitori e siti web e bacheche e blog che hai già passato innumerevoli ore a studiare. (E sì, mi rendo conto dell'ironia nello scrivere un pezzo sui genitori con il consiglio di smettere di leggere i blog sui genitori.) Mettili giù per qualche giorno. Là è una cosa come troppe informazioni e i consigli contraddittori (sul sonno del neonato, la cacca del neonato, la cura dell'ombelico del neonato, le tecniche di allattamento al neonato) ti confonderanno solo mentre scopri la tua nuova esistenza.

8. Bevi una birra , o un bicchiere di vino, se vuoi. No, nessuno ti sta dicendo di bere una pinta di bourbon, ma tutti quei blogger ed esperti di bambini che ti dicono che non puoi bere un sorso di alcol mentre stai allattando ne sono pieni, o non hanno mai avuto un neonato loro stessi . Forse una birra aiuta con la tua produzione di latte materno e forse no, ma davvero, a chi importa a questo punto? Uno potrebbe essere la grazia salvifica nella tua lotta con la vita dopo il parto.

9. Sii un capo tosto. Sì, hai già letto che dovresti dire di sì ogni volta che qualcuno si offre di portare i pasti, lavare il bucato, fare la spesa, ecc. Ma che dire di quelle volte in cui hai un disperato bisogno di uova e latte e non puoi arrivare al negozio? Chiedi. Le persone vogliono davvero aiutarti ma potrebbero non sapere come offrirti senza offenderti, quindi dì loro ciò di cui hai bisogno e non sentirti in colpa per un secondo per averli fatti eseguire i tuoi ordini. Hai le tue responsabilità di cui occuparti.

10. Prenditi una pausa dal tuo bambino. BC (Before Children), non puoi mai immaginare che un giro di 20 minuti in un negozio di alimentari possa sembrare una vacanza. Come nuova mamma, però, non importa quanto ami passare il tempo con il tuo più piccolo amore, puoi usare un po' di tempo per me. È incredibile come qualcosa di apparentemente noioso come correre all'ufficio postale possa diventare una grande fuga quando sei, temporaneamente, a disposizione di nessun altro.

11. Vivi nel presente. Questo non significa che tu sia sempre godere il presente, come quando non segui il suggerimento n. 2 e finisci per ripulire il numero due del tuo bambino dal tuo tappeto. Ma cerca di non far passare le prime settimane di tuo figlio. Sì, quelle settimane sono più difficili di quanto avresti mai immaginato, ma tutti i libri e i blog per bambini non mentivano quando dicevano che l'infanzia del tuo bambino passa in un batter d'occhio. Quando il tuo piccolo compie 3 anni e piangi (e non puoi nemmeno dare la colpa a quei maledetti ormoni post-partum) perché hai un vero bambino grande che non è più un bambino, ti chiederai dove è finito il tempo. E potresti anche perdere quei giorni appena nati (soprattutto quando iniziano i capricci di Threenager).

Ora smetti di leggere, lavati i capelli ed esci di casa per un po'.

babbo natale nella foto del tuo soggiorno