celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

L'allattamento al seno fa schifo: l'interpretazione di un pediatra del segreto più oscuro della maternità

Dopo Il Parto
L

Per gentile concessione di Shayne Sebold Taylor

L'allattamento al seno fa schifo. Il pompaggio fa schifo. La pressione per fornire latte materno ai miei figli è stata di gran lunga la parte che mi è piaciuta meno della maternità. Devo dire che mi piace l'atto di allattare. Vedere mia figlia che mi guarda con i suoi grandi occhi da cerbiatto, la sua manina che gioca con i miei capelli, o che riposa sul mio enorme seno gonfio. Questi sono momenti teneri, quelli che solo io posso condividere. Il resto è merda. Si scopre che allattare un bambino è solo il 10% circa dell'allattamento al seno. È qualcosa che non ho mai imparato dai media. O al college. O alla facoltà di medicina. O nella mia residenza di PEDIATRIA. Sì. Eccomi qui, un pediatra certificato di bordo che parla di quanto odio l'allattamento al seno e tutto ciò che lo circonda.

buone rimonte per i ragazzi che ci provano con te

Avevo immaginato di essere una di quelle fantastiche mamme hippie che avrebbero allattato i miei bambini fino ai 2 anni. Ho immaginato una routine serale della buonanotte con il seno davanti e al centro. Con la mia prima figlia, è stata una tempesta di merda di fallimenti. Il bambino non si attaccava. I consulenti per l'allattamento sono venuti a casa mia per aiutarmi. Hanno suggerito di nutrire il bambino con una siringa. Ma non potevo semplicemente spruzzare il latte nella bocca del bambino. Ho dovuto farla attaccare al mio mignolo mentre la siringa si trovava accanto al mio dito e le gocciolavamo il latte materno in bocca. Ogni feed ha richiesto 90 minuti. Ci è stato consigliato di nutrirci ogni 2 ore. Ho avuto abbastanza tempo per piangere, fare pipì, pompare e farlo di nuovo. Dicono anche di non dare al bambino un ciuccio fino a quando non si è stabilita una sana relazione di allattamento al seno. Chiaramente questa è una raccomandazione data da persone che odiano le madri. Perché se hai mai visto una donna dopo il parto, che si occupa ancora del suo sanguinamento vaginale, che cerca di far attaccare un bambino, o di pompare alle 2 del mattino e dirle che non può dare a quel bambino che piange un ciuccio, devi davvero divertirti a testimoniare alla sofferenza umana.

Per gentile concessione di Shayne Sebold Taylor

Il primo bambino finalmente si è attaccato. A circa 3 settimane di età. Il che significava 8-10 sessioni di pompaggio al giorno fino ad allora. Ma non è cresciuta. Ho visto il suo peso cadere sulle sue curve di crescita. Dal 30°, al 14°, al 9°, al 1° percentile. Ho portato 3 pannolini sporchi e ognuno è risultato positivo al sangue. È ora di fare il prossimo suggerimento: elimina tutti i latticini e la soia. Non sono mai stato così infelice e isolato. Si scopre che tutto nell'universo contiene una certa quantità di soia. Sono andato da PF Chang con mia madre una volta e ho chiesto un menu senza latticini / senza soia. Mi è stato permesso di riso integrale e broccoli. Era così. Se hai mai visto una donna che allatta, che richiede 500 calorie in più al giorno per sostenere lo sforzo di creare il latte - e dire a quella donna che allatta che può mangiare solo broccoli e riso integrale, devi davvero divertirti a testimoniare la sofferenza umana.

Non è ancora cresciuta. Non una sola oncia. Fino a quando il nostro pediatra non ha detto, mi dispiace che sia ora di chiamarlo. Non sarai la mamma che allatta un bambino di due anni. In effetti, siamo appena arrivati ​​a due mesi. Ho pianto circa quattro volte al giorno quei primi due mesi. E poi altre quattro volte al giorno da allora in poi mentre buttavo il mio tanto guadagnato latte materno nel lavandino e davo a mio figlio una bottiglia di latte artificiale. La vergogna e il senso di colpa erano stupefacenti. Ogni 2 del mattino, sessione di pompaggio, i 500 dollari che ho speso in consulenti per l'allattamento, sembravano tutti vani. Mio figlio era un bambino di formula a prescindere.

cose da fare in famiglia a lexington ky

Per gentile concessione di Shayne Sebold Taylor

Il trauma relativo all'alimentazione per il mio primo figlio è stato così terribile che il pensiero di rimanere incinta e farlo una seconda volta ha creato attacchi di panico letterali che mi hanno portato ad assumere un terapista. La seconda volta ho promesso che sarei stata più gentile con me stessa. È arrivata e che ne sai? Problemi di chiusura. Questo ha richiesto una procedura in cui un medico le ha letteralmente tagliato la lingua e il labbro (tecnicamente, lei frenulo linguale e labiale ) in modo che potesse attaccarsi al mio seno senza che le lacrime mi sgorgassero dagli occhi. Ha funzionato. Abbiamo avuto un ottimo rapporto di allattamento al seno. E poi ho ripreso a lavorare, in uno studio di cure primarie impegnato (vedo adulti e bambini sia come medicina interna che come pediatria), durante una pandemia. Ho visto diminuire la mia produzione di latte materno. So che avrei potuto pompare di più. Andrei 5 o 6 ore tra le sessioni di pompaggio. La ginnastica mentale di quando pompare è sufficiente per farti venire le vertigini. Pompare prima di vedere questo paziente, dopo aver visto questo paziente? Pompa DURANTE un appuntamento di telemedicina? Ad ogni modo, risulta che la maggior parte delle mie decisioni di pompaggio probabilmente non erano la decisione corretta. Poiché la mia scorta si è ridotta a quasi nulla. Allatto il mio secondo bambino e lei ha ancora fame dopo. La pompa riesce a tirare fuori abbastanza per 1-2 bottiglie tutto il giorno, e il resto è formula.

Continuo a ripetermi ancora e ancora: sei ancora una brava mamma. Anche se hai fatto un pisolino invece di pompare. Anche se non bevi mai abbastanza acqua. Anche se suo padre le dà una bottiglia di latte artificiale, invece di allattarla tu. Anche se non hai preso il fieno greco. Sei ancora una brava mamma. Anche se hai preso tutte queste decisioni che alla fine hanno prodotto meno latte materno per il tuo bambino. Sei ancora una brava mamma.

Fornire latte materno ai miei figli è stata la parte peggiore della maternità. Diamo alle mamme una dannata pausa per il latte materno. E mamme, proviamo a fare una promessa collettiva a noi stessi e agli altri che quando il nostro bambino respirerà quel primo respiro d'aria, non instilleremo immediatamente la pressione di una vita sul vostro neonato e su noi stessi. Sei ancora una brava mamma.