Dopo anni passati alla ricerca di una migliore amica, ho realizzato che mia madre è la mia migliore amica

Relazioni

Maskot via getty

Non ho mai avuto molta fortuna a sostenere amicizie femminili. Quando ero molto più giovane, passavo la maggior parte del mio tempo a sentirmi a disagio con altre ragazze. La maggior parte di quel disagio derivava dagli anni di duro bullismo che ho vissuto durante le elementari, il resto dall'ansia generale. Ho fatto alcune connessioni significative lungo la strada, ma raramente hanno superato la prova di frequentare quattro diverse scuole superiori.

le buone rose sono le viole rosse sono le poesie blu

Nonostante tutto ciò, sono sempre stato invidioso delle amicizie femminili a lungo termine. Mi sono persino avvicinato ad averne uno tutto mio un paio di volte. Ma alla fine, tutte quelle relazioni sono svanite per un motivo o per l'altro.



Mentre mi avvicinavo ai primi e poi alla fine dei vent'anni, ho perso la speranza di trovare il mio amico del cuore. Finché un giorno, dopo anni di ricerche, ho trovato un migliore amico in uno dei posti più improbabili: mia madre.

Durante la mia adolescenza, io e mia madre eravamo sempre in conflitto. Voleva che mi concentrassi sui miei studi e restassi fuori dai guai. Ma ero impazzito per un ragazzo e più preoccupato di attirare la sua attenzione che di seguire le regole della casa.

Durante quel periodo, abbiamo avuto molte discussioni accese e abbiamo detto molte parole che vorrei poter riprendere. Alla fine, dare la priorità a un adolescente rispetto al consiglio di mia madre mi ha portato a litigare e ad essere cacciato da scuola. Nonostante l'aspetto, mia madre sapeva che avevo ottimi voti ed era la prima volta che finivo in guai seri a scuola. Ha sostenuto con fermezza me in modo che potessi ottenere un appuntamento in tribunale e lasciare la scuola alternativa. Per fortuna il giudice ha convenuto che il mio record era altrimenti incontaminato e abbiamo preso la difficile decisione per me di trasferire i distretti.

Quel trasferimento mi ha portato indirettamente a vivere con mia zia per il mio ultimo anno di liceo. L'unità includeva autostrade e distava quasi un'ora. Era la prima volta che passavo più giorni senza poter vedere mia madre, e mi sembrava strano. È stata anche la prima volta che ho avuto la possibilità di perderla.

Quando sono partita per il college e ho iniziato ad andarci per settimane senza tornare a casa, mi mancava ancora di più. Accettando che probabilmente non avrei mai più visto mia madre regolarmente ferita. Ricordo ancora il giorno in cui mi sono seduto nel mio appartamento piangendo di crescere e diventare indipendente. Sono passato dal chiamarla una volta al giorno a più volte al giorno.

Sapevo di poter sempre rivolgermi a mia madre per consigli imparziali e critiche costruttive, quindi ha iniziato a essere la mia persona di riferimento per gestire le mie idee. Avevamo attraversato momenti difficili, quindi aveva senso.Più parlavamo, più imparavo su di lei. Non era così severa come credevo una volta, ed era irremovibile sul fatto che io e mio fratello dovessimo fare i nostri errori per crescere.

Era volitiva e schietta, come me. Ho notato che era un'eccellente pensatrice critica. Non era solo mia madre- era una persona davvero divertente.

Mi tiene con i piedi per terra e mi incoraggia a considerare le alternative in una situazione. E io la aiuto a tenerla al passo con i riferimenti alla cultura pop. (Okay, sto mentendo: è più in sintonia con i riferimenti di me.)

La nostra relazione ha incontrato un ostacolo quando sono fuggita dopo la laurea. Quattro mesi dopo, il mio nuovo marito mi ha informato che sarebbe andato nell'esercito a tempo pieno e che sarei stata più lontana che mai da mia madre. Quella decisione ha portato a un effetto a catena: man mano che la nostra famiglia cresceva, mi sentivo come se stessi privando mia madre di una relazione con i suoi nipoti.Ci siamo adattati facendo a turno volando tra la nostra stazione di servizio e il mio stato di origine diverse volte all'anno nonostante entrambi fossimo terrorizzati dal volo.

Nel corso degli anni, sia io che mia madre siamo cresciuti come persone man mano che il nostro rapporto si è avvicinato.Considero mia madre la mia migliore amica da circa tre anni. È dura visto che ormai viviamo a 800 miglia di distanza l'uno dall'altro, ma compensiamo la distanza con più sms e telefonate al giorno e videomessaggi.

in che modo l'unisom aiuta con la nausea?

io ho mia figlia adesso. E vorrei che mia madre potesse vederla di più. Ma il mio desiderio principale è che un giorno il mio rapporto con mia figlia abbia anche una frazione della profondità del rapporto che ho con mia madre.

È tutto ciò che aspiro ad essere in una donna e in una madre.

Ancora di più, è la mia migliore amica.