6 cose che non sapevi sul parto in casa

Manodopera E Consegna
Sopravvivere al parto in casa

ArtisticCaptures / iStock

Non faccio il mio kefir, indosso calze con sandali o dormo insieme ai miei figli, e non sono un membro della famiglia Duggar (grazie Dio ). Non mi adatto a nessuna delle immagini stereotipate (alias ignoranti) che vengono in mente quando si pensa alle mamme parto in casa. Veniamo da tutti i ceti sociali e stili genitoriali.

I film e la TV di solito descrivono le nascite programmate in casa come affari calmi e tranquilli con musica soft, candele, momenti d'amore e lucidalabbra, ma questo era non la mia esperienza. Il mio ha comportato infinite ore di urla gutturali, sudorazione, spinte e il peggior giorno dei capelli mai .

Questo è stato il mio ultimo figlio, ma il primo parto in casa, quindi ecco cosa ho imparato sul parto in casa:

1. L'acqua bollente non è solo per i film

Quando le ostetriche sono arrivate in giro3:30 del mattino, mio ​​marito ha detto che si sono trasferiti come zingari con borse, custodie, pentole, tinozze e altro. Spostarono i mobili e perlustrarono i nostri armadietti alla ricerca di rimedi omeopatici, erbe e tisane, il tutto vegliando con me (il maniaco urlante nell'altra stanza) minuto dopo minuto, ora dopo ora. Hanno anche iniziato a far bollire l'acqua su tutti e sei i nostri fornelli. Mio marito ha detto che era come una scena di MISCUGLIO . Fatto: l'acqua calda viene utilizzata per la vasca del parto (o nel mio caso del travaglio) e per gli impacchi caldi sulle parti intime se necessario, in modo da non strapparti quando il bambino sta incoronando. Questa è una cosa che i film hanno avuto ragione.

2. Libero dalla droga è Doloroso

ameda puramente le tue recensioni

Diamine sì, non mentirò. Ero tristemente impreparato pensando di poter battere questo. Il respiro è uscito presto dalla porta ed è stato sostituito da urla a tutto volume. Sono ancora imbarazzato da ciò che i miei vicini hanno sentito uscire dalle nostre finestre quella mattina. Il mio vicino di casa è andato in chiesa per pregare e accendere una candela perché probabilmente sembrava un esorcismo. Urlavo dal profondo della mia anima e imploravo pietà, dicendo che avevo finito e portami in ospedale, perché volevo uscire. Scossero piano la testa e mi ha assicurato che potevo farcela . L'ho fatto, ma ho rotto i vasi sanguigni nella maggior parte delle mie dita perché stavo stringendo così forte le maniglie della vasca del parto.

3. Preparati a sudare

Suderai più di quanto pensavi umanamente possibile. Poiché le ostetriche non volevano che il nostro bambino si raffreddasse una volta avvenuto il parto, si sono rifiutate di lasciarci accendere l'aria condizionata, quindi ero in una vasca piena di acqua molto calda nel mezzo della mia sala da pranzo in una soffocante giornata di luglio sudando metà del mio peso corporeo. Mi hanno concesso un ventilatore e mi hanno tenuto dei panni freschi sulla fronte. Ma quando stai intraprendendo un'impresa fisica di proporzioni epiche, un po' di aria fresca è apprezzata. Nel momento in cui se ne sono andati, abbiamo impacchettato il bambino e fatto saltare l'aria condizionata.

4. Tu Volere Interagisci con la tua placenta

In ospedale, la tua placenta non è solo la placenta: è un ripensamento di solito scaricato al più presto in un bidone dei rifiuti medici. Ehi, è un po' disgustoso, ma questo è un organo temporaneo che il tuo corpo ha coltivato per nutrire tuo figlio per nove mesi consecutivi. Non merita un piccolo omaggio? Le mie ostetriche l'hanno steso con cura su plastica sul pavimento del mio bagno principale per studiarlo e meravigliarsi della sua meravigliosa realizzazione. Anche i nostri ragazzi più grandi volevano vederlo e ne sono rimasti sorprendentemente affascinati. Le ostetriche mi hanno suggerito di tenerlo per seppellirlo un giorno, quindi è accuratamente sigillato e avvolto pesantemente sul fondo del congelatore del seminterrato. A volte mio marito urla scherzosamente dal seminterrato, Ok, abbiamo le seguenti scelte per cena: pollo, pizza o placenta .

5. Gli articoli da cucina possono essere coinvolti

Perché avevo appena partorito un 9 libbre e 4 once. anguria di un bambino che è nato con il braccio sopra la testa, potrebbe spiegare perché non sono stato in grado di, ehm, andare dopo. Sì, dovevo essere cateterizzato. Perché eravamo a casa, e per necessità è la madre dell'invenzione, le mie ostetriche hanno scelto di usare la mia ciotola bianca preferita come recipiente. Non dirò altro, ma quel giorno è servito a uno scopo. E sì, era ancora una terrina perfettamente funzionante, quindi dopo averla accuratamente pulita e disinfettata a fuoco vivo nella nostra lavastoviglie (due volte), è stata nuovamente utilizzata in modo tradizionale fino a quando non si è rotta.

Recensione della pompa ameda mya

6. Essere a casa Rocks

Ho avuto mio figlio a10:00e quella notte ero seduta sul divano a mangiare spuntini e guardare la TV con mio marito proprio come ogni sera, tranne per il fatto che ora avevamo quattro bambini in casa invece di tre. Sicuramente ero esausta e avevo usato muscoli che non sapevo esistessero, ma ne è valsa la pena stare insieme come una famiglia.

Partorire in casa non è per tutti, e non sono ancora sicuro che lo fosse per me. Se ne hai uno, preparati con le seguenti risposte una volta che le persone lo scoprono: Sì, so come raggiungere l'ospedale. No, non è stato per caso. Sì, ho partorito in casa il scopo . E non aspettarti di mostrare le tue foto subito dopo il parto a chiunque poiché probabilmente sarai completamente nudo e la scena circostante sembrerà un episodio di CSI .

Condividi Con I Tuoi Amici: