celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

5 tipi di abuso emotivo infantile di cui non parliamo

Salute E Benessere
abuso emotivo infantile

signora/Getty

Avviso di attivazione: Abusi emotivi o sessuali durante l'infanzia. Puoi contattare il Riga di testo di crisi scrivendo START al 741741.

Quando pensiamo agli abusi infantili, di solito i primi tipi che ci vengono in mente sono gli abusi fisici e sessuali. E mentre dovremmo parlare di questi tipi di abuso, spesso sono le uniche categorie che vengono discusse. Troppo spesso trascuriamo un tipo di abuso altrettanto dannoso e spesso nascosto: abuso emotivo .



Per aprire questa conversazione, abbiamo elencato e analizzato cinque tipi di abuso emotivo infantile di cui non sentiamo spesso parlare. Prima di iniziare, vogliamo premettere che questo elenco non è esaustivo, ma solo una piccola parte della vasta e sottodiscussa categoria dell'abuso emotivo infantile.

1. Negligenza emotiva

Secondo la National Society for the Prevention of Cruelty to Children (NSPCC) del Regno Unito, ci sono quattro tipi comuni di abbandono infantile : fisico, educativo, emotivo e medico. Poiché l'abbandono fisico, educativo e medico si presenta abbastanza esteriormente, l'abbandono emotivo infantile (CEN) - definito dal non riuscire a soddisfare il bisogno di nutrimento e stimolazione di un bambino - è spesso il tipo che viene perso. Ma trascurare i bisogni emotivi di un bambino può essere dannoso tanto quanto i tipi più visibili di negligenza.

Questo è qualcosa di cui la collaboratrice di Scary Mommy, Anna Redyns, ha scritto nel suo pezzo, I Suffer From Childhood Emotional Neglect. Ecco cosa significa:

La cosa difficile del CEN è che non è un tipo attivo di negligenza. Non puoi vederlo nel modo in cui puoi vedere la guancia ammaccata di un bambino o sentire la sua pancia burbera. Da bambino, non sai che sta succedendo. Da adulto, potresti non essere in grado di ricordare casi specifici perché era semplicemente una condizione del tuo ambiente. L'abbandono emotivo dell'infanzia è una forza invisibile che spesso passa inosservata fino a quando i sintomi non compaiono molti anni dopo.

Quindi che tipo di sintomi si presentano nell'età adulta a causa della negligenza emotiva infantile?

Secondo la dottoressa Mari Kovanen , uno psicologo clinico con sede nel Regno Unito, alcuni sintomi comuni sono sentimenti di vuoto, paura di dipendere dagli altri e scarsa consapevolezza e comprensione delle emozioni.

La potente collaboratrice Tori S. ha dettagliato la sua esperienza con l'essere emotivamente trascurata e come l'ha influenzata da adulta nella sua storia, 22 cose che faccio ora perché ho subito abusi emotivi da bambino:

Da bambino, i miei sentimenti sono stati trascurati e messi da parte. Sono stati fatti sentire meno e non importanti. Sono stati fatti sembrare pesi. Se avessi sentito qualcosa di diverso da quello che provava il resto della mia famiglia, mi sarebbe stato detto che avevo torto o che avevo bisogno di andare avanti e perdonare come avevano fatto tutti gli altri.

È importante notare che questo tipo di abbandono può essere presente anche nelle famiglie più abbienti. Solo perché un bambino ha i suoi bisogni fisici, educativi e medici soddisfatti non significa necessariamente che i suoi bisogni emotivi lo siano. A volte l'abbandono emotivo viene da genitori che lottano con l'abuso di sostanze o malattie mentali, che non possono dare priorità ai bisogni emotivi dei loro figli. A volte possono sembrare genitori maniaci del lavoro assenti che non sono mai a casa. Il punto è che dobbiamo parlare di questo tipo di abuso perché spesso è nascosto e l'impatto può essere incredibilmente dannoso.

Se sei un sopravvissuto alla negligenza emotiva infantile, sappi che non sei solo. Della sua esperienza, Redyns ha scritto che imparare a identificare i suoi bisogni emotivi e credere di meritare di averli soddisfatti è stata la chiave della sua guarigione.

2. Incesto nascosto o invischiamento

L'incesto nascosto, noto anche come invischiamento, descrive una relazione troppo stretta per comodità tra un genitore e un figlio in cui i confini sono confusi e il bambino può finire per sentirsi meno come un bambino e più come un partner romantico.

Secondo il dottor Kenneth Adams, un professionista della salute mentale specializzato in problemi di invischiamento, in situazioni di incesto nascosto, spesso un genitore trasforma un bambino in un partner surrogato per far fronte al proprio matrimonio travagliato. Sebbene questo tipo di relazioni non comporti sempre il contatto sessuale (come nell'incesto manifesto o in altri tipi di abuso sessuale infantile), il bambino può essere esposto prematuramente a discorsi sessuali o essere oggetto di commenti sessuali mentre il suo corpo matura.

Questo è qualcosa di cui la potente collaboratrice Monica Sudakov ha scritto nel suo pezzo, Incesto nascosto: il tipo di abuso emotivo infantile di cui non parliamo:

L'aspetto peggiore di questa relazione malsana esibita è stato che sono stato esposto a discorsi sessuali fin dalla tenera età. Sapevo tutto sul sesso all'età di 5 anni ed ero consapevole di ogni uomo con cui mia madre andava a letto, di come fosse il sesso e dei suoi dettagli. Quando sono cresciuto, questo confine è diventato ancora più sfocato quando si trattava di privacy. Mi è stato spesso detto che aveva il diritto di guardarmi nuda perché uscivo dal suo corpo, come se questo le attribuisse una sorta di proprietà del mio corpo. Commentava il mio corpo che sta maturando, mi diceva di indossare gonne corte per mostrare le mie belle gambe, mi diceva di indossare camicette scollate per mostrare le mie tette perché agli uomini piace. Mi sentivo come una prostituta sfruttata da mia madre. Oggettivato e detto che il mio valore risiedeva esclusivamente nel catturare un uomo e fare sesso.

Questo tipo di abuso è dannoso perché può influenzare lo sviluppo di un bambino, spesso influendo negativamente sul funzionamento sessuale in età adulta, sulla capacità di formare sani confini nelle relazioni e sulla capacità di sviluppare un'identità personale al di fuori del genitore. E mentre queste conseguenze sono molto reali e possono essere debilitanti, Adams afferma in un'intervista a Psychology Today che il recupero è possibile:

prendi le battute da usare sulla tua ragazza

La guarigione è assolutamente possibile. Le persone devono stabilire dei sani confini con il genitore (se sono ancora vivi) e devono lavorare per recuperare il proprio senso di sé, allontanandosi dall'accettare sempre il ruolo di custode nelle loro relazioni. E non è facile.... È un problema di gestione a lungo termine in cui devi sempre tenerne traccia, come una dipendenza. Ma non deve più governare la tua vita.

3. Abuso verbale e degradazione

Anche se da bambini ci viene insegnato l'adagio dei bastoni e delle pietre, la realtà è che le parole fare ferito, in particolare quando la persona che infligge parole dannose è un genitore o un adulto incaricato di proteggerti e provvedere a te. In uno studio esaminando se l'abuso verbale infantile aumentasse il rischio di sviluppare disturbi di personalità (PD), è stato scoperto che l'abuso verbale infantile può contribuire allo sviluppo di alcuni tipi di PD e di altri disturbi psichiatrici concomitanti.

L'impatto dell'abuso verbale può essere devastante sulla psiche di un bambino (anche colpendo il cervello in via di sviluppo di un bambino) e, sfortunatamente, gli effetti possono continuare a lungo nell'età adulta. Il potente collaboratore Keith Gottschalk, cresciuto con un padre verbalmente violento, sa cosa vuol dire lottare da adulto a causa di un'educazione abusiva. Nel suo pezzo, Perché porto ancora le parole di mio padre violento come qualcuno con? Disturbo borderline di personalità , mostra come ha interiorizzato l'abuso e spiega come ha influenzato la sua vita mentale e la sua salute mentale:

Stupido.Lamentosa.viziato.Pigro…

Sento queste parole ogni volta che sbaglio o sbaglio... Cerco di capire se mi definisco stupido per aver versato del latte su un bancone o un inutile idiota per aver dimenticato le chiavi, ma è dura. Per gran parte della mia vita, l'unica costante è stata la sua voce nella mia testa; sempre giudicando, condannando, sminuendo.

Sebbene rieducare i pensieri dopo aver subito abusi verbali nell'infanzia sia difficile, è possibile. Secondo Beverly Engel, L.M.F.T., la chiave per guarire dagli abusi verbali durante l'infanzia è l'auto-compassione:

Come un veleno, la vergogna tossica deve essere neutralizzata da un'altra sostanza, un antidoto, se si vuole salvare il paziente. La compassione è l'unica cosa che può contrastare il veleno isolante, stigmatizzante, debilitante della vergogna.

Se hai difficoltà nell'età adulta a causa di abusi verbali nella tua infanzia, contattaci. Considera le opzioni di trattamento della salute mentale come la psicoterapia individuale e la terapia di gruppo. Se hai bisogno di supporto immediato, puoi contattare il Riga di testo di crisi scrivendo START al 741741.

4. Prepararsi allo sfruttamento sessuale

È un fatto ben documentato che nella maggior parte dei casi di violenza sessuale, l'autore è qualcuno che la vittima conosce – questo è vero anche nei casi di abuso sessuale infantile. Secondo RAINN, (Rete nazionale di stupri, abusi e incesti) dei casi di abuso sessuale segnalati alle forze dell'ordine, Il 93 percento delle vittime minorenni conosceva l'autore .

Ma ciò di cui non parliamo spesso sono le tattiche psicologicamente abusive che i predatori sessuali possono usare per abusare di un bambino, una di queste è toelettatura. Il grooming è il processo di identificazione delle potenziali vittime, guadagnando la loro fiducia, isolandole e abbattendo le loro difese al fine di impegnarsi in un contatto che l'autore trova sessualmente gratificante.

Una volta instaurato il rapporto sessuale, il perpetratore userà spesso segretezza e biasimo garantire la partecipazione continua e il silenzio del bambino o dell'adolescente.

Sfortunatamente, questo è qualcosa con cui il potente collaboratore Dany T. ha esperienza. Nel suo pezzo, Com'è essere accarezzati da un predatore online? , ha dettagliato la sua esperienza di incontro con Dan in un momento della sua vita in cui era più vulnerabile:

All'età di 15 anni, ero infelice... Ho trascorso molto tempo in un forum di supporto per i sopravvissuti agli abusi. In quel forum ho incontrato alcuni dei miei amici più cari... Uno di quegli amici era un rispettato moderatore del forum. Lo chiamerò Dan (non è il suo vero nome).

Dan è stato così solidale e comprensivo come nessuno lo era mai stato. Non sembrava sfasato dal mio autolesionismo e non avevo paura di parlare degli argomenti più difficili che erano così tabù in casa mia. Cose come la masturbazione . O l'abuso che avevo subito all'età di 7 anni. Sembrava la persona sicura di cui avevo disperatamente bisogno. Era la prima volta nella mia vita che pensavo di avere una persona sicura con cui parlare. L'unico problema qui? Avevo 15 anni. Era sulla trentina.

Fin dall'inizio, Dan si è affermato come una figura di supporto nella sua vita, quindi quando ha sessualizzato la loro relazione, è stata pronta a trovare scuse e razionalizzare il suo comportamento. In seguito ha commentato: La toelettatura era così, così profonda che non riuscivo a vedere cosa stava succedendo.

Quindi, come possiamo prevenire gli abusi sessuali infantili? Un buon modo è cercare segni di altri abusi. Sebbene i segni di abuso non siano sempre chiari ed evidenti, secondo RAINN, alcuni segnali di allarme comuni includono: allontanamento dal contatto fisico, comportamento sessuale inappropriato all'età, comportamento regressivo come succhiare il pollice e modificare le abitudini igieniche ( puoi leggere di più qui .)

Se tu o una persona cara siete vittime di abusi sessuali o aggressioni e avete bisogno di aiuto, chiamate il Hotline telefonica nazionale per aggressioni sessuali al numero 1-800-656-4673 per entrare in contatto con un membro del personale qualificato di un fornitore di servizi di violenza sessuale nella tua zona.

5. Uso della vergogna e dell'umiliazione

Secondo Karyl McBride,Ph.D., L.M.F.T.,un classico segno di abuso emotivo infantile è l'uso della vergogna e dell'umiliazione. Un comportamento comune di questo tipo di abuso psicologico infantile è punire o umiliare un bambino di fronte a un pubblico.

La vergogna e l'umiliazione provocano paura nei bambini. Questa paura non scompare quando crescono, ha scritto McBride. Diventa una barriera per una vita emotiva sana ed è difficile da sradicare.

Un primo esempio di vergogna dei genitori si è verificato nel settembre dello scorso anno, quando la star di Modern Family Ariel Winter ha parlato della propria esperienza di abusi infantili, crescendo con la madre Crystal Workman, ormai estranea. Nelle settimane successive al rapporto, Workman (forse cercando di riscattare la sua reputazione di madre), ha rilasciato un'intervista a Inside Edition vergognando Winter per il suo abito da Emmy Awards .

Voglio solo vederla avere rispetto per se stessa e avere un po' di classe,Operaio ha detto nell'intervista. UNTutto quello che potevo fare era piangere e dispiacermi per lei.

Non solo Workman ha usato la fama di sua figlia come piattaforma per umiliarla e farla vergognare pubblicamente , ha usato il suo status di madre biologica di Winter per convalidare le sue critiche.

Inquadrando la sua dichiarazione I voglio solo vedere, Workman ha criticato sua figlia su cosa daughter lei voluto e cosa? lei avrebbe voluto vedere in sua figlia. Questo tipo di fraseggio è problematico perché sposta il focus della genitorialità sul genitore, invece che sul bambino. Winter è stata aperta sul modo in cui comportamenti abusivi come questo continuano a influenzare la sua salute mentale in età adulta.

La vergogna e l'umiliazione non capitano solo ai bambini adulti. Ccontroverso DaddyOFive YouTuber Heather e Michael Martin sono stati condannati a cinque anni di libertà vigilata per abbandono di minori dopo che la loro serie di video virali che scherzano sui loro figli ha suscitato indignazione quasi unanime online.

Sebbene i video degli scherzi siano stati eliminati dal loro canale YouTube, Notizie BuzzFeed segnalate che alcuni dei video ritraevano i Martin che urlavano contro i loro figli fino a piangere, urlavano oscenità ai loro figli e, in un caso, spingevano un bambino che poi si era sanguinato il naso.

I genitori sono stati forse in grado di sfuggire al controllo pubblico per tutto il tempo che hanno fatto perché i video sono stati costantemente definiti scherzi. Ma il problema qui è che solo perché il genitore crede che qualcosa sia uno scherzo non significa che il bambino capirà. I genitori di Martin chiaramente pensavano che questi video fossero OK per continuare a fare, perché dopo tutto, stavano solo scherzando. Ma indipendentemente dall'intenzione, l'impatto di queste azioni emotivamente violente ha il suo pedaggio. Secondo BuzzFeed News, tutti e cinque i bambini sono stati sottoposti a valutazioni psicologiche e due sono stati determinati ad aver subito lesioni mentali a causa dei video.

Dobbiamo prendere sul serio la vergogna e l'umiliazione dei bambini, perché è una forma molto reale e diffusa di abuso emotivo.Quando un genitore è in colpa e dice cose come, Avresti dovuto sapere che non ero serio, scarica ingiustamente la colpa sul bambino, dicendo loro in modo efficace: non puoi sentirti come ti senti perché voi frainteso le mie intenzioni.

È compito di un genitore e di un tutore prendersi cura di un bambino, mentalmente, emotivamente e fisicamente. È ora di iniziare a parlare di questo tipo di abuso emotivo perché le conseguenze di non farlo sono dannose e a lungo termine.

Pubblicato originariamente su il potente .