celebs-networth.com

Moglie, Marito, Famiglia, Stato, Wikipedia

13 tweet che ci ricordano che nessuno vuole essere venduto roba su Facebook

Tendenza
sky-caratteristica

Le donne che cercano di vendere cose ad altre donne sono vecchie quanto Avon e Tupperware. Solo nell'era digitale, Momtrepreneurs (oh Dio , quella parola) hanno il potere di Internet e la facilità degli smartphone per spingere le loro mercanzie su ignari compagni di classe delle superiori con cui non parlano da 10 anni. Dai leggings ai prodotti da bagno, dagli oli essenziali ai frullati per la perdita di peso, esiste un'attività di vendita diretta per quasi tutto. E non mancano le donne desiderose che cercano di cambiare vita vendendolo a te.

Il marketing diretto è un argomento delicato; ovviamente, noi mamme vogliamo sostenere i nostri amici nella loro ricerca di guadagnare soldi extra o avere qualcosa da fare al di fuori del loro ruolo di genitori o costruire un impero #girlboss comodamente da casa loro. Cosa noi non farlo desiderare è essere spinti, spinti e colpevoli a comprare cose che non vogliamo o di cui abbiamo bisogno a prezzi che fanno rabbrividire le nostre carte di credito. C'è sicuramente un equilibrio, ma per i tempi in cui va storto, i simpatici genitori di Twitter sono qui per farti ridere su com'è quando i tuoi amici cercano di venderti merda su Facebook.

1. Vero discorso.



Finché non c'è alcun obbligo di acquisto, quelle feste di borsette e impacchi possono essere una scusa per perdere le stronzate della buonanotte. Sorseggia e annuisci educatamente durante il lancio. Questo è il tuo momento.

2. Zitto e prendi i nostri soldi.

L'ultima cosa di cui la maggior parte di noi mamme ha bisogno è più roba in casa, ma potremmo tutti usa più riposo e tempo libero. Ci vendono direttamente due ore di sonno il martedì pomeriggio. Ne compreremo una dozzina.

3. Sul serio.

A volte, cambia non lo è bene. Le nostre vite vanno bene così come sono, già piene di impegni e cose che ci costringono a indossare pantaloni veri.

4. No grazie, per favore.

Oppure, prendili per tipo, $ 5 da Target perché, cacca.

5. Lo schema piramidale originale.

Ha senso, davvero. Era una mamma casalinga sfortunata. I tre saggi avevano la risposta ai suoi problemi.

6. Non incoraggiarli.

Tieni presente che mentre tuo figlio beve la sua limonata annacquata, lo stai solo preparando per pensare che tutti vorranno sentire degli impacchi per il corpo alle alghe che stanno spingendo sugli amici di Facebook 20 anni dopo.

7. Rotolamento degli occhi.

Se ci dici che è per far puzzare un po' meno il bagno di scoregge, va bene. Ma per favore non convincere le tue amiche mamme che gli oli essenziali risolvono la varicella. Tutti penseranno che sei un po' matto. E avrebbero ragione.

8. La miglior difesa è un buon attacco.

Hai con alcune di queste donne? Non accettano un no come risposta. Perfezionare il mio calcio circolare è solo sopravvivenza a questo punto.

9. Stiamo tutti rabbrividicendo, Linda.

Sul serio, Linda. Semplicemente fermati.

10. Ci vediamo.

Questo perché è una trappola. Correre.

11. Ti presentiamo il nostro amico Prime.

È difficile capire nell'era di Target e di spedizione di 2 giorni perché qualcuno di noi vorrebbe competere su Facebook con altre 300 donne per comprare un paio di leggings con la stampa della zampa di cane prima che finiscano. Avremo bisogno di grafici a torta o qualcosa del genere.

12. Che ne dici di no.

Siamo realisti: quella borsa con il monogramma finirà in fondo alla pila di merda nella tua Honda CR-V. Non sei un tipo da borsa con monogramma. Possederlo.

13. *blocco*

Fate attenzione là fuori, mamme!