Più di 100 citazioni di Jack Kerouac perspicaci che ti faranno andare in viaggio

Giochi Divertenti
jack-Kerouac-citazioni-1

Penguin Books e Jack Kerouac di Tom Palumbo

NFT

La prosa di Jack Kerouac è come nessun'altra, e nemmeno queste citazioni del famoso scrittore beat. Kerouac, morto nel 1969 all'età di 47 anni, ci ha lasciato con molta saggezza .Per fortuna Kerouac ha lasciato il mondo con diversi romanzi e note di conoscenza che possono essere applicate alla nostra vita quotidiana. Esamina molti argomenti affini attraverso i suoi romanzi con onestà rinfrescante. Anche se non sei un enorme Sulla strada fan o stai solo imparando a conoscere Kerouac ora, c'è qualcosa qui per tutti.Queste citazioni di Jack Kerouac riguardano l'amore, la vita, la scrittura, i viaggi emozionanti e molto altro ancora.

Quindi, prendi una tazza di caffè forte, siediti e lascia che queste parole ispiratrici del celebre autore di Sulla strada e I barboni del Dharma portarti via.



1. (…) Gli unici per me sono i pazzi, quelli che sono matti per vivere, matti per parlare, matti per essere salvati, desiderosi di tutto allo stesso tempo, quelli che non sbadigliano mai né dicono una cosa banale , ma brucia, brucia, brucia come favolose candele romane gialle che esplodono come ragni attraverso le stelle e nel mezzo vedi la luce centrale blu scoppiare e tutti fanno 'Awww!' - Sulla strada

NFT

2. Un giorno troverò le parole giuste e saranno semplici. - I barboni del Dharma

3. Vivi, viaggia, avventura, benedici e non essere dispiaciuto.

4. Non c'era nessun posto dove andare ma ovunque, quindi continua a rotolare sotto le stelle. - Sulla strada

5. Mi piacciono troppe cose e sono tutto confuso e bloccato correndo da una stella cadente all'altra fino allo sfinimento. Questa è la notte, cosa ti fa. Non avevo niente da offrire a nessuno tranne la mia confusione.

6. Niente dietro di me, tutto davanti a me, come sempre sulla strada. - Sulla strada

7. L'unica verità è la musica.

8. Qual è quella sensazione quando ti allontani dalle persone e si allontanano nella pianura finché non vedi i loro granelli disperdersi? - è il mondo troppo grande che ci sovrasta, ed è un addio. Ma ci fermiamo alla prossima folle avventura sotto il cielo. - Sulla strada

9. La mia colpa, il mio fallimento, non è nelle passioni che ho, ma nella mia mancanza di controllo su di esse.

10. L'aria era dolce, le stelle così belle, la promessa di ogni vicolo acciottolato così grande, che pensai di essere in un sogno. - Sulla strada

11. Un dolore mi ha trafitto il cuore, come ogni volta che vedevo una ragazza che amavo che andava nella direzione opposta in questo mondo troppo grande. - Sulla strada

il miglior set di tavolo e sedia per bambini

12. Il miglior insegnante è l'esperienza e non attraverso il punto di vista distorto di qualcuno. - Sulla strada

13. La felicità consiste nel rendersi conto che è tutto un grande, strano sogno.

14. Sono rimasto sorpreso, come sempre, da quanto fosse facile l'atto di andarsene e da quanto fosse bello. Il mondo era improvvisamente ricco di possibilità. - Sulla strada

15. Ragazzi e ragazze in America hanno un momento così triste insieme; la raffinatezza richiede che si sottomettano immediatamente al sesso senza un adeguato colloquio preliminare. Non chiacchiere di corteggiamento: chiacchiere sincere sulle anime, perché la vita è santa e ogni momento è prezioso. - Sulla strada

16. Non usare il telefono. Le persone non sono mai pronte a rispondere. Usa la poesia.

17. Le grandi cose non vengono realizzate da coloro che cedono alle tendenze, alle mode e all'opinione popolare.

18. Mi sono reso conto che queste erano tutte le istantanee che i nostri figli avrebbero guardato un giorno con meraviglia, pensando che i loro genitori avessero vissuto una vita liscia e ben ordinata e si fossero alzati la mattina per camminare con orgoglio sui marciapiedi della vita, senza mai sognare la cenciosa follia e tumulto delle nostre vite reali, la nostra notte reale, l'inferno di essa, il vuoto insensato. - Sulla strada

19. Non lo so, non mi interessa, e non fa alcuna differenza.

20. Mi amerai a dicembre come a maggio?

21. Mi sono svegliato mentre il sole stava arrossendo; e quello è stato l'unico momento distinto della mia vita, il momento più strano di tutti, in cui non sapevo chi fossi – ero lontano da casa, ossessionato e stanco del viaggio, in una stanza d'albergo da quattro soldi che non avevo mai visto , sentendo il sibilo del vapore fuori, e lo scricchiolio del vecchio legno dell'albergo, e i passi al piano di sopra, e tutti i suoni tristi, e ho guardato l'alto soffitto crepato e davvero non sapevo chi fossi per circa quindici strani secondi. Non avevo paura; Ero solo qualcun altro, uno sconosciuto, e tutta la mia vita era una vita stregata, la vita di un fantasma. - Sulla strada

22. Perché non aveva un posto dove poteva stare senza stancarsi e perché non c'era nessun posto dove andare se non dappertutto, continuare a rotolare sotto le stelle... — Sulla strada

23. Ho molte cose da insegnarti ora, nel caso ci incontrassimo, riguardo al messaggio che mi è stato trasmesso sotto un pino nella Carolina del Nord in una fredda notte invernale illuminata dalla luna. Diceva che non è mai successo niente, quindi non preoccuparti. È tutto come un sogno. Tutto è estasi, dentro. Semplicemente non lo sappiamo a causa delle nostre menti pensanti. Ma nella nostra vera essenza beata della mente è noto che tutto va bene, per sempre e per sempre e per sempre. Chiudi gli occhi, lascia cadere le mani e le terminazioni nervose, smetti di respirare per tre secondi, ascolta il silenzio dentro l'illusione del mondo, e ricorderai la lezione che hai dimenticato, che è stata insegnata nell'immensa via lattea soffice nuvola innumerevoli mondi tanto tempo fa e nemmeno per niente. È tutta una vasta cosa risvegliata. Io la chiamo l'eternità d'oro. È perfetto. Non siamo mai nati veramente, non moriremo mai veramente. Non ha nulla a che fare con l'idea immaginaria di un sé personale, altri sé, molti sé ovunque: il sé è solo un'idea, un'idea mortale. Quello che passa in ogni cosa è una cosa. È un sogno già finito. Non c'è niente di cui aver paura e niente di cui essere contenti. Lo so guardando le montagne per mesi. Non mostrano mai alcuna espressione, sono come uno spazio vuoto. Credi che il vuoto dello spazio si sgretolerà mai? Le montagne crolleranno, ma il vuoto dello spazio, che è l'unica essenza universale della mente, il vasto risveglio, vuoto e sveglio, non crollerà mai perché non è mai nato. - Il portatile Jack Kerouac

24. Comunque finisce tutto in lacrime. - I barboni del Dharma

25. Non avevo niente da offrire a nessuno tranne la mia confusione.

26. La mia testimonianza è il cielo vuoto.

27. Perché alla fine, non ricorderai il tempo che hai passato a lavorare in ufficio o a falciare il prato. Scala quella dannata montagna.

28. Tutta la mia miserabile vita scorreva davanti ai miei occhi stanchi, e ho capito che qualunque cosa tu faccia è destinata a essere una perdita di tempo alla fine, quindi potresti anche impazzire. - Sulla strada

29. Giù sul lago apparvero riflessi rosei di vapore celestiale, e io dissi: 'Dio, ti amo' e guardai il cielo e lo intendevo davvero. “Mi sono innamorato di te, Dio. Prenditi cura di tutti noi, in un modo o nell'altro.' Per i bambini e gli innocenti, è lo stesso. - I barboni del Dharma

30. Cosa c'è in serbo per me nella direzione che non prendo?

31. Le nostre valigie malconce erano di nuovo ammucchiate sul marciapiede; avevamo strade più lunghe da percorrere. Ma non importa, la strada è la vita. - Sulla strada

32. Mi rende sempre orgoglioso amare il mondo in qualche modo: l'odio è così facile in confronto. - Grande Sur

33. Ho intenzione di sposare i miei romanzi e scrivere piccoli racconti per bambini.

34. La vita deve essere ricca e piena di amore - non va bene altrimenti, non va affatto bene per nessuno. -Lettere scelte, dal 1940 al 1956

35. Ho visto che la mia vita era una vasta pagina vuota e luminosa e potevo fare tutto ciò che volevo.

36. Sal, dobbiamo andare e non smettere mai di andare finché non arriviamo.'
'Dove stiamo andando, amico?'
'Non lo so, ma dobbiamo andare. - Sulla strada

37. Nelle dolci notti di primavera starò nel cortile sotto le stelle - qualcosa di buono verrà fuori da tutte le cose e sarà dorato ed eterno proprio così. Non c'è bisogno di dire un'altra parola. - Grande Sur

38. Quindi, quindi, mi dedico alla mia arte, al mio sonno, ai miei sogni, alle mie fatiche, alle mie sofferenze, alla mia solitudine, alla mia follia unica, al mio assorbimento senza fine e alla fame perché non posso dedicarmi a nessun altro essere.

39. Felice. Solo nei miei pantaloncini da bagno, a piedi nudi, con i capelli selvaggi, nel buio rosso fuoco, cantando, bevendo vino, sputando, saltando, correndo: questo è il modo di vivere. Tutto solo e libero nelle morbide sabbie della spiaggia dal sospiro del mare là fuori, con le calde stelle vergini di Falloppio Ma-Wink che si riflettono sulle acque fluide del ventre del canale esterno. E se le tue lattine sono roventi e non riesci a tenerle in mano, usa solo i buoni vecchi guanti della ferrovia, tutto qui. - I barboni del Dharma

40. Le case sono piene di cose che raccolgono polvere.

41. Un uomo che pratica la gentilezza nel deserto vale tutti i templi che questo mondo attira. - I barboni del Dharma

42. E la storia dell'amore è una lunga storia triste che finisce nelle tombe.

43. Trovare il Nirvana è come trovare il silenzio. - I barboni del Dharma

44. Ma perché pensarci quando tutte le terre d'oro davanti a te e tutti i tipi di eventi imprevisti aspettano in agguato per sorprenderti e renderti felice di essere vivo per vedere? - Sulla strada

45. Sto scrivendo questo libro perché moriremo tutti.

46. ​​Il dolore, l'amore o il pericolo ti rendono di nuovo reale... — I barboni del Dharma

47. Crescendo, sono diventato un ubriacone. Perché? Perché mi piace l'estasi della mente.

48. Presto si fece il crepuscolo, un crepuscolo color vinaccia, un crepuscolo viola su boschetti di mandarini e lunghi campi di meloni; il sole il colore dell'uva pigiata, tagliata di rosso bordeaux, i campi il colore dell'amore e dei misteri spagnoli. - Sulla strada

49. Qualcosa di buono verrà ancora da tutte le cose.

50. Mia zia una volta disse che il mondo non avrebbe mai trovato pace finché gli uomini non fossero caduti ai piedi delle loro donne e avessero chiesto perdono. - Sulla strada

51. Sono preoccupati, stanno contando le miglia, stanno pensando a dove dormire stanotte, quanti soldi per la benzina, il tempo, come ci arriveranno – e comunque ci arriveranno per tutto il tempo, vedi. - Sulla strada

52. Ci siamo voltati a una dozzina di passi, perché l'amore è un duello, e ci siamo guardati per l'ultima volta.

53. Questa è la storia dell'America. Tutti fanno quello che pensano di dover fare. - Sulla strada

54. Non toccarmi, sono pieno di serpenti.

55. Mi sento in colpa per essere un membro della razza umana. -Grande Sur

56. Siamo angeli caduti che non volevano credere che niente è niente e quindi siamo nati per perdere i nostri cari e cari amici uno per uno e infine la nostra stessa vita, per vederlo dimostrato? - I barboni del Dharma

57. Abbiamo deciso di amarci follemente. - Sulla strada

58. Offri loro ciò che vogliono segretamente, e ovviamente si lasciano prendere dal panico immediatamente.

59. Un sorriso socievole non è altro che una bocca piena di denti.

60. Le cose sono così difficili da capire quando vivi giorno per giorno in questo mondo febbrile e sciocco. - Sulla strada

61. Forse è questo che è la vita... un battito di ciglia e stelle ammiccanti. - Lettere scelte, 1940-1956

62. Non è che non posso innamorarmi. È davvero che non posso fare a meno di innamorarmi di troppe cose tutte in una volta. Quindi, devi capire perché non riesco a distinguere tra ciò che è platonico e ciò che non lo è perché è tutto troppo e non abbastanza allo stesso tempo.

63. Mi piacciono troppe cose e sono tutto confuso e bloccato correndo da una stella cadente all'altra fino allo sfinimento.

64. Vide che tutte le lotte della vita erano incessanti, faticose, dolorose, che nulla si faceva in fretta, senza fatica, che doveva subire mille carezze, revisioni, modanature, aggiunte, asportazioni, innesti, lacerazioni, correzioni, levigature , ricostruzioni, ripensamenti, inchiodamenti, virate, scheggiature, martellate, issate, collegamenti - tutte le povere incompiute incompiute incerte dell'impresa umana. Andavano avanti per sempre ed erano per sempre incompleti, tutt'altro che perfetti, raffinati o lisci, pieni di terribili ricordi di fallimento e paure di fallimento, eppure, a modo dire, in qualche modo nobile, completo e brillante alla fine.

65. I miei modi, a volte abominevoli, possono essere dolci. Crescendo, sono diventato un ubriacone. Perché? Perché mi piace l'estasi della mente. sono un miserabile. Ma io amo, amo.

66. Sii innamorato della tua vita, di ogni suo dettaglio.

67. Ascolta attentamente... l'eterno silenzio del silenzio continua e continua durante tutto questo, ed è andato avanti, e continuerà all'infinito. Questo perché il mondo non è altro che un sogno ed è solo pensato e l'eternità eterna non gli presta attenzione.

68. Ape, perché mi stai fissando? non sono un fiore?

69. L'unica cosa che bramiamo nei nostri giorni di vita, che ci fa sospirare e gemere e provare dolci nausee di ogni tipo, è il ricordo di una beatitudine perduta che probabilmente è stata sperimentata nel grembo materno e può essere riprodotta solo (sebbene odio ammetterlo) nella morte. Ma chi vuole morire?

70. Saresti sorpreso di quanto poco sapessi anche fino a ieri.

71. L'amore è tutto.

72. E non sai che Dio è Pooh Bear?

73. Non ho niente da offrire a nessuno, tranne la mia confusione.

74. Non mi fa più piangere, morire e strapparmi a vederla andare via perché ora tutto va via da me in quel modo - ragazze, visioni, qualsiasi cosa, proprio allo stesso modo e per sempre e accetto la perdita per sempre.

75. Sono proprio lì, nuotando nel fiume delle difficoltà, ma so nuotare... — Angeli della desolazione

76. Se possiedi un tappeto, ne possiedi troppo.

77. Le mie scarpe sono pulite per aver camminato sotto la pioggia.

78. Non dire loro troppo della tua anima. Stanno aspettando proprio questo.

79. I cliché sono truismi e tutti i truismi sono veri. - Grande Sur

80. Dopotutto è possibile che lo spirito umano vinca.

81. Sii innamorato della tua vita. Ogni minuto di esso.

82. Tutta la vita è un paese straniero.

83. Scrivi in ​​raccoglimento e stupore per te stesso.

84. Qualcosa che senti troverà la sua forma.

85. Non è vero che inizi la tua vita da dolce bambino credendo in tutto sotto il tetto di tuo padre? Poi viene il giorno dei Laodicesi, quando sai di essere infelice e miserabile e povero e cieco e nudo, e con il volto di un raccapricciante fantasma addolorato vai rabbrividendo attraverso la vita da incubo.

86. E io morirò, e tu morirai, e tutti noi moriremo, e anche le stelle svaniranno una dopo l'altra nel tempo.

87. Se non sei perseguitato da qualcosa, come da un sogno, una visione o un ricordo, che sono involontari, non sei interessato e nemmeno coinvolto.

88. Ragazzi, state andando da qualche parte, o semplicemente andando? - Sulla strada

89. Nessun uomo dovrebbe attraversare la vita senza aver sperimentato una volta una solitudine sana, persino annoiata nel deserto, trovandosi a dipendere esclusivamente da se stesso e quindi imparando la sua vera e nascosta forza.

90. Accetta la perdita per sempre.

91. E nessuno sa cosa accadrà a qualcuno a parte gli stracci abbandonati dell'invecchiamento.

92. Vanità delle vanità... tutto è vanità. Ti uccidi per arrivare alla tomba. Soprattutto ti uccidi per arrivare alla tomba prima di morire; e il nome della tomba è 'successo', il nome di quella tomba è hurabullo boom boom stronzate.

93. Non puoi vivere in questo mondo, ma non c'è nessun altro posto dove andare.

citazioni pirati dei caraibi jack sparrow

94. E torno a casa avendo perso il suo amore. E scrivi questo libro.

95. I sogni erano così irrazionali, così grigi con un terrore senza nome... eppure, anche così inquietante e bello. - Il mare è mio fratello

96. Ogni notte chiedo ancora al Signore: 'Perché?' e non ho ancora sentito una risposta decente. - Angeli della desolazione

97. Credo nell'ordine, nella tenerezza e nella pietà.

98. Il sogno è già finito e siamo già svegli nell'eternità dorata.

99. Eravamo tutti felici, tutti ci rendevamo conto che stavamo lasciando dietro di noi confusione e sciocchezze e svolgevamo la nostra unica e nobile funzione del tempo, muoverci.

100. Tutto è crollato in me. Come vanno le cose con te?

101. Tutto mi appartiene perché sono povero.